Porta a porta Brexit: Vespa difende Orfeo attaccato ancora dai Cinque stelle (Video)

Brunetta forse semplice valvola di sfogo di Vespa per un precedente episodio nel Porta a porta di ieri sera

di Hit

Nella puntata di ieri sera in prime time di Porta a porta dedicata al Referendum in Gran Bretagna sull’uscita o meno del regno unito dall’unione europea, oltre al siparietto fra Bruno Vespa e Renato Brunetta, c’è stato un altro episodio, diciamo cosi “dialettico”, che ha animato la puntata del talk show più longevo della prima rete della Rai.

Anzi, osiamo dire, che forse l’episodio di cui andiamo a raccontarvi le dinamiche, è stato il vero motivo del nervosismo del conduttore del programma, poi in qualche modo “liberato” contro il “povero” Brunetta. Qualche minuto prima del diverbio fra l’ex direttore del Tg1 e l’ex ministro della pubblica amministrazione, mentre la senatrice Barbara Lezzi del Movimento 5 stelle stava parlando, c’è stato un intervento del direttore del Tg1 Mario Orfeo, pure lui ospite di Porta a porta.

Subito la Lezzi ha apostrofato Orfeo, con il quale il Movimento 5 stelle non ha buoni rapporti (ricordiamo la lite con Alessandro Di Battista proprio a Porta a porta) in questo modo :

“Lei è Tele PD1 direttore, la prego…parla sempre della sua parte…la prego di non interrompermi”

.

Vespa subito è intervenuto in difesa del direttore del Tg1:

“Questo senatrice Lezzi non glielo consento. Non è molto signorile quello che sta facendo”.

Orfeo rivolto alla senatrice del Movimento 5 stelle:

“Lei è pregata di stare al posto suo ed essere educata con me”.

Orfeo però si è rivolto ancora a Vespa mentre la Lezzi proseguiva in suo intervento cosi:

“Bruno però non possono accadere queste cose in trasmissione. E’ vergognoso. Non posso essere offeso”.

Mentre la Lezzi proseguiva la sua lunga disquisizione, vediamo Vespa lasciare la sua scrivania al centro dello studio 2 di via Teulada a Roma ed avvicinarsi alla poltrona in cui era seduto il direttore del Tg1 e coprendosi il microfono e sottovoce si rivolgeva così ad Orfeo:

“L’ho richiamata. Cosa devo fare?”

Orfeo risponde: “Non posso essere offeso”. Poi altre parole incomprensibili…

Segue quindi, dopo l’intervento della Lezzi, l’allocuzione di Vespa rivolta alla senatrice dei 5 stelle:

“Esistono delle regole di galateo ed io non le posso consentire, con tutto il rispetto che ho per lei, di insolentire il direttore del Tg1. Nella conversazione capita anche di interrompersi, però ciascuno stia al suo posto”.

Probabilmente Brunetta poi ha dovuto subire l’ira ed il nervosismo di Vespa che in realtà covava dalla discussione Lezzi-Orfeo di qualche minuto prima che vi abbiamo raccontato ora. Se non ci fosse stato questo episodio, forse la reazione del conduttore di Porta a porta alle intemperanze -per altro più che consuete- di Brunetta, sarebbe stata di un tenore squisitamente più moderato.

A proposito della scena madre Brunetta-Vespa di ieri sera, sarebbe geniale aprire stasera la puntata speciale di Porta a porta in seconda serata con Brunetta al centro dello studio a condurre e Vespa seduto fra gli ospiti, solo per una manciata di minuti, forse però chiediamo troppo…

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Porta a porta

Porta a porta è il talk show ormai storico della seconda serata di RaiUno, in onda dal 22 gennaio 1996 (inizialmente solo al lunedì e mercoledì, poi dal lunedì al giovedì) con la conduzione di Bruno Vespa.

Tutto su Porta a porta →