• Tv

Euro 2016, Cerimonia d’apertura tra banalità e la voglia di far festa

Dopo la breve cerimonia, la palla passa alle Nazionali in campo. Francia – Romania live su outdoorblog.it

  • 20.14

    Il Tg1 ‘scalda’ il pubblico prima del debutto di Euro 2016.

  • 20.30

    Dopo il collegamento con Insinna, che prenderà la linea dopo la partita, scatta la pubblicità.

  • 20.36

    La splendida Parigi, anche se sommersa di immondizia causa scioperi, è sempre bella.

  • 20.37

    Paola Ferrari e Marco Mazzocchi, dalla terrazza dell’Auditorium del Foro Italico, a Roma, accolgono i telespettatori. C’è crisi in Rai.

  • 20.38

    Una scheda su Pogba. Perché?

  • 20.39

    Quindi tabella riassuntiva delle caratteristiche del match Francia-Romania.

  • 20.39

    Un’occhiata a Parigi e pubblicità.

  • 20.44

    Si parte. 10 minuti per raccontare la Francia nella cerimonia di apertura.

  • 20.46

    Un tappeto che ricopre il campo rappresenta il giardino di Francia su cui si muove una grande giostra di 6 metri di diametro.

  • 20.46

    Non potevano mancare le ballerine di can-can. Sono 150.

  • 20.47

    In confronto alla cerimonia di apertura di Sochi 2014… vabbè, non ci sono paragoni con i Russi.

  • 20.47

    Benvenuti in Francia, il titolo della cerimonia. Un macaron non ce lo offrono?

  • 20.48

    In compenso risuona la voce di Edith piaf che canta La Vie en Rose. Sono andati poco poco sui luoghi comuni eh.

  • 20.49

    Ma scatta la base di I gotta feeling e appare Guetta al centro della giostra. E si balla.

  • 20.50

    Le coreografie non sono il massimo, la scena nelle inqudratura dall’altro è tutta per il tappeto scenografico assai. Del resto hanno solo 10 minuti per far tutto.

  • 20.51

    Guetta si diverte. Ma anche nello stadio, se la regia ci mostrasse due secondi di fila di spalti, si balla.

  • 20.52

    Zara Larsson, 18 anni, svedese, canta This once is for you, l’inno degli Europei.

  • 20.53

    Un arcobaleno i costumi delle ballerine.

  • 20.53

    Lo stadio canta con Guetta che ringrazia. E intanto alle sue spalle si alza una Tour Eiffel di 36 metri, Mi ricorda una vecchia pubblicità della Perrier.

  • 20.55

    E sul cielo di Parigi ecco la pattuglia delle ‘frecce tricolori’ francesi. Bella Parigi, bella bella.

  • 20.56

    Squadre in campo e risuona, subito, l’inno rumeno.

  • 20.56

    La tribuna autorità: spicca Luigi Abete.

  • 20.57

    E’ il momento della Marsigliese. Brivido. La voce dello stadio copre il coro di Radio France.

  • 20.58

    Un boato alla fine, mentre mi son persa Hollande impettito con la sciarpa tricolore al collo.

  • 20.59

    Al termine della bella pubblicità si presenta la terna arbitrale. E mentre i tecnici smontano tutto a tempo di record, si mostrano le formazioni.

  • 21.01

    Fischio d’inizio. Vi lasciamo alla diretta del match inaugurale, live su outdoorblog.it.

“Benvenuti in Francia”: questo il tema della breve cerimonia di apertura che ha sancito l’inizio ufficiale di Euro 2016. Dieci minuti in tutto, ritagliati prima del fischio d’inizio del match inaugurale dei padroni di casa contro la Romania, in cui il creatore ha condensato alcune delle icone più popolari – e stereotipati – del Paese. Dal can-can a La Vie en Rose di Edith Piaf, passando per una Tour Eiffel che ‘cresce’ piano alle spalle dell’ospite d’onore David Guetta, che dà l’attesa scossa disco. Suo l’inno di Euro 2016, This one is for you, cantata dalla 18enne Zara Larsson. LaTour che sale, però, mi ha richiamato alla mente un’altra icona francese, l’acqua Perrier, in uno storico spot.

Tanta voglia di cantare e di ballare sugli spalti. I quasi 80.000 dello Stade de France cantano l’inno di Guetta e poi ‘urlano’ la Marsigliese con tutto il fiato che hanno in corpo. Uno dei brividi di una cerimonia in sé modesta e non solo per una questione di tempi.

Pochissimi minuti per allestire la scena, ancor meno per smontarla, ma sono le idee e le coreografie a essere proprio da minimo sindacale. Ma di questi tempi in Francia è meglio non parlare di sindacati. D’impatto, invece, il tappeto scenografico che rappresenta i classici giardini alla francese, quelli di corte. L’effetto dall’alto funziona e compensa la povertà del resto, che la regia ‘schizofrenica’ non aiuta a valorizzare.

Al di là di tutto, però, le cerimonie di apertura sono sempre emozionanti e strappano sempre una lacrima per la ‘speranza’ che incarnano. Non ci resta che seguire questo lungo Campionato Europeo di Calcio. E che vincano davvero i migliori.

Euro 2016 | Cerimonia d’apertura | Diretta

Euro 2016, cerimonia d’apertura: David Guetta allo Stade de France.

Euro 2016 è ufficialmente iniziato ieri sera, giovedì 9 giugno, con il concerto di David Guetta dai giardini del Campo di Marte di Parigi, con tanto di diretta tv su Rai 4 col commento dei conduttori di Caterpillar AM, Filippo Solibello e Marco Ardemagni (già voci delle semifinali di Eurovision Song Contest 2016).

Stasera, venerdì 10, tocca alla Nazionale Francese aprire le danze, e questa volta in campo. Oltre all’inno di questi Europei, “This One’s for you”, composto e interpretato proprio da Guetta che anticiperà il calcio d’inizio, risuoneranno la Marsigliese e l’inno rumeno, visto che proprio alla Romania tocca il match inaugurale contro i padroni di casa, che andrà in onda su Rai 1 col commento di Alberto Rimedio.

Il collegamento dallo Stade de France di Parigi avrà però inizio alle 20.30. Vediamo se i cugini di Oltralpe avranno creato qualche effetto speciale per accogliere tifosi e turisti. Confidiamo che i soli effetti speciali siano quelli approvati dall’Organizzazione (intelligenti pauca…).

Euro 2016 | Come seguirlo in diretta tv e in live streaming

Mentre Sky propone tutte le partite dell’Europeo ai suoi abbonati, la Rai offre ai telespettatori 27 match (il calendario completo Rai Euro 2016) in onda per lo più su Rai 1 e su Rai HD, e visibili anche in live streaming su rai.tv. I 27 match trasmessi in chiaro saranno commentati dalla Gialappa’s band in diretta su Rai 3 e Rai Radio 2 in Rai Dire Europei, un gradito ritorno del trio al calcio di mamma Rai.

Il post partita è invece affidato a con Flavio Insinna.


!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?’http’:’https’;if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+”://platform.twitter.com/widgets.js”;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,”script”,”twitter-wjs”);

 

I Video di TvBlog