In The Motherhood: la nuova sitcom di ABC che segna il ritorno di Megan Mullally sul piccolo schermo

ABC sta per lanciare in questa midseason una sitcom al femminile, conferma ulteriore della sua recente vocazione per il gentil sesso. Si tratta di “In the motherhood”, basata sull’omonima popolare web serie lanciata nel 2007. La versione web vede tra le protagoniste la presentatrice di E! Chelsea Handler, Jenny McCarthy e Leah Remini: ciascun episodio


in the motherhood
ABC sta per lanciare in questa midseason una sitcom al femminile, conferma ulteriore della sua recente vocazione per il gentil sesso. Si tratta di “In the motherhood”, basata sull’omonima popolare web serie lanciata nel 2007. La versione web vede tra le protagoniste la presentatrice di E! Chelsea Handler, Jenny McCarthy e Leah Remini: ciascun episodio dura dai 5 ai 7 minuti.

Al centro delle vicende narrate nei diversi episodi, racconti di vita vissuta raccolti sul sito ufficiale della serie. Megan Mullally (la mitica Karen di Will&Grace) e Cheryl Hines (Curb your enthusiasm) approdano su ABC per rappresentare l’importanza della famiglia e degli amici nella difficile gestione contemporanea della maternita’, del lavoro, dell’amore nelle complicazioni quotidiane del mondo moderno.

megan mullaly in the mothehoodLa storia ruota intorno a Rosemary (Mullally), Jane (Hines) e Emily (Jessica St. Clair), che rappresentano tre stereotipi di madri che tutti conosciamo. Rosemary e’ la piu’ scatenata che vive la sua vita freneticamente ma che e’ disarmata nella gestione del figlio adolescente, Syd. Sposata numerose volte, ma ora single, Rosemary vive secondo le proprie regole. Il paradosso (che diverte tanto le altre amiche-madri) e’ che il suo stile-genitoriale totalmente non-tradizionale ha portato il figlio ad essere molto piu’ responsabile di lei. La migliore a mica di Rosemary, Jane, e’ una madre-lavoratrice che ha divorziato da poco. Le sue figlie sono Annie (quasi adolescente) e la neonata Sophye. La sfida di Jane e’ quella di riuscire a coniugare la carriera con gli impegni domestici, soprattutto per il fatto di essere tornata a lavorare dopo soli 8 mesi dalla nascita di Sophie. Jane ha dovuto lottare parecchio per trovare un equilibrio. E’ fortunata ad avere il “baby sitter” Horatio (Horatio Sanz, dal Saturday Night Live) ad aiutarla. La sorella piu’ giovane di Jane, Emily, completa il terzetto. Emily si vede come il modello perfetto di super-mamma-casalinga per i suoi due giovani Esther e Bill. La sua casa e’ un’opera d’arte: perfetta, pulita e ordinata e i suoi figli sono gentili e ben educati. Ogni cosa e’ al suo posto, come il marito Jason (RonReaco Lee). Emily prende il mestiere di genitore molto seriamente.

Horatio (il baby-sitter di Jane) comunica con la neonata Sophie attraverso il linguaggio dei segni ed e’ convinto che lei sia l’unica persona in grado di capirlo davvero. Uomo dal cuore grande, sara’ ben piu’ che un semplice baby-sitter e amico delle tre protagoniste. E che dire di Jason, il marito di Emily, sempre disposto a sacrificarsi per il bene della famiglia? Compra solo cibo biologico e sua moglie e la sua famiglia devono sempre essere perfetti. Praticamente e’ un’ulcera pronta a esplodere!

La serie, che debuttera’ in prima serata il 26 Marzo 2009 su ABC, e’ gia’ partita alla grande sul web. Il sito ufficiale infatti e’ lo strumento principale attraverso cui gli sceneggiatori raccoglieranno le storie che verranno poi selezionate per diventare protagoniste delle puntate successive. Il riscontro e’ stato ottimo e numerose madri hanno raccontato le proprie esperienze che – confermano gli autori – superano di gran lunga qualunque vicenda di fantasia.

Aspettiamo con curiosita’ “In the Motherhood”. Intanto, bentornata Megan !