Gomorra 2, Marco D'Amore a Blogo: "Nel mondo la serie è considerata prodotto di eccellenza italiana" (VIDEO)

"Ciro ha scatenato una detonazione che ha creato dei buchi... ci sono da colmare i vuoti. E lui lo farà cercando di instaurare una bizzarra democrazia criminale"

Ciro di Marzio è il primo a sporcarsi le mani, una volta in più, nella seconda stagione di Gomorra, la serie che da stasera, martedì 10 maggio 2016, va in onda su Sy Atlantic HD e Sky Cinema 1HD. Marco D'Amore, l'attore che interpreta l'ex soldato del clan Savastano oggi pronto ad allearsi con Salvatore Conte, a Blogo ha raccontato come ritroveremo Ciro:

Lo ritroverete a colmare un vuoto. Ciro ha scatenato una detonazione che ha creato dei buchi. C'è da rimettere insieme i pezzi e colmare i vuoti. Lo farà cercando di instaurare una bizzarra democrazia criminale, mettendo insieme varie famiglie che si spartiscono il territorio e il potere. E attribuendo alle famiglie la possibilità di votare. È necessario raggiungere una sorta di quorum all'interno di questa corporazione criminale per arrivare ad una decisione comune.

In apertura di post il video integrale dell'intervista a Marco D'Amore.


Gomorra 2 | Ciro Di Marzio


Ciro Di Marzio è giovane e bello. Ma è anche roso dall’ambizione e non si ferma davanti a nulla. Un tempo era il braccio destro di Pietro Savastano, era uno dei suoi soldati più bravi e ubbidienti, adesso è il suo più acerrimo nemico, colui che gli ha tolto tutto. Ciro ha scatenato la guerra e adesso deve reggere l’onda d’urto delle faide, delle recriminazioni e degli odi personali. Ma soprattutto deve pianificare nuove strategie e nuove alleanze, e dimostrare a tutti, anche a se stesso, di essere un vero capo.

ciro-marco-damore-7.jpg

  • shares
  • Mail