I Migliori Anni | 6 maggio 2016 | Tutti gli ospiti, da Al Bano a Renga (passando per i Ricchi e Poveri)

La seconda puntata de I Migliori Anni live su Blogo.

  • 21.10

    Ci siamo: manca poco alla seconda puntata de I Migliori Anni. Stasera si ‘combatte’ contro l’ultima di Ciao Darwin… si finirà all’una?

  • 21.17

    Si comincia da Carlo Conti che da i contatti e poi accoglie la Tatangelo. Bello stacco di coscia, ma il vestito, per me, è troppo.

  • 21.19

    Ma si inizia subito col 1971 e con Ricchi e Poveri per la prima volta in due!

  • 21.21

    Si inizia con Che Sarà. Sul ledwall l’effige di Franco Gatti, quasi fosse morto. Ma ora pubblicità.

  • 21.26

    Stasera il Dago di Pantani si presenta all’inizio per ‘aprire’ il programma ‘mortage’, le repliche del mondo, la Carrà ancora in tv…

  • 21.28

    Ancora I Ricchi e Poveri con La Prima cosa Bella.


  • “Franco ha fatto una scelta di vita e noi lo capiamo. Ci manca ma è anche normale che uno faccia questa scelta” racconta Angela. E Conti chiama un applauso per Franco Gatti, come se fosse morto. Purtroppo è stato il figlio a morire tragicamente solo qualche anno fa.

  • 21.33

    Dopo una clip che li rivede agli esordi al Cantagiro, si riparte da Sarà perché ti amo. Un inno generazionale. Era il 1981, proprio il primo Festival senza Marina Occhiena.

  • 21.36

    “Grazie per aver scelto I Migliori Anni per questa nuova ripartenza” dice Conti. La ‘brunetta’ sbaglia MammaMaria, ma l’emozione tira brutti scherzi.

  • 21.37

    1977: si giocava a going. Ma io l’ho visto. Ci si giocava anche nei primi ’80.

  • 21.38

    Tutto per annunciare le Baccarat, con Yes sir, I can boogie.

  • 21.41

    CI si sposta nel 1966 con i Dik Dik e la loro Sognando California. Scatta anche il medley. Ma proprio sono pillole….

  • 21.47

    Il Dago di Pantani fa il controcanto alle esibizioni: “I Dik Dik co’ sto nome porno che tanto in Italia non si capisce… e poi Cielo grigio su e le palle giù! Ma c’è qualcuno che ha meno di 80 anni!”. Conti gioca al Baudo con Benigni… diciamo.

  • 21.50

    “Nel 1974 arriva il tanga…” E vai con le inquadrature degne di Ciao Darwin. “Venga avanti signorina, ma non si giri troppo” dice Conti.

  • 21.51

    Intanto è tempo di Santo California con “Tornerò”. Comunque Dago ha ragione…

  • 21.54

    Ma ecco Al Bano, che canta Mattinata, del 1968.

  • 21.56

    Il primo 45 giri di Al Bano, ma lui non ne ha neanche una copia.

  • 21.57

    Le domande di Conti sono sempre le stesse: Quali sono i tuoi migliori anni?; Cosa pensi vedendo quel ragazzo in copertina? E anche per lui scatta la triplice clip, sugli anni ’60, ’70 e ’80.

  • 21.58

    “Io prendo tutto da quegli anni, tutto era giovinezza e gioia” dice Al Bano dopo essersi rivisto.

  • 22.00

    Al Bano prende tutto da tutti i decenni: “E’ stata un’avventura incredibile dagli anni ’60 in poi. Certo, la vita poi mi ha dato degli schiaffi in faccia, ma quelli ti insegnano a vivere”. E niente, gli anni ’80 sono loro…

  • 22.01

    Conti scherza sul fatto che di questi anni magari Al Bano prenderebbe gli abitini, sottintendendo Romina.

  • 22.02

    Gli anni ’90 poi sono quelli della separazione da Romina, l’amore con la Lecciso e il ritorno con Romina. In mezzo anche L’Isola dei Famosi e anni complicati. E si canta Nostalgia Canaglia.

  • 22.05

    “Felicità è tenersi per mano andare lontano, la felicità…” Un evergreen forever.

  • 22.10

    Vi ricordante Moonlight Shadow di Mike Oldfield? Ecco, lei è Maggie Reilly 33 anni dopo… Questo programma è proprio CATTIVO!

  • 22.13

    Tornano i Dik Dik, che di cover internazionali ne hanno fatte parecchie: ora cantano Senza Luce, cover di A Whiter Shade of Pale dei Procol Harum. (‘mmazza che stecca…)

  • 22.17

    Ma dopo la pubblicità arriva Christian De Sica.

  • 22.22

    Una tradizione italiana, De Sica, con i suoi 32 cinepanettoni. I primi però sono ‘gli unici’…

  • 22.25

    De Sica ricorda la sua prima apparizione al cinema in un film di Rossellini: all’epoca era fidanzato con la figlia Isabella e si ritrovò in Port Royal…

  • 22.26

    Da gennaio torna al teatro con Il Principe Abusivo. Ma il suo maestro comico resta Sordi.

  • 22.29

    Non manca una clip sul De Sica crooner.

  • 22.30

    Uhhh, questa Aretha Franklin non me la ricordavo…

  • 22.31

    “Uno che ha un padre come Vittorio De Sica e lo perde a 23 anni è una fregatura!” dice con affetto De Sica.

  • 22.31

    Vabbè, la sfilata di complimenti alle varie colleghe ve la risparmio. Vale la pena solo il ricordo di Monica Scattini.

  • 22.34

    “L’attrice più brava della storia del cinema italiano” … Sophia.

  • 22.35

    De Sica e Verdone in banco insieme al liceo. Bella coppia. Ma chi è che ride in maniera così scomposta? L’autore?

  • 22.36

    “Io non avrei fatto nulla di quello che ho fatto se non ci fosse stata Silvia” dice Christian prima di ricordare la mamma, Maria Mercader.

  • 22.38

    Christian spera di tornare a fare Tale e Quale.

  • 22.38

    “La scena a casa, ma senza prete, è capitata anche a me” racconta Anna Tatangelo: D’Alessio ha dovuto convincere i genitori di Anna sulle sue intenzioni.

  • 22.39

    Uhhh, il 6 gennaio 1977 debuttava in Italia Happy Days. Ecco, Supergulp me lo ricordo. O meglio, ricordo che piangevo con la sigla di Strurmtruppen.

  • 22.40

    Si fa sul serio: DISCO INFERNO!

  • 22.45

    Collegamento con il Paolo Limiti Museum.

  • 22.50

    E si ritorna dopo la pubblicità con Francesco Renga. E meno male. E’ il 2005, l’anno di Angelo.

  • 22.53

    Renga è in ottima forma, va detto. Si emoziona sempre con Angelo, perché ricorda la vittoria a Sanremo “era appena nata mia figlia, c’era Ambra sul palco…” e Conti dedica il pezzo a tutte le mamme…

  • 22.56

    Peccato che il secondo pezzo, Guardami Amore, sia in playback.

  • 23.00

    E’ il momento di Anna Tatangelo che questa settimana omaggia Tina Turner.

  • 23.01

    Direi meglio questo miniabito di quella lunga rete.

  • 23.05

    Il Gigante e la Bambina per accogliere Ron. Siamo ormai negli anni ’80.

  • 23.09

    Uddio, Ron a Sanremo con Nada a 16 anni…

  • 23.10

    “Alla RCA mi aprì la porta uno vestito di leopardo, tutto attillato, con gli occhiali a intermittenza… non guardò me, ma andò da mio padre e gli disse: “Ciao Ni'”. Mio padre mi fece cenno di andarcene, ma io gli dissi ‘Mica saranno tutti così…”. Uhm.

  • 23.12

    Ron parla del suo nuovo album e del suo impegno a favore della ricerca per la SLA. E canta Una Città per Cantare, che è stata recentemente incisa con tanti artisti italiani proprio per sostenere la ricerca sulla SLA.

  • 23.16

    Torna il “Chi è?”. Chi è Gianni Bellì?

  • 23.17

    Il primo bambino della pubblicità italiana… era il 1965, aveva tre anni ed era ‘il signor Rossi’.

  • 23.20

    Ma ci vuole ancora un’ora all’alba? Comunque si racconta il 1980 e si canta con Lio, Amoureux Solitaires. Resta una delle canzoni più inutili della storia della musica.

  • 23.24

    Ussignore, avevo rimosso l’intervista doppia: questa volta con Conti c’è il vero Insinna e il falso Giletti (Pantani).

  • 23.26

    Comunque Insinna che fa la parodia della parodia di Pantani vince tutto.

  • 23.26

    La prima puntata di Don Matteo. Correva l’anno 2000.

  • 23.27

    L’espressione del Giletti di Pantani è perfetta.

  • 23.28

    La Tatangelo fa la mossa…

  • 23.36

    Si riparte dal 1979 con i Delegation che cantano You & I.

  • 23.37

    Comunque penso a Conti, che quasi 40 anni fa metteva questi dischi in radio e nelle feste e ora conosce tutti i gruppi, uno ad uno. Invidia massima.

  • 23.39

    Pubblicità.

  • 23.44

    E per la Festa della Mamma non dimenticate l’azalea per l’AIRC.

  • 23.44

    Mentre la giuria vota i decenni, Conti legge i NoiChe, anche quelli arrivati dal pubblico. E INIZIANO A SCORRERE I TITOLI DI CODA. Beh, hanno capito che non si può arrivare alle 00.30…

  • 23.48

    “Mi sono scatenata stasera” dice Anna. E vincono gli anni ’70. Vabbè, è un dettaglio. E ci si rivede venerdì.

I Migliori Anni ha celebrato la sua seconda puntata e c’è stata qualche variazione rispetto alla prima.

La prima, evidente, è che si è (intelligentemente) accorciata la puntata: si è finito alle 23.48, non alle 00.25, cosa buona e giusta sia per la godibilità della puntata che per la resistenza del target. De Sica al posto di Roger Moore ha sicuramente ridotto l’impatto del #momentodisagio dell’intervista: la caramellosità dell’intervista resta, la prevedibilità delle domande anche, ma almeno si gioca in casa e sulla capacità di gestire tempi e spazi di De Sica c’è poco da dire. Anche l’intervista doppia, per quanto evitabile, si è ‘salvata’ per un Insinna pronto a parodiare la sua parodia a fronte di Giletti – imitato da Pantani – sostanzialmente perfetto, ma di certo meno invadente della scorsa settimana.

Ah, cos’altro è cambiato? Sì, l’outfit della Tatangelo. La settimana scorsa avevo notato una mise sexy, ma non disturbante, capace di mettere in evidenza la bellezza della cantante. Stasera, invece, l’hanno abbigliata in stile Ilary Blasi alle Iene con un abito che non ha nulla di fashion, glamour o sexy. Ho quasi l’impressione che qualcuno la voglia davvero male. Per il resto si è un po’ sciolta e va meglio, anche quando Conti l’accusa di essere un pochino ‘velenosa’ in qualche battuta. Il vestito, però, chiede vendetta. E in tv non è poco.

I Migliori Anni | 6 maggio 2016 | Diretta seconda puntata

I Migliori Anni | 6 maggio 2016 | Anticipazioni e ospiti

I Migliori Anni torna su Rai 1 questa sera, venerdì 6 maggio, per la seconda delle cinque puntate di questa nuova stagione e noi la seguiremo live dalle 21.10 su TvBlog. Dopo l’esordio della scorsa settimana Carlo Conti, affiancato da Anna Tatangelo e  con il ‘supporto’ comico di Ubaldo Pantani, rinnova la sfida tra decenni fatta di musica e vecchie glorie che ritornano sul piccolo schermo talvolta dopo molti anni anni di assenza. Ricca la parata di ospiti: vediamo chi si sarà il cambio sul palco questa sera.

I Migliori Anni 2016 | Ospiti seconda puntata

Dopo Renato Zero è Al Bano ad aprire la seconda puntata, che vede anche il debutto dei Ricchi e Poveri senza Franco Gatti, che dopo quasi 50 anni ha deciso di lasciare soli Angela Bramati e Angelo Sotgiu: un abbandono che ha davvero ‘scosso’ il mondo della musica italiana e anche il pubblico che segue il popolare gruppo da decenni. Carrellata di successi dagli anni ’70 ai ’90 per Ron, mentre Francesco Renga regalerà alcuni dei suoi brani più celebri. Attesi anche i Dik Dik, quindi spazio a Christian De Sica, che ripercorrerà la sua lunga carriera con filmati e ricordi inediti, mentre sul fronte ospiti internazionali impossibile non scatenarsi sulle note anni ‘70 di Disco Inferno con i The Trammps, di Yes Sir, I can boogie, il singolo da 16 milioni di copie del duo spagnolo Baccara e con i mitici Santo California, mentre direttamente dagli anni ’80 arriveranno la straordinaria Maggie Reilly, che ha reso indimenticabile la hit Moonlight Shadow di Mike Oldfield e Liò con la sua ballatissima Amoureux Solitaires.

 

I Migliori Anni 2016 | Il Format

La struttura ruota intorno alla sfida tra decenni del costume italiano, dagli anni ‘60 ai ‘90. A decretare, alla fine della stagione, il decennio più affascinante sarà la nuova generazione rappresentata da una Giuria di 100 ragazzi presente in studio chiamata a scoprire quale musica si ascoltava, quali film si vedevano, cosa andava in onda in tv, quali erano le tendenze e quali gli oggetti di moda, capendo così quanto il passato sia ancora attuale e fonte di continua ispirazione.
In ogni puntata tanti ospiti, chi ancora sulla cresta dell’onda chi invece ‘recuperato’ nei cassetti della memoria.
Il programma, tra i più venduti all’estero tra quelli nati in Italia, è prodotto da Rai1 e realizzato in collaborazione con Endemol Shine Italy, ed è scritto da Carlo Conti, Ivana Sabatini, Emanuele Giovannini, Leopoldo Siano, Mario D’Amico, Francesco Valitutti, Andrea Palazzo, con le musiche di Pinuccio Pirazzoli, le coreografie di Fabrizio Mainini, le scenografie di Riccardo Bocchini e i costumi di Donato Citro. La regia è di Maurizio Pagnussat.

 

I Migliori Anni 2016 | Come seguirlo in tv e in live streaming

Il programma va in onda nel prime time del venerdì di Rai 1, come tradizione. Va in onda anche in alta definizione su Rai HD, canale 501 del DTT. E’ possibile seguire il programma anche in Live Streaming su Rai.tv, su cui è poi possibile rivedere integralmente le puntate o guardare le singole clip. In tutto cinque puntate: la settima edizione, infatti, si concluderà venerdì 27 maggio.

 

I Migliori Anni 2016 | Second Screen

Per commentare I Migliori Anni vi invitiamo a farlo seguendo il nostro liveblogging, su TvBlog dalle 21.10. Il programma, che prevede una forma di interazione 2.0 con il pubblico chiamato a suggerire i propri “Noi che…”, ha un sito dedicato, una pagina Facebook ufficiale e un proprio profilo Twitter (@RaiMiglioriAnni). L’hashtag è #IMiglioriAnni.


Ultime notizie su I Migliori Anni

Il programma di RaiUno condotto da Carlo Conti con la sfida fra le decadi del passato, speciali vallette Sara Facciolini, Roberta Morise, Elena Ossola e Angela Tuccia.

Tutto su I Migliori Anni →