I Retroscena di Blogo: Il destino di Ballarò e quell’incontro fra Giannini e Campo Dall’Orto a Dogliani

Complice una cena organizzata da Carlo De Benedetti, arriva un incontro fra Massimo Giannini e Antonio Campo Dall’Orto

di Hit

La cittadina di Dogliani in provincia di Cuneo, complice il Festival della Tv e dei nuovi media, è stato teatro di interessanti incontri fra operatori del piccolo schermo. Fra gli argomenti dibattuti quello dei futuri palinsesti della televisione pubblica,che verranno presentati fra la fine di giugno e l’inizio di luglio a Milano e a Roma.

Uno dei temi lanciati nel corso di quei dibattiti è stato quello del futuro di Ballarò e del suo conduttore Massimo Giannini. Nel corso di una lunga intervista di Giovanni Minoli al DG Rai Antonio Campo Dall’Orto si è parlato anche del futuro dell’ex vice direttore di Repubblica e del programma che conduce su Rai3 il martedì in prima serata. In molti hanno intuito nella sua frase “Abbiamo in mente dei nomi” a proposito del futuro conduttore del programma del martedì sera di Rai3, come un implicito licenziamento di Giannini.

In realtà la Rai starebbe pensando a cambiare radicalmente l’appuntamento del martedì sera di Rai3 fin titolo del programma, cosa che forse andava fatta già due anni fa, quando Giovanni Floris andò a La7. Caso vuole però, che durante una cena a margine degli incontri di Dogliani, cena organizzata da Carlo De Benedetti, ci sia stato un incontro fuori programma “face to face” fra Giannini e Campo Dall’Orto.

In quell’incontro ci sarebbe stato un colloquio fra i due in cui il DG della Rai avrebbe precisato meglio il significato delle parole dette durante l’intervista con Giovanni Minoli. Campo Dall’Orto avrebbe detto a Giannini che non ha mai voluto dire che non sarebbe stato lui a condurre il “nuovo Ballarò” e che sarebbe stato in qualche modo frainteso durante la chiacchierata con Minoli. La Rai, ha ribadito il DG a Giannini, sta riflettendo in questi giorni su quello che sarà del programma del martedì sera di Rai3 e solo al termine di quella riflessione si trarranno le dovute conclusioni. Per ora nulla sarebbe stato ancora deciso.

Va detto che lo stesso Giannini disse già tempo fa ai nuovi dirigenti della televisione pubblica, che non si sarebbe reso disponibile a condurre un programma che virasse troppo verso l’intrattenimento rispetto al giornalismo (per questo è uscito il nome di Cattelan). Ora si tratta di capire quali saranno le vere intenzioni e sopratutto le decisioni finali della Rai rispetto al futuro di Ballarò o di quel che sarà.

Intanto l’appuntamento è per stasera e per ancora altre nove settimane con il Ballarò di Massimo Giannini, in onda alle ore 21:10 sulla terza rete della televisione pubblica con ospiti Luigi Di Maio, Sandro Gozi, Susanna Camusso e Giorgia Meloni. Previsti anche gli interventi della Gialappa’s Band e di Alessandra Ghisleri con i suoi sondaggi.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Ballarò

Ballarò è un talk show politico televisivo, nato il 5 novembre 2002, che va in onda su RaiTre il martedì alle 21:05 (serata in cui è quasi sempre leader a discapito della stessa RaiUno).

Tutto su Ballarò →