Cucine da Incubo Italia 4 | 10 aprile 2016 | Cannavacciuolo salva i(l) Macrito

Chef Cannavacciuolo si sposta in Calabria per salvare per risollevare le sorti del Macrito.

  • 20.53

    Ancora qualche minuto prima della nuova puntata di Cucine da Incubo.

  • 21.15

    Si parte col teaser, dopo la pubblicità.

  • 21.18

    Conosciamo la famiglia Macrito. Il fratello di Vincenzo, Franco, titolare con lui del ristorante, è morto nel 2009 alla fine di un servizio. E Vincenzo si è chiuso in se stesso.

  • 21.19

    A chiamare Cucine da Incubo è stata Gilda la figlia di Vincenzo e di Marcella, che sta in cucina.

  • 21.20

    E se la pizza è buona, la cucina invece offre poco. Marcella definisce la sua una cucina casalinga, mentre Vincenzo non sa cosa cambiare. O da cosa partire.

  • 21.22

    Cannavacciuolo arriva nel locale: l’inizio è diverso dal solito. Si finge un caffè tra mamma e figlia, nel quale piomba lo Chef. Tutto serve a raccontare la morte di Franco e le vicende di famiglia prima di entrare nel merito del ristorante.

  • 21.23

    Vincenzo ormai pensa che il lavoro gli ha portato via il fratello e teme che prima o poi uccida anche loro. Cannavacciuolo, quindi, deve salvare una famiglia.

  • 21.23

    Vetri rotti e tavoli abbandonati: l’ingresso sconforta.

  • 21.24

    La tristezza si respira entrando…

  • 21.25

    Il menù è ristretto, pure troppo per lo chef.

  • 21.25

    In cucina con Marcella c’è la sorella Patrizia: per un fritto misto d’entrèe ci si mette pure troppo tempo ed è anche impiattato male.

  • 21.26

    L’assaggio non va. E le sorelle litigano già in cucina.

  • 21.27

    Il pacchero con i funghi della Sila, surgelati, non convince il boss, ovviamente. Brutto da vedere e orribile da mangiare, dice lo chef.

  • 21.28

    La scaloppina è venuta male, lo riconosce anche Marcella. L’obiettivo salvezza è lontana.

  • 21.29

    Il dolce è la Pinsa dessert. Un po’ grande. “In genere la prendono in più persone” dice Vincenzo. “E se vengo da solo?!” contesta lo chef.

  • 21.30

    Intanto la sala è grande, ma al buio. Gilda dice che i clienti non vogliono farsi vedere quando mangiano: “A me non lo chiedono di chiudere le tende, pensa tu”.

  • 21.32

    Cannavacciuolo commenta l’assaggio: manca il carattere, manca il motivo per cui mangiare al Macrito.

  • 21.33

    E siamo al servizio serale. “Marcella tuttapposto?” chiede il boss.

  • 21.33

    La pizza viaggia bene, la cucina è lentissima, da casa non da cucina professionale. Con sole 4 comande. Patrizia, dal conto suo, non accetta la critiche.

  • 21.37

    Attese lunghe, clienti amareggiati: Cannavacciuolo chiama fuori Marcella e Gilda per commentare il comportamento ansioso e nervoso di Vincenzo.

  • 21.39

    Finto break pubblicità. Mi sa che torniamo alle soluzioni dei conflitti ‘vecchio stampo’, tanto costruiti.

  • 21.39

    Nella riunione, Cannavacciuolo fa capire che manca la linea della cucina. Tanti errori tecnici, che si possono risolvere, ma soprattutto il problema è che Vincenzo crea ansia, e basta.

  • 21.41

    “Tu vedi le ombre qua dentro. Ma non vedi tua moglie… vedi come sta? Come la tocchi piange” dice lo chef accarezzandola.

  • 21.41

    Appuntamento al castello Svevo con i parenti di Vincenzo, moglie di Franco inclusa. Tutti con un disegnatore per tracciare un identikit di Vincenzo prima della crisi e dopo.

  • 21.44

    Il Vincenzo cupo e triste e quello felice. Uno specchio n cui Vincenzo si riconosce e per quale anche Antonino si commuove. E piango anche io, vabbè?

  • 21.47

    Il Vincenzo brutto vola via con un palloncino brutto, mentre Vincenzo ritrova il sorriso con la moglie e la figlia.

  • 21.47

    La rinascita parte dalla cucina, con due ricette dello chef mostrate a Marcella.

  • 21.50

    Ecco gli gnocchetti dello chef.

  • 21.51

    Si prosegue con un risotto con un tocco di anduja. Ingredienti semplici, ma toccati con amore: questo è il segreto di Cannavacciuolo.

  • 21.52

    Secondo break. Questa volta ‘vero’.

  • 21.57

    E si riparte da insegna nuova e nuovo ristorante.

  • 21.58

    Tutto nuovo, pulito, rinnovato: un gran bel regalo per i 50 anni di Vincenzo.

  • 22.00

    Piangono tutti. E ancora non hanno visto il menu.

  • 22.00

    Salsa di ciccioli… e già li, Antonino, hai vinto tutto. E c’è tanta tradizione.

  • 22.02

    Non è identico al ritratto del Vincenzo felice?

  • 22.04

    E si riparte. Con l’inaugurazione. E’ tutto un fiorire di sorrisi. Anche in cucina.

  • 22.06

    Cannavacciuolo è soddisfatto, ma arriva il momento costruito della crisi in cucina. Peccato, quest’anno stava andando così bene e invece il vecchio script riemerge..

  • 22.07

    La serata è stata un successo e i sorrisi piovono, così come i complimenti. “Questo sorriso portalo sempre con te, è stupendo” dice Canna a Vincenzo. Tanti complimenti a tutti, lo chef sembra davvero affezionato a questo staff. E a questa storia.

  • 22.09

    Il regalo di Chef Cannavacciuolo a Vincenzo per i suoi 50 anni è un ritratto suo col fratello Franco.

  • 22.09

    “Stasera ve lo dice lui! ADDIOSS!” Fantastica la chiusura.

Tutta la tenerezza di Antonino Cannavacciuolo vien fuori in questa puntata di Cucine da Incubo Italia, che ha visto lo chef scendere in Calabria per salvare Vincenzo Macrito dalla tristezza per la morte improvvisa del fratello e dalla crisi del suo ristorante, seguita a quel tragico evento. Cannavacciuolo, con l’aiuto di tutta la famiglia Macrito, riesce a far ritrovare il sorriso al proprietario e riesce a dare alla cucina i primi rudimenti della ristorazione, dalla preparazione della linea alla gestione delle comande.

Una puntata che ha visto un Cannavacciuolo particolarmente coinvolto, sul piano emotivo, ma che ha visto anche un ‘backsliding’ verso uno script che sembrava superato in questa prima parte della stagione: si è rivisto, cioè, una soluzione del conflitto un po’ vecchio stampo – con l’escamotage del doppio ritratto, della location ‘turistica’, della riappacificazione scenografica – e una ‘finta’ crisi in cucina nella serata della riapertura. Peccato, perché la genuinità di Antonino stasera era particolarmente percepibile.

Cucine da Incubo torna domenica prossima. E il disegno finale mi sa che lo uso come copertina di FB.

Cucine da Incubo Italia 4 | 10 aprile 2016 | Diretta

Cucine da Incubo Italia 4 | 10 aprile 2016 | Anticipazioni quarta puntata

cucine_da_incubo_italia.jpg

Cucine da Incubo Italia continua il suo viaggio in Italia con la quarta puntata della sua quarta stagione, in chiaro su Nove, che seguiremo live questa sera, domenica 10 aprile, dalle 21.15 su TvBlog. Per la prima volta Chef Antonino Cannavacciuolo arriva a Cosenza per salvare un ristorante pizzeria in crisi dopo un lutto. Situazione delicata, ma non abbiamo dubbi sul fatto che lo chef riuscirà a ridare fiducia allo staff.

Cucine da Incubo Italia 4 | Cannavacciuolo al Macrito

vincenzo-macrito-antonino-cannavacciuolo.jpg

Chef Cannavacciuolo continua a dedicarsi ai piccoli locali ‘ibridi’, tra pub e pizzerie, più che ai ristoranti duri e puri. Per la sua quarta puntata, Antonino raggiunge Marano Marchesato, in provincia di Cosenza. Uno dei due locali del paese è il Ristorante Pizzeria Macrito, che prende il suo nome dalla famiglia dei proprietari e che Antonino ha raggiunto lo scorso gennaio per cercare di ridare coraggio ed entusiasmo al proprietario Vincenzo dopo la prematura morte del fratello, con il quale gestiva il locale. Come ha raccontato la moglie di Vincenzo, Marcella, a Il Quotidiano del Sud, l’idea di chiedere aiuto a Cannavacciuolo è venuta alla figlia dei proprietari, che ha candidato il locale per la nuova edizione. ” Siamo stati scelti proprio per la storia che c’è dietro al nostro locale e perché loro preferiscono le gestioni familiari” ha confermato la moglie del proprietario, raccontando anche che le registrazioni sono durate quattro giorni, tra arrivo e riapertura del locale.

(foto dalla pagina FB di Vincenzo Macrito)

Cucine da Incubo Italia 2016 | Il format

Il programma, prodotto da Endemol Italia per Discovery Italia, cambia rete ma non formula. In ogni puntata Cannavacciuolo aiuta un locale in difficoltà: dopo aver assaggiato alcuni piatti del menu, esplorato la cucina e osservato le dinamiche dello staff, lo Chef spiega i problemi al gruppo, riporta l’armonia ai fornelli, ristruttura gli ambienti, regala un nuovo menu e rimette l’attività in piedi. Almeno per un po’.
Anche questa quarta stagione si compone di 10 episodi da 60′. Dopo il primo, doppio, appuntamento, la programmazione prosegue con un episodio nuovo e due in replica. Salvati i locali di Carignano, San Benedetto del Tronto e Albese con Cassano (Como) e stasera di Marano Marchesato (Cosenza), Cannavacciuolo proseguirà il suo giro a Fiesole (Firenze), Milano, Taranto, Triuggio (MB) e Roma.

Cucine da Incubo 2016 | Come vederlo in tv e in streaming

Cucine da Incubo va in onda ogni domenica dalle 21.15 sul canale Nove del DTT (gruppo Discovery). Nove è visibile anche su Sky (canale 145) e Tivùsat (9). Non è possibile, invece, seguirlo in live streaming, ma si può rivedere on demand su Dplay.

Cucine da Incubo 2016 | Second screen

Per commentare Cucine da Incubo Italia vi consigliamo il nostro liveblogging, dalle 21.15 su TvBlog. Il programma non ha più una propria pagina Facebook (che risale, invece, alle ‘gestione’ FoxLife) ma condivide la pagina FB di Nove e anche il suo profilo Twitter. L’hashtag è #CucineDaIncubo.


 

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Cucine da incubo Italia

Cucine da incubo Italia è la versione italiana, prodotta da Endemol Italia per Fox International Channels Italy, del celebre Ramsay's Kitchen Nightmares, il programma inglese condotto dallo chef Gordon Ramsay, diventato vero e proprio cult successivamente grazie all'adattamento americano trasmesso da Fox.

Tutto su Cucine da incubo Italia →