Maurizio Crozza a DiMartedì del 5 aprile 2016 (VIDEO)

DiMartedì: la copertina satirica di Maurizio Crozza

Maurizio Crozza ha aperto la nuova puntata della seconda stagione di DiMartedì, live su Blogo, con la consueta copertina satirica.

Il comico ha salutato a modo suo Gianni Cuperlo del Pd, che ha assistito al suo monologo da dietro le quinte:

Per me Cuperlo fino a ieri aveva la stessa rilevanza politica dell’attacco del Milan. Poi ha fatto un discorso che sembrava un incrocio tra Mandela, Togliatti e Batman. Peccato per la erre moscia di Tremonti.

Quindi ha ipotizzato che la svolta di Cuperlo sia dovuta alla fine della terapia o forse solo alla rottura di… scatole:

Cuperlo, secondo lei, a Renzi quanto manca di statura? Quello di prima se la cavava coi tacchi rialzati e il parrucchino.

A proposito di Silvio Berlusconi:

Berlusconi attaccava solo giudici comunisti, Renzi attacca tutti: non sapendo cos’è il comunismo, spara nel mucchio.

Crozza ha osservato che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi è nervoso, ma pronto a difendere i suoi ministri, a partire dalla Boschi. Con la stessa strategia difensiva dello zio Michele di Avetrana. Infine, a proposito del referendum sulle trivellazioni:

Renzi sulle trivelle è come il marito che torna a casa ubriaco con le scarpe in mano e distrugge casa. Noi siamo la moglie.

In apertura di post il video integrale della copertina.

Ultime notizie su Maurizio Crozza

Tutto su Maurizio Crozza, comico genovese. Dalla copertina satirica di Ballarò alle trasmissioni su La7. Video dei monologhi e anticipazioni.

Tutto su Maurizio Crozza →