Il padrino: la trilogia da oggi su Paramount Channel

La trilogia de Il padrino torna in televisione: da questa sera fino a sabato Paramount Channel proporrà i tre film, uno per ogni prima serata. E domenica arriva la maratona Il padrino Night…

di ,

Da questa sera Paramount Channel, Canale 27 del digitale terrestre, offrirà ai propri telespettatori una delle saghe cinematografiche più belle di sempre, la trilogia de Il padrino. I tre film, tutti firmati dal maestro Francis Ford Coppola, andranno in onda rispettivamente giovedì 21 aprile alle 21.10, venerdì 22 aprile alle 21.10 e sabato 23 aprile alle 21.10. Non solo: per i veri appassionati della storia della famiglia Corleone il canale di intrattenimento Viacom proporrà i tre film uno di seguito all’altro domenica 24 aprile a partire dalle 19.00 nella maratona Il padrino Night.

Il padrino

Il Padrino, ispirato a The Godfather, l’omonimo romanzo di Mario Puzo, è un film uscito nel 1972, interpretato da Marlon Brando (Don Vito Corleone), Al Pacino (Michael Corleone), James Caan (Santino “Sonny” Corleone), Richard S. Castellano (Peter Clemenza), Robert Duvall (Tom Hagen), Sterling Hayden (Mark McCluskey), John Marley (Jack Woltz), Richard Conte (Emilio Barrese), Al Lettieri (Virgil Sollozzo), John Cazale (Fredo Corleone), Talia Shire (Constanzia “Connie Corleone”), Gianni Russo (Carlo Rizzi), Diane Keaton (Kay Adams), Al Martino (Johnny Fontane), Lenny Montana (Luca Brassi), John Partino (Paulie Gatto), Richard Bright (Al Neri), Corrado Gaipa (Don Tommasino), Alex Rocco (Moe Greene), Julie Gregg (Sandra Corleone), Simonetta Stefanelli (Apollonia Vitelli – Corleone), Jeannie Linero (Lucy Mancini), Saro Urzi (Vitelli), Angelo Infanti (Fabrizio), Franco Citti (Calò), Tony Giorgio (Bruno Tattaglia), TOm Rosqui (Rocco Lampone), Joe Spinelli (Willy Cicci), Visto Scotti (Nazzareno Pitelli), Anthony Gounaris (Anthony Vito Corleone) e Franco Corsaro (Genco Abbandando)

Il film, vincitore di tre premi Oscar (Miglior film, Miglior attore protagonista a Manrlon Brando, Migliore sceneggiatura non originale), cinque Golden Globe, un Premio Bafta (per la colonna sonora di Nino Rota) è stato inserito nel 1998 dall’American Film Institute al terzo posto della classifica dei migliori cento film americani di tutti i tempi. Dieci anni dopo il film è stato rivalutato e ha guadagnato una posizione, diventando il secondo film migliore della storia del cinema a stelle e strisce. Anche secondo IMDB il gangster movie è il secondo miglior film di sempre, mentre per Empire è primo in un elenco formato da cinquecento pietre miliari del cinema.

La sinossi

Siamo negli anni 40, a New York, e Don Vito Corleone è “il padrino” a capo dell’organizzazione criminale “di famiglia”. Durante il matrimonio di sua figlia Conny, Sollozzo a nome dei Tartaglia, una delle più potenti  famiglia della città, gli chiede il suo benestare e supporto economico per il traffico di droga. Al suo rifiuto, una cruenta guerra si scatena tra le due cosche che causerà molti morti e feriti, tra cui il padrino stesso. Il figlio Michel Corleone quindi, organizza un incontro con Sollozzo e il capitano di polizia corrotto McCluskey per ucciderli e dopo averli assassinati, per evitare rappresaglie si nasconde in Sicilia. Alla morte del fratello Sonny però, Micheal è costretto a tornare negli Stati Uniti dove il padre lo nomina Padrino, mettendolo a capo dell’organizzazione.

Il Padrino Parte II

il-padrino-parte-2.jpg

Il Padrino Parte II è il secondo episodio della saga. Nel film, uscito nel 1974, sono riconfermati i personaggi principalli, da Al Pacino a John Cazale, da Robert Duvall a Talia Shire, da Richard Bright a Diane Keaton. Fa il suo ingresso nel cast Robert De Niro (Vito Corleone da giovane) che riesce a vincere anche l’Oscar come migliore attore non protagonista. Agli Academy Awards del 1975 il film ottenne altre cinque statuette, oltre a quella a Robert De Niro, ovvero il premio per il miglior film, quello per la migliore regia (Francis Ford Coppola), quello per la migliore sceneggiatura non originale, quello per la migliore scenografi e quello per la migliore colonna sonora. Il film è stato giudicato dalla American Film Institute il trentaduesimo film americano migliore di tutti i tempi.

La sinossi

Il film racconta parallelamente due storie: quella di Micheal, diventato il nuovo “Padrino” Corleone dopo la morte del padre, alle prese con un azionista ebreo a Miami, che intende eliminarlo e quella del giovane Vito Corleone, arrivato a New York dopo che la famiglia è stata massacrata nella sua piccola città natale siciliana, e la sua ascesa al potere.

Il Padrino Parte III

il-padrino-parte-3.jpg

Nel terzo e ultimo film della saga della famiglia Corleone, girato oltre 10 anni dopo il secondo capitolo, nei ruoli principali ritroviamo Al Pacino, Diane Keaton, Talia Shire, Richard Bright. A loro si aggiungono Andy Garcia (Vincent Mancini), Eli Wallach (Don Altobello), Sofia Coppola (Mary Corleone), Joe Mantegna (Joey Zaza), Bridget Fonda (Grace Hamilton) e Raf Vallone (Papa Giovanni Paolo I).

Il film, inferiore ai primi due capolavori, ottenne comunque sette nomination agli Oscar come miglior film, migliore regia (Francis Ford Coppola), migliore attore non protagonista (Andy Garcia), migliore fotografia (Gordon Willis), miglior montaggio, migliore scenografia, migliore canzone originale.

La sinossi

Il Padrino è tornato da molti anni nella sua New York e, ricchissimo e indebolito dall’età e dal diabete, è sinceramente impegnato nel liquidare le attività criminali del clan. Per questo entra in affari con un’immobiliare europea  che fa capo alle finanze vaticane. Solo in seguito, scopre essere dedita ad affari illegali. Seguiranno sanguinosi complotti che vedono Micheal come vittima designata e in cui perde la vita l’adorata figlia Mary. Addolorato, vecchio e solo si rifugia in Sicilia lasciando il controllo del clan ad un nipote. Proprio lì, nella sua villa, lo coglierà la morte.