Che Fuori Tempo Che Fa, diretta e ospiti 19 marzo 2016

Che Fuori Tempo Che Fa, ospiti Lorella Cuccarini, Peter Fill, Giuliano Sangiorgi, Federico Pellegrino, Simone Moro, Silvio Orlando, Gigi Marzullo, Fabio Volo e Nino Frassica.

  • 20.01

    Mancano pochi minuti all’inizio della puntata di sabato 19 marzo, Festa del Papà, di Che Fuori Tempo Che Fa dove si parlerà di sport e teatro: siete pronti a seguire il dettagliato liveblogging di Tvblog? Prima, come sempre, godiamoci un po’ di Blob che stasera parla di Giorgia Meloni.

  • 20.12

    Ed eccoci puntuali con Che Fuori Tempo Che Fa: la prima parola di Gramellini è Twitter “che compie 10 anni”. La classifica dei personaggi più seguiti dagli italiani è capeggiata da Valentino Rossi, poi Mario Balotelli e terzo il Papa. Per Gramellini è strano che il secondo più seguito sia un attaccante che non fa un gol da due anni. Non ride nessuno.

  • 20.14

    Seconda parola, “papà”. Gli auguri di Fazio a tutti i padri, mentre Gramellini parla di Foffo e del padre che ha dichiarato che suo figlio non è gay.

  • 20.15

    Terza parola, “panda”: i bambini di una scuola in provincia di Perugia non sono andati a vedere il film perché tre famiglie hanno negato la visione dicendo che era diseducativo. Impossibile non parlare di Adinolfi. “Ma la scuola non poteva portare al cinema gli altri 87 bambini?” “La totalità a scuola ha un valore” dice Fazio.

  • 20.17

    Quattro: “open day”, universitari. Il rettore del Politecnico di Milano ha chiesto ai genitori di non presentarsi agli open day. In un paese dove i genitori sono asfissianti, sembra strano.

  • 20.19

    Quinta parola, “trivelle”: un accenno al referendum e alla tremenda campagna pubblicitaria di un’agenzia pugliese. Cosa ridano nel pubblico, non si sa. È aberrante, e per fortuna lo riconoscono anche i conduttori.

  • 20.21

    Si parla di “mamme”, e si citano Giorgia Meloni e Virginia Raggi candidate a sindaco di Roma. “Ormai l’unica ripartizione è tra antisistema e filosistema”

  • 20.22

    Settima parola, “busta arancione”: sono quelle dell’INPS con i prospetti della pensione. “Il precario di 25 anni a 67 riceverà la sua prima pensione, di 300 euro. Se questa è l’aria che tira, meglio tenere lo Xanax a portata di mano” dice Gramellini.

  • 20.23

    Ottava, “rapina”: due uomini sono stati arrestati a Firenze prima di fare una rapina, e poi scarcerati dal gip perché non avevano commesso il reato. A me pare una cosa normale: cosa arresti due persone se non hanno fatto nulla?

  • 20.25

    Nona parola, “rockstar”: ovvero Piero Angela, che ha chiamato una folla incredibile a Torino per la presentazione di un libro.

  • 20.26

    “Ultrà” è la decima ed ultima parola: le umiliazioni ai mendicanti inflitte dai tifosi del PSV Eindhoven a homeless a Madrid, e quelle dei tifosi dello Sparta Praga contro una mendicante rumena a Roma. Gramellini cita la devastazione della fontana della Barcaccia: “i 44 tifosi non possono più essere processati in Italia, sono stati processati in Olanda: e si sono limitati a qualche ora di servizio sociale. I danni li pagheremo noi”. E su questa bella aizzata di indignazione, andiamo in pubblicità.

  • 20.32

    Torniamo in studio con il monologo di Fabio Fazio che parla di uova di Pasqua e colombe. “Tutte le cose si trasformano in cose che sanno di cannella. E regalare un uovo impone di conoscere la persona cui va… Non ci sono più le cose semplici”. Così sfascia in diretta un uovo di pasqua per svelare che comunque la cosa più brutta è sempre la sorpresa.

  • 20.36

    Gramellini vorrebbe mangiarsi il cioccolato mentre Fazio presenta gli ospiti: primo tra tutti Nino Frassica, che lo prende in giro per il nome. “Hai un sacco di ammiratori.. c’è un signore che vuole 30 autografi per regalarli ai nipotini a Natale. Scrivi ‘Anna ama Roberto’, grazie”

  • 20.38

    Ecco il re della notte, Marzullo: “l’amore è più una domanda o è più una risposta?” “è meglio non farsi né domande né risposte durante l’amore” risponde Fazio.

  • 20.40

    Simone Moro è l’alpinista che ha scalato il Nanga Parbat. Poi Fabio Volo, stasera in veste di coprotagonista di un nuovo film. E Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

  • 20.42

    Ma quanto sono meravigliosi e orgoglio del nostro paese Peter Finn e Federico Pellegrino?

  • 20.43

    Ed eccola, sulle note de La notte vola, Lorella Cuccarini.

  • 20.44

    Ecco in collegamento Silvio Orlando (“sembri Woody Allen” gli dice Fazio). Oltre ad essere in collegamento da Foggia, dove è in teatro, Orlando è anche coprotagonista del film con Fabio Volo. Dice di avere problemi di ritardo nel collegamento.

  • 20.47

    Silvio Orlando entrerà in scena zoppicando: “sono caduto a Taranto e mi sono rotto il mignolo”.

  • 20.48

    Vediamo una scena del film con Fabio Volo e Silvio Orlando, “Un paese quasi perfetto”.

  • 20.50

    “Per me Silvio Orlando è un grandissimo attore” dice Fazio. “Allora perché mi fai questo?” replica l’attore napoletano. Ma io lo adoro.

  • 20.52

    Silvio Orlando avrebbe sempre voluto menare qualcuno. Arriva la sorpresa: un discreto energumeno da picchiare.

  • 20.53

    “Fare la cattiva in Rapunzel mi dà tante soddisfazioni!” dice la Cuccarini. Festeggia 30 anni di carriera e… arriva il filmato celebrativo.

  • 20.56

    “Gran montaggio” commenta Lorella. Arriva la domanda di Marzullo: “è più giusto dare un senso alla vita o…” andiamo in pubblicità.

  • 21.01

    Si rientra in studio con “Nuvole e lenzuola” dei Negramaro. A me questo pezzo piaceva. Intanto un’altra domanda di Marzullo, e a Peter Finn (dopo diversi rimpalli): “nella vita ci si perde per ritrovarsi migliori di prima o peggiori di prima?”

  • 21.03

    Domanda di Frassica alla Cuccarini: “con questo personaggio cattivo, i fan ci restano male? Lei che è così sensata, nei suoi testi…” e cita tutte le lyrics assurde delle sue canzoni. “è colpa di Gianni Morandi!” dice la Cuccarini.

  • 21.05

    Analisi semantica dei testi dei Negramaro da parte di Nino Frassica. La reazione pacata di Sangiorgi.

  • 21.07

    Le prove da ballerino di Fabio Volo. A Broadway.

  • 21.08

    Meglio parlare con Federico Pellegrino, che è il fondista azzurro più vincente di sempre. “è stata una bellissima stagione, ho vinto anche l’ultima gara e portare in Italia un trofeo del genere è molto bello”. Vediamo le immagini dei suoi trionfi. Pelle d’oca davvero.

  • 21.10

    La soddisfazione. Ma che bello ‘sto ragazzo. “Ci vuole un anno per prepararsi: 800 ore l’anno.”

  • 21.12

    Le immagini della discesa di Peter Fill con le note di Atlas Ufo Robot: commistione perfetta.

  • 21.13

    “È stato un sogno per me, è la cosa più importante per il mio sport. Avendolo raggiunto sono soddisfatto.” A St Moritz la pista è incredibilmente ripida, si raggiungono i 140 km/h in sei secondi. Peter Fill ha altro da festeggiare: arriverà anche il secondo figlio.

  • 21.15

    Lorella Cuccarini fa collezione di papere e Fabio Fazio gliene regala una.

  • 21.17

    “Solo coloro che sono abbastanza folli possono cambiare il mondo?” la domanda di Marzullo per Silvio Orlando in scena a Foggia. Risate in studio.

  • 21.18

    Lo zio di Peter Fill canta in un gruppo pop tedesco, vediamo il video di “der planet der liebe”. Sangiorgi vuole fare la cover della canzone “sarà proprio facile cantarla…” Splendore e trash puro.

  • 21.21

    Si parla dei Negramaro, premiati agli Onstage Music Awards. “è una tortura ascoltarsi” dice Sangiorgi. E se lo dici tu Giuliano…

  • 21.23

    “Quando si realizzano certi suoni in casa, si può spostare l’amplificatore per ottenere certi effetti. La vasca da bagno ha un riverbero bellissimo”. Ma ‘sta storia di tutti che registrano in bagno, voglio dire, da quanto gira? Vediamo il video di ‘L’amore qui non passa’, una canzone dedicata alla memoria dei baci.

  • 21.27

    “Se l’amore è il desiderio, il desiderio è mancanza?” chiede Marzullo a Silvio Orlando in teatro. L’attore risponde dicendo no. La Cuccarini vuole farsi rompere le scatole durante Rapunzel.

  • 21.28

    Simone Moro è il primo uomo ad aver fatto quattro 8mila in invernale. “Percepita, meno 58 gradi. ERano meno 34 gradi con il vento a 45 chilometri orari”. Il sangue a ottomila metri diventa denso come il miele, c’è un quarto dell’ossigeno delle condizioni normali. “il cuore fa una fatica boia” spiega. Vediamo un video riassuntivo delle sue imprese: c’è da strapparsi le mani dagli applausi.

  • 21.32

    “Sono tutte cose belle, stiamo raccontando che siamo persone felici. Ognuno a modo nostro” dice Simone Moro. Applauso spontaneo del pubblico. A quella quota, 70 metri di distanza si coprono in 45 minuti. Fai cinque passi e ti fermi a boccheggiare… “il Nanga Parvat mi ha richiesto un anno: viviamo il momento di gioia ma quando ti poni grandi obiettivi devi sapere aspettare”.

  • 21.34

    Fabio Volo chiede se non si senta depresso dopo una cosa del genere. “Quando sei in vetta, sai che sei a metà. Gioisci, poi devi scendere…” Simone Moro fa venire voglia di alpinismo pure a me.

  • 21.36

    Tocca al Rischiatutto con Nino Frassica con Erminio Chione. Ha bisogno di una concorrente donna: ovviamente la Cuccarini. Che rimarca di avere 51 anni tanto per farci morire di invidia. Le materie di stasera sono discretamente varie, ma tanto si sceglie musica.

  • 21.40

    Il signore con la camicia fatta tipo muro sta ridendo a volumi elevatissimi. La Cuccarini vorrebbe farlo scendere.

  • 21.41

    “Francesco Guccini ha fondato il gruppo I Guccini di Campagna. Amedeo Minghi è famoso per i vasi Minghi?”. Anche stasera alla grandissima con Nino Frassica.

  • 21.44

    Giuliano Sangiorgi conferma che quando scrive i testi deve provarli gridando: “sì devo gridare, come un deficiente, come se fossi davanti a tantissime persone.”

  • 21.44

    L’ultima parola di Gramellini, che parla di emozioni ma soprattutto di “imprese”. Uno spottone al film di Fabio Volo che parla di cassintegrati, prima di raccontarci anche di imprenditori che guardano solo gli utili, mentre i giovani fanno le startup che vengono comprate dalle multinazionali. Le ricchezze individuali non portano ricchezze per altri. “Se tagli i lavoratori, tagli i consumatori. È un paradosso sul quale l’intero mondo si è bloccato, si premiano le forze antisistema per reagire.”

  • 21.48

    I saluti finali includono anche Silvio Orlando da Foggia. Domanda di Marzullo a Federico Pellegrino: “Dimenticare è uscire dalla mente. Scordare è uscire dal cuore?” “Ci penso un attimo” risponde.

  • 21.50

    Ultimo slot pubblicitario, poi faremo le dediche con le canzoni della Cuccarini. Ma quando finisce stasera?

  • 21.55

    Marzullo dedica Sugar Sugar a Fabio Volo, Nino Frassica si autodedica Liberi Liberi, Fabio Volo dedica L’amore è a Gramellini, Peter Fill dedica Io Ballerò a Marzullo, Federico dedica Tutto matto a Simone Moro.

  • 21.58

    Ci salutiamo dando appuntamento a domani sera, le coppe dei campioni sollevate e un brano dello zio di Peter Fill. Buona serata a tutti!

Che fuori tempo che fa, il talk del sabato sera di Fabio Fazio in coppia con il giornalista Massimo Gramellinisarà in diretta anche questa sera, sabato 19 marzo 2016 a partire dalle 20.10 su Rai3 e su Tvblog. Come ogni appuntamento del finesettimana saranno tanti gli ospiti a condividere

Che fuori tempo che fa | Puntata 27 febbraio 2016 | Ospiti

Gli ospiti di Che Fuori Tempo Che Fa parlano di teatro e montagna: arrivano infatti l’alpinista Simone Moro, che il 26 febbraio ha raggiunto la vetta del Nanga Parbat stabilendo un nuovo record di scalata invernale di quattro cime di ottomila metri; lo sciatore di fondo Federico Pellegrino, primo italiano a trionfare nella Coppa del mondo di sci di fondo e a soli 25 anni fondista azzurro più vincente di sempre; Peter Fill neocampione del mondo di Discesa libera e primo italiano a vincere in questa specialità dopo quarantanove edizioni.

Sul versante non sportivo arrivano un pezzo di storia della televisione italiana come Lorella Cuccarini, impegnata in teatro col musical Rapunzel in cui interpreta il personaggio della “cattiva” Madre Gothel, e Giuliano Sangiorgi, front-man dei Negramaro in qualità di ospite musicale. In collegamento dal Teatro Giordano di Foggia ci sarà l’attore napoletano Silvio Orlando, protagonista de La scuola di Domenico Starnone per la regia di Daniele Luchetti.

Anche stasera saranno in studio Fabio Volo con le sue missioni impossibili, Gigi Marzullo con le sue domande improbabili e Nino Frassica nelle classiche vesti di agitatore.

lorella-cuccarini.jpg

Che fuori tempo che fa | Come vederlo in tv e streaming

Che fuori tempo che fa è l’appuntamento del sabato sera di Rai3, in onda a partire dalle 20.10 circa. È possibile seguirlo in diretta e in live streaming web sul portale Rai.Tv, che pubblica anche le puntate integrali, le clip e i materiali di approfondimento on demand . La puntata è visibile anche grazie al servizio Rai Replay per i 7 giorni successivi alla messa in onda.

Che fuori tempo che fa | Second Screen

Per commentare in diretta Che fuori tempo che fa vi consigliamo, ovviamente, il liveblogging di Blogo, dalle 20.10 su TvBlog.

Che Fuori Tempo Che Fa è sui social network attraverso i profili di Che tempo che fa, ossia la pagina ufficiale Facebook. L’account Twitter è @chetempochefa, l’hashtag ufficiale per commentare è #chefuoritempochefa.


Ultime notizie su Che Tempo Che Fa

Tutto su Che Tempo Che Fa →