Tv e divulgazione: domani sera su RaiTre il racconto di una straordinaria scoperta di Piero Angela. (Ma indovinate il Vaticano cosa ne pensa…)

Piero Angela ha fatto una scoperta e domani sera, sabato 28 febbraio, la condividerà con il pubblico. Il notissimo divulgatore scientifico televisivo proporrà nella puntata speciale di “Ulisse” un disegno autentico di Leonardo Da Vinci mai visto prima d’ora e che riemerge dopo cinque secoli da uno dei suoi quaderni di appunti chiamato “codice del



Piero Angela ha fatto una scoperta e domani sera, sabato 28 febbraio, la condividerà con il pubblico. Il notissimo divulgatore scientifico televisivo proporrà nella puntata speciale di “Ulisse” un disegno autentico di Leonardo Da Vinci mai visto prima d’ora e che riemerge dopo cinque secoli da uno dei suoi quaderni di appunti chiamato “codice del volo degli uccelli”. Si tratta del ritratto di un uomo rinascimentale dagli occhi chiari, capelli lunghi con il mento ornato da una leggera barba. Angela si è imbattuto per caso nel reperto, sfogliando un fac-simile del Codice: il titolo della trasmissione, in onda in prima serata su Rai Tre, sarà “Leonardo il volto nascosto, cronaca di un’indagine”. Curiose le dichiarazioni dello stesso presentatore:

“Ero andato a trovare il mio amico, il professor Carlo Pedretti, una delle massime autorita’ degli studi leonardeschi. Appena vidi quel naso rosso spuntare tra le righe capii subito che attraverso un restauro avrei potuto far riemergere il ritratto. Pedretti mi disse che nel ’75 anche lui tento’ di fare una cosa del genere”.

A quel punto Angela ha trasferito la pagina su un dischetto e con l’ausilio del laboratorio di grafica della Rai, grazie anche all’aiuto di Giovanni Stillitano, i lavori, durati mesi, hanno riportato alla luce il lavoro finito.

Spiega ancora Piero Angela:

“Attraverso una serie di elaborazioni elettroniche abbiamo realizzato una specie di processo di invecchiamento e successivamente di ringiovanimento del disegno e i risultati sono stati sorprendenti: l’autoritratto di Leonardo e il disegno estrapolato dal quaderno si somigliavano in modo impressionante”.

La puntata speciale di “Ulisse”, dunque, non tratterà solo della scoperta in quanto tale, ma anche del processo scientifico che ha permesso tale recupero. Ma poteva mancare la reazione del Vaticano? Ovviamente no, perciò, nelle parole di un articolo dell’Osservatore Romano a firma Silvia Guidi, la scoperta di Angela viene definita “fantasiosa” in merito al modo in cui il geniale artista viene raffigurato, e cioè, sempre secondo il giornale vaticano, “come il salvatore laico che vuole strappare l’agonizzante Lorenzo de’ Medici dalle grinfie di uno spiritato Savonarola”.