• Tv

Reportage: Simona Ventura a Los Angeles con Rossano Rubicondi (al funerale della lingua inglese)

Simona Ventura ha finalmente fatto il suo show mercoledi’ sera a Los Angeles, nell’ambito della manifestazione Los Angeles – Italia di cui TvBlog vi aveva gia’ dato anticipazioni. Serata in grande “tiro” quella al Chinese Theatre Multiplex, nel cuore di Hollywood e a tre giorni dalla notte degli[…]

Simona Ventura ha finalmente fatto il suo show mercoledi’ sera a Los Angeles, nell’ambito della manifestazione Los Angeles – Italia di cui TvBlog vi aveva gia’ dato anticipazioni. Serata in grande “tiro” quella al Chinese Theatre Multiplex, nel cuore di Hollywood e a tre giorni dalla notte degli Oscar dove la Simo e’ arrivata per presentare il film La fidanzata di papa’.

In forma smagliante, completo nero attillato ed elegante, scollatura generosa, capelli appena ritoccati, rossetto rosso fuoco e tacco 12 vertiginoso. Cosi’ si e’ presentata all’evento la conduttrice di X-Factor, continuando a sistemarsi il corpetto bianco (per contenere o per far esondare?!) e dispensando a tutti i presenti, inclusa una troupe del Tg5 capitanata dalla giornalista Anna Praderio, sorrisi e interviste. Una personalita’ quella della Ventura esuberante e sopra le righe, come il suo stile (per fortuna ha lasciato le tute nell’armadio, anche se le ha indossate abbondantemente nel film).

Quindi il “finto” red carpet e le foto di rito con il patron della manifestazione Pascal Vicedomini e gli altri ospiti della serata, tra cui un Peter Fonda che pareva non avere assolutamente idea di chi fosse Nostra Signora di Rai Due e un Adriano Giannini (figlio di Giancarlo) intimorito da tanta confusione. Ma ecco spuntare all’improvviso, dopo averlo visto in collegamento lo scorso weekend con “Quelli che il calcio”, un volto conosciuto: e’ Rossano Rubicondi, che prende posto accanto alla Simo. Che ci faceva qui anche lui?! Tutte le indiscrezioni, le dichiarazioni in inglese della Ventura (video) e la gallery, dopo il salto.

Dopo tutta la bagarre del quadrilatero amoroso Belen-Borriello-Rubicondi-Trump, l’attore e’ tornato negli Stati Uniti dove pero’ (in seguito al “fattaccio di cui sopra”) ha perso popolarita’ nello showbiz a stelle e strisce. Entrato nelle grazie anche del celebre Donald, si e’ probabilmente giocato reputazione e carriera (ammesso che ne abbia avuta una) sull’Isola, cedendo alle tentazioni di Belen. Comunque, ieri sera c’era anche lui. Giacca e maglietta nere, sigaretta accesa, look un po’ tamarro, stile quasi alla Corona con barbetta incolta che fa tanto Isola dei Famosi. E’ chiaro che la sua presenza all’evento e’ giustificabile solo in quanto “cocco” della Ventura: seduti insieme uno accanto all’altro in prima fila si sono decisamente divertiti, scherzando con i fotografi che li esortavano a mettersi PIU’ VICINI per cercare uno scoop che forse non c’e’.

Si parte con la musica (forse sempre perche’ siamo in clima-Sanremo?) e in particolare con il gruppo musicale Guido Lembo and the Anema e Core Band che a dispetto del nome esotico non masticava un grandissimo inglese. E allora via di canzoni dedicate alla Simo come “Reginella”, “Tu vuo’ fa’ l’Americano”, “O’ Surdatu ‘nnamurato”. Sul palco uno scatenato Tony Renis e una divertita Ventura che si e’ gustata questo stereotipato momento di italianita’. In esclusiva per gli amici di TvBlog abbiamo anche un breve frammento video “rubato” a una di queste scene:

E dopo il premio a Peter Fonda (che biascicava anche qualche parola in italiano) e’ stato finalmente il momento del film Dad’s Girlfriend,come e’ stato ribattezzato qui. Davanti ad una platea di pubblico italiano e americano (non pagante, e’ bene precisarlo…e con una sala che non era esattamente “gremita”) Simo si lancia nella presentazione del cinepanettone: “This movie is about…is about…a family. It’s directed by Enrico Oldoini… It’s with Massimo Boldi…I’m very happy to be here… I’m very happy that Obama is the new President”: in sintesi sono questi i profondi concetti snocciolati dalla Ventura, in un inglese stentato. E poi via di proiezione: film inguardabile, ma e’ un altro discorso. Se volete sentire con le vostre orecchie cosa aveva da dire Simona, gustatevi questa intervista introdotta da Pascal Vicedomini (che la presenta come “The italian Oprah” !), presa dal sito della Web Tv di Los Angeles Italia. Il funerale dell’inglese…

A margine della serata c’e’ da dire che Simona si e’ concessa molto volentieri e con grande gentilezza e disponibilita’ ai fan e ai turisti italiani che le hanno chiesto foto e autografi, scambiando anche qualche battuta con lei. Qualcuno le dice:”Simona! Noi ti seguiamo un casino da qui in America con X-Factor!” E lei: “Ma dove che Rai International non manda in onda niente?!”. Si tratta forse di una grave perdita per il pubblico italiano all’estero? In ogni caso, per fortuna che c’e’ YouTube.

E ancora foto, grandi sorrisi. Rubicondi fa il provolone con qualche bella, simpatica (e prosperosa) ragazza italiana che chiede di fare una foto con lui, invitandola addirittura a cena. Alla fine sia lui che la Ventura salutano tutti e se ne vanno insieme: la Simo domani deve essere a New York per presentare le sue tute di ciniglia alla settimana della moda (sic-2). Ma prima di partire, una breve intervista al Tg5. Praderio: “Stai pensando di dedicarti al cinema?”. Ventura: “No, penso che la televisione sia la dimensione giusta per me”.
Sante parole Simo, su questo concordiamo in pieno con te.

Ringrazio le mie due eccezionali “assistenti” per la preziosa collaborazione a questo post.

I Video di TvBlog