Beautiful

Un paio di giorni fa mi è capitato di trovarmi su un divano modello couched potato, di aver sintonizzato su Canale 5 il mio televisore e, pur avendo un telecomando funzionante – simbolo quantomai fallico del potere, l’unico rimasto delegato alle nostre mani -, di sorbirmi una puntata intera (la 4567°, scopro poi – è

di

Un paio di giorni fa mi è capitato di trovarmi su un divano modello couched potato, di aver sintonizzato su Canale 5 il mio televisore e, pur avendo un telecomando funzionante – simbolo quantomai fallico del potere, l’unico rimasto delegato alle nostre mani -, di sorbirmi una puntata intera (la 4567°, scopro poi – è vero, non è la solita esagerazione iperbolica. E quei numeri messi in sequenza ordinata vorranno ben dire qualcosa, no? -) di Beautiful.
Ora, questo il succo di quel che si è capito.
Brooke sta con Ridge.
Taylor è tornata.
Stephanie vorrebbe che Taylor tornasse con Ridge.
Ridge ama Brooke ma non sa…
…che Brooke l’ha tradito.
Insomma, nulla di fatto: per quei vaghi ricordi che mi pare di conservare di troppi anni fa, questa potrebbe essere senza troppe variazioni, la trama di mille, o duemila, o persino tremila puntate fa. Ma – vi chiederete – dove vogliamo andare a parare, con questo post? Be’, al di là del potere ipnotico di questa soap – e del suo perfetto e oliato meccanismo, che ti permette di entrare al suo interno come se la stessi seguendo da sempre, la bella notizia è che ho scoperto un delizioso sito con riassunti delle puntate di Beautiful che valgono la lettura. Ne riporto uno stralcio, tratto dal sunto della puntata che mi sono visto:

La Mandibola creativa, a questo punto, si fa minaccioso: Ridge dice alla Carampa che la decisione è solo sua e che lei deve levarsi dalle pelotas, altrimenti se ne pentirà amaramente. (dubito che questa minaccia scalfisca minimamente il Boiler…).


(mentre gli altri appellativi mi sembrano autoevidenti, è giusto precisare che il Boiler sarebbe la Carampa, ovvero la signora Stephanie)
Semplicemente fantastico.