Sanremo, Pausini e Cortellesi conduttrici in futuro? Leone: "Attenzione, Carlo Conti"

Laura Pausini e Paola Cortellesi si candidano per condurre Sanremo.


"Non ce la faranno mai", gufano in coro i Big di Rai 1 nello spot di Laura & Paola, lo show-evento che andrà in onda per tre settimane sull'ammiraglia del servizio pubblico a partire da venerdì 1 aprile. Ma se Laura, che di cognome fa Pausini, e Paola, la Cortellesi, dovessero farcela davvero? A quel punto potrebbero far paura a molti di quei Big e, chissà, un giorno condurre pure il Festival di Sanremo in coppia.

Le due, questa mattina, hanno tenuto una conferenza stampa a Roma. E quando il collega Mattia Marzi ha tirato fuori l'argomento Sanremo... "Fantastico, lo condurremo sicuramente - ha detto la cantante - Peccato che Conti non ne sia a corrente. Io sono nel panico per dopodomani. Figurati Sanremo". "Il nostro obiettivo è evitare l'infarto", le ha fatto eco la Cortellesi. "L'unico Sanremo che ho fatto è quello con Simona Ventura nel 2004, nel quale la conduzione era stata decisa all'ultimo ed eravamo molto libere. Io però lì facevo il pagliaccio, la cosa che mi riesce meglio. La conduttrice vera e propria non l'ho mai fatta. Anche con Bisio a Zelig avevo un ruolo in commedia. E' quello che so fare, condurre è un altro mestiere".

Quel palco, comunque, farebbe paura ad entrambe. "Sanremo è l'unico posto in cui ho paura - sostiene la Pausini - Avevo la lingua più grossa del seno. Da un certo punto di vista mi piacerebbe, ma penso che sia molto impegnativo per le critiche che si ricevono. Io non sopporto le critiche. La gente inventa cose allucinanti e io non riesco a star zitta".

Intanto, quando la conferenza era ormai finita, il coordinatore editoriale Giancarlo Leone ha twittato un foglio firmato da entrambe con la scritta: "Prossime conduttrici di un futuro Sanremo [...] Attenzione Carlo Conti". Si tratta solo di una mossa pubblicitaria per far parlare del programma o c'è davvero qualche spiraglio? Quel che è certo, però, è che nel 2017 ci sarà ancora Conti ("Cercheremo di fare anche il terzo Festival non solo come direttore artistico ma come conduttore. Ci penseremo come farlo e cosa inventare").

  • shares
  • Mail