C’è posta per te | 6 febbraio 2016 | Diretta | Benedetta chiede scusa all’ex fidanzato Salvatore

C’è posta per te, quinta puntata di sabato 6 febbraio 2016. Judw Law ospite di Maria de Filippi. Segui la diretta live dalle 21,10 su Blogo.it

  • 21.18

    Inizia la quinta puntata di C’è posta per te prima della pausa della settimana sanremese. E si parte con la storia di un regalo, Jude Law protagonista.

  • 21.20

    “Ciao” e “Grazie” sono la prime parole dell’attore. Maria: “Parla un po’ italiano, lo capisce”. E ammette di essere emozionata di essere seduta vicino a lui.

  • 21.21

    La parola amore gli ricorda i figli, la famiglia, “il motivo per cui esisto e vivo”. Altra parola: Soldi. “Ho uno strano rapporto con i soldi, abbiamo tutti bisogno per vivere, sappiamo quanto sia importante ma a volte ci sono persone che ne sono troppo motivate”.

  • 21.23

    Segreti e bugie. “Il mio lavoro è la prima cosa a cui penso. Stimola molto poter preparare un personaggio in segreto per rivelarlo come una magia”. E nella vita? “Ho conosciuto quello che può accadere con l’inganno e la menzogna, la verità è più importante, le bugie hanno le gambe corte”.

  • 21.25

    La parola italiana che ha preferito? “Certo” confessa lui.

  • 21.25

    Nicolò ha chiamato la trasmissione per la madre. E’ l’attore preferito della donna. Vuole dirle grazie e chiederle scusa per non essere un bravo figlio. “Nasco in una famiglia con una madre e un padre che si vogliono bene e una fabbrica di occhiali che va molto bene anche a livello mondiale. E’ facile essere un bravo figlio perché quello che gli viene chiesto è di non fare problemi”. Fino ad agosto 2011 era così”. Non fumava, non beveva e non si drogava. Andava ogni tanto in fabbrica ed era gentile anche con il personale. Nell’anno 2011, il padre si ammala di tumore. Era appena finita la maturità, papà doveva essere operato e la madre gli dice di andare in vacanza per i bei voti. Una parte di lui gli diceva di non andare e un’altra, invece, era convinta che fosse meritata. Parte e va in vacanza. Primi giorni un po’ difficili perché non sapeva come sarebbe andata l’operazione del padre. Torna e trova papà debole. Si spaventa. Va con i genitori in una beauty farm di Perugia dopo che il padre si era ripreso. Torna a casa prima per preparare un test scolastico. Sente il papà al telefono quella sera, il 19 agosto, quella sera, il padre muore di infarto. La situazione economica cambia completamente. La madre si ritrova con Nicolò e scoprono che il padre aveva un mutuo importante con ipoteca sulla casa. La mamma non aveva nulla da parte, solo il lascito di Nicolò. Sono costretti a rinunciare all’eredità ma non possono rinunciare al mutuo. “L’unica cosa che ho fatto è stata quella di continuare a studiare per la laurea”. La madre si è messa a lavorare, lui no. E’ andata a fare anche le pulizie pur di farlo vivere bene. E’ a C’è posta per te per chiederle scusa e promettere di voler fare il bravo figlio.

  • 21.34

    Buio in studio. AnnaMaria ha accettato l’invito. Niente busta. “Non c’è perché chi ti manda a chiamare dice che ultimamente lui sente una sensazione di vuoto”. E che è come se si facesse tutto buio… tanto buio.

  • 21.36

    Dopo che le luci si spengono, appare lentamente la busta. E poi la telecamera inquadra il figlio, seduto tra il pubblico. “Ho un debito nei tuoi confronti che non potrò mai ripagare. Vorrei che stasera tu potessi avere un momento di serenità”.

  • 21.39

    “Io ti voglio un bene dell’anima e stasera sono venuto qui per ringraziarti per quello che sei”. Maria inizia a leggere la lettera alla madre.

  • 21.41

    Alla donna si bagnano gli occhi nel ricordare il marito scomparso circa cinque anni fa.

  • 21.45

    Nelle parole, Nicolò ricorda della telefonata maledetta alle 6 di mattina dopo il problema al cuore. La frenesia in ospedale e il viaggio in macchina preparandosi al peggio.

  • 21.48

    “Se vado al cinema penso che quei soldi potrebbero servire a te, penso tante cose che rimangono incastrate dentro di me”. Il figlio regala un anello alla madre. “Per tutte le volte che ti vedo piangere e cerco di spronarti invece di stare lì a farti sfogare. Per tutte le volte che esco di casa e non ti do un bacio prima di uscire di casa”

  • 21.53

    Ed ecco la dedica della tesi del figlio, omaggio alla madre. “Senza di lei, più di tutti, oggi non sarei dove sono”.

  • 21.55

    “Madonna Santa!” esclama la donna quando vede l’attore scendere le scale.

  • 21.58

    Arrivano i regali per la madre: una vestaglia calda per vedere i film sul divano e un biglietto aereo per l’America. Per Nicolò, invece la possibilità di scegliere il completo per la laurea.

  • 22.07

    Emanuela e Stefano sono i genitori di due figli. Nicola è l’altro figlio a cui è destinata la missiva. Oggi è sposato con Antonella. Era molto legato a loro, era un gran lavoratore, quello che guadagnava lo metteva nel conto corrente di famiglia. A gennaio 2010, Nicola, a 21 anni, incontra Antonella. La conosce via chat. Lei ha 14 anni più di lui, è divorziata, ha una figlia e vive in Germania. Il figlio cambia, sta tutta la notte in chat, è sempre più nervoso e al mattino dorme invece di andare al lavoro perchè stanco. Si inserisce nella chat lei e le chiede di lasciare in pace il figlio. Si sentono al telefono e la donna le dice “Quello che io voglio, me lo prendo”. Con il figlio fa la vittima. Emanuela si accorge che il figlio vuole prelevare dei soldi per partire per la Germania. La madre ferma il conto ma la donna gli spedisce i soldi. Sta per partire ma, in stazione, riescono a convincerlo a tornare a casa. Lei arriva direttamente a Reggio Emilia. Stefano convince la moglie ad accogliere Antonella. “Cerco di comportarmi come vuole mio marito”. Antonella rimane ospite loro per tre mesi. Quando torna in Germania, dice a Nicola che è incinta. Sperava tornassero a vivere in Italia. Con la scusa di andarla a trovare va in Germania. Non torna più. Invita madre e padre ma non il fratello Salvatore. L’invito salta e loro si sposano di nascosto. Nasce la prima nipote ma non la possono vedere nemmeno in foto. Si rifà vivo per chiedere 1000 euro ma i genitori non li hanno. Mesi dopo la chiama e la avverte che aspetta un secondo figlio. Posta ad Antonella e Nicola.

  • 22.14

    Nicola e Antonella hanno accettato l’invito e sono in studio.

  • 22.15

    Nicola piange quando vede i genitori e il fratello dall’altra parte della busta. Possono parlare. Il padre: “Finalmente ti guardo… Vederti dopo cinque anni è una sofferenza”.

  • 22.18

    Il padre chiede di poter riunire tutta la famiglia. “Non posso dire di sentirmi nonno, non l’ho mai visto, mai coccolato, mai un bacio…”. Poi, ad Antonella: “Le parole per me sono parole, vorrei passare dei momenti belli con i nipoti miei, senza mancarti di rispetto. Metti la mano nel cuore e ricostruisci la famiglia… grazie”.

  • 22.20

    Parla anche la madre:” Tua moglie dice che sono una donna cattiva ma tu lo sai che non è vero, ti vogliamo un mondo di bene, ti sei sposato di nascosto”. Lui, finalmente, chiede silenzio alla moglie continua a borbottare e commentare in sottofondo.

  • 22.23

    Il fratello di Nicola dice di non sapere come chiamare la donna se Susanna o Antonella. Mi sto perdendo ma ok. Chiede anche lui che la famiglia si possa riunire. Antonella chiede quello che le è stato raccontato.

  • 22.25

    Maria fa presente di trascrizioni via Facebook di insulti, da parte di Antonella, nei confronti della madre di Nicola. Lui: “Da quando ho conosciuto Antonella la ma vita p cambiata perché ho conosciuto una ragazza fantastica (…) Siamo marito e moglie e ne dobbiamo parlare insieme” (sul chiamare o meno i genitori). Lei mi fa presente che se poi chiamiamo litighiamo. Hanno minacciato mia suocera”.

  • 22.28

    I genitori ammettono che erano rimasti stupiti della gravidanza della donna quando era in Germania e hanno chiesto il test del Dna. Nicola ci fa sapere che quando è stressato va al cimitero dove c’è tranquillità. Anche in biblioteca, suggerisco, c’è silenzio…

  • 22.30

    Antonella dice che la madre di Nicola si è spacciata per lei e ha preso anche i suoi amici su Facebook e ha parlato male di lei a loro.

  • 22.31

    Prima che tutto degeneri, Maria chiede a Nicola se gli mancano i genitori e la famiglia. Lui ammette di sentire la mancanza dell’affetto loro ma “se non accettano l’altra mia metà è inutile che continuiamo a parlare”. Chiede rispetto “senza far del male, parole…”

  • 22.33

    Si continua con il dramma Facebook. Antonella registra le conversazioni per dimostrare che non c’entra niente. “Fatevi furbi almeno, no?”. Maria cerca ancora di riprendere le fila del discorso. Il padre di Nicola ha una proposta. Anzi no. Il fratello interviene: “La diffidenza è stata il modo in cui sono iniziate le cose. Era vero che lei era poliziotta?” Nicola: “Sì, ho visto tutto…” Antonella: “Ma lui che ne sa del lavoro che faccio io?”. E Susanna da dove esce? “E’ un soprannome”.

  • 22.41

    Antonella-Per-gli-amici-Susanna” insinua anche che i genitori erano comodi sul fatto che lui versasse i soldi nel conto in comune di famiglia. Antonella super: “Io piango alla sera perché ho una suocera che non mi vuole bene”. Maria invita a fare le scuse per risolvere la situazione.

  • 22.46

    “Ti chiedo scusa se all’inizio non ti ho accettata”. Ce l’abbiamo fatta. Maria invita Antonella a fare la stessa cosa ma lei non ne vuole sapere. Poi lo fa, finalmente. “Per essersi difesa”, specifica.

  • 22.48

    Apro o non apro? Sta situazione sta diventando inverosimile…

  • 22.51

    Busta finalmente aperta e abbracci sparsi.

  • 22.57

    Loredana ha due figli, Mirko e Danilo, di 29 e 23 anni. Non la vogliono vedere da 10 anni. “Non hanno perdonato il fatto che io mi sia ricostruita una famiglia e abbia avuto un figlio”. Non è stata invitata al matrimonio del figlio ma si è nascosta in un angolo della Chiesa per non perdersi quel giorno. Sa di essere sul punto di diventare nonna. Si è sposata giovanissima, lavorava con lui, disponeva di tutto lui. “Poteva uscire solo con lui, la sua famiglia era perfetta, quella di lei meno. Decideva anche lui come lei poteva vestirsi”.

  • 23.00

    Oltre dieci anni fa, la coppia inizia a parlare di separazione. Prima in casa (nel 2004) non dormendo più con il marito. Lui non voleva la separazione si lamentava con i figli e lei diventava la madre cattiva. Un giorno esce di casa, davanti al giudice Danilo vuole seguire il fratello Mirko insieme all’ex marito e il giudice li affida all’uomo.

  • 23.03

    Dal 2006 la storia è degenerata. I figli la insultano e la cacciano (uova comprese dalla finestra quando lei cerca di parlarle). “Vorrei essere giudicata come madre e non come ex moglie del loro padre”.

  • 23.04

    Mirko è sposato con Alessandra. Ecco anche il fratello Danilo. Busta consegnata a tutti e tre.

  • 23.05

    Hanno accettato l’invito. Può parlare: “Vorrei essere giudicata da voi come mamma e non come donna In tutti gli anni che sono stata con voi penso di essere stata una buona madre. Sapete perfettamente i motivi della separazione… Se fossi stata trattata bene e rispettata come donna, madre dei miei figli sono certa che sarei rimasta ancora a casa insieme a voi.”

  • 23.09

    Loredana racconta di esserci stata al suo matrimonio anche se non poteva esserci. “Potrei essere una nonna… vorrei conoscere il tuo bambino…” Si commuove nel dire queste parole, comprensibilmente. “Alessandra, tu non mi conosci, non so quello che ti hanno raccontato, vorrei essere per te e per i miei figli un punto di riferimento se me lo permettere e ti chiedo di aiutarmi con Mirko”. Danilo: “Ti ho potuto seguire solo fino alle medie, ricordo i tuoi abbracci e i tuoi baci…”

  • 23.12

    Alessandra l’ha vista solo in foto. Mirko: “Se ero arrivato al punto di non invitarla al matrimonio, però…”

  • 23.13

    Maria riporta il racconto fattole da Loredana. Mirko dice che la donna ha omesso diversi particolari:” Se finisce l’amore e uno si rifà una famiglia non vedo niente di strano… Non durante, per me non si deve dare durante”. Nell’ultimo periodo che stava col padre, secondo loro, sì. Loredana: “Io ero sempre con Danilo in giro, non potevamo avere alcuna relazione”. Maria dice che la relazione sarebbe iniziata pochi mesi dopo essere uscita dalla casa.

  • 23.17

    Mirko: “Chi ha preso la decisione di chiudere non è stato mio padre”. I figli non ricordano alcuni fatti come le uova lanciate dalla finestra e una bottiglia di birra in un ristorante. L’uomo, secondo la donna, era diventato arrabbiato e vendicativo quando ha scoperto la relazione con il nuovo uomo (e un cellulare rotto). Loredana: “Quello che p successo tra me e tuo padre non c’entra con il rapporto nostro”

  • 23.22

    Mirko dice di aver preso la sua strada “o l’avrei invitata al matrimonio”. Mirko: “Mio padre non ha mai portato nessuna donna a casa per rispetto a noi”. Che stanchezza. “I ricordi che ho sono piacevoli ma non riuscirei a scordare gli ultimi anni”.

  • 23.24

    Addirittura i figli pensano che abbiamo potuto chiedere l’affidamento per un suo interesse: Alimenti? Casa?

  • 23.28

    Danilo dice di non ricordarsi nemmeno di quando la madre aveva cercato di riaverlo con sé nella sua vita. “Io vi dico quello che lei mi ha raccontato, poi voi non ve lo ricordate mai…” Standing ovation per Maria.

  • 23.31

    Maria suggerisce l’ipotesi di un possibile passettino in avanti. Chiudono la busta. Purtroppo.

  • 23.34

    No vabbè sto piangendo. La tenerezza di questa donna? Una collanina per il bambino di Alessandra che deve nascere… E lei lo accetta.

  • 23.40

    Benedetta è stata lasciata da Salvatore perché lei l’ha tradito con un ragazzo della loro compagnia. Lui pensa che sia successo chissà cosa tra loro ma c’è stato solo un bacio. Ha 14 anni quando si conoscono: da amici capisce che prova qualcosa di più. Inizia la relazione e lei dopo un po’ si sente trascurata o viene trattata male (“Che noia, che scatole…”). Spesso uscivano il sabato sera e lei andava a casa perché lui tornava dai suoi amici maschi. L’estate scorsa, i suoi genitori si separano. A metà luglio lui parte per Foggia da Taranto. Tornava nel weekend e stava da lei solo il venerdì sera. Lei aveva bisogno di lui e un ragazzo della compagnia ha iniziato a starle vicina. Ci sono stati baci e niente di più. Ha scritto anche delle cose esagerate, pensava davvero di provare un sentimento e poi ha capito che non era così.

  • 23.45

    Nonostante messaggi, regali e fumetti, nulla da fare, Salvatore non la perdona. Posta consegnata a Salvatore.

  • 23.47

    Salvatore è in studio e lei è praticamente sul punto di svenire. Busta aperta.

  • 23.40

    Lui la vede dopo un video di alcune loro foto insieme. Può parlare: “Ciao tore, se in questo momento mi vedi qua è perché ho fatto un grandissimo errore, quello più grande della mia vita e me ne pento amaramente. Sono qua per chiedere scusa a te e alla tua famiglia. Sono dispiaciuta e mi sento in colpa perché ti ho deluso. Mi manca poterti abbracciare, guardarti, farti ridere, darti fastidio e mettere il muso per poi farmi perdonare…”

  • 23.53

    Lui ammette di essere tanto arrabbiato. “Ho saputo tante, troppe cose”. Salvatore avrebbe voluto un confronto con l’altro ragazzo che si è sempre negato.

  • 23.55

    La situazione si complica. Lui dice che era iniziata a giugno ma lei nega: “Ci scambiavamo messaggi di amicizia a giugno e lui li leggeva anche!”. Gli amici (?) di lui gli hanno fatto leggere sms “incriminati”. E’ certo che sia successo di più di semplici baci perché ha letto “è stato bello amarti”.

  • 23.57

    Salvatore mette in dubbio l’amore che lei aveva per lui: “Volevo riuscire ad avere un contratto indeterminato e darle quello che voleva e riuscire a sposarci”. Lui dice di essere passato dall’amarla ad una rabbia forte. “Penso solamente alle cose che ha fatto”.

  • 00.01

    Anche la madre ha sempre difeso Salvatore, specifica Benedetta. Maria chiede a lui di pensare quello che prova, adesso, per lei. “Sa che non sei pronto a tornare con lei ma vorrebbe poter tornare a frequentarti”.

  • 00.09

    Lei chiede a lui di rifletterci. Salvatore: “Se tutto è iniziato a giugno…” Non ne usciamo. Maria: “Ma tu hai voglia di uscire con lei?” Lui chiude la busta. “Sarei un bugiardo…” confessa. Maria:” Ricordati che di tutto quello che ti hanno detto, prova a pensare che qualcosina è stata più montata rispetto…”

  • 00.13

    Maria: “Una volta prima di scrivere Ti amo su una lettera ci si pensava tanto, adesso si dicono tante di quelle [email protected]…”

  • 00.18

    E si chiude con i consueti saluti di Maria con Saki.

[raw content=”

“]

Torna C’è posta per te questa sera, 30 gennaio 2016, su Canale 5, con la quinta puntata di questa edizione. A condurre, come sempre, Maria De Filippi, che racconterà le storie di coloro che hanno scritto al programma per fare una sorpresa a un proprio caro o per cercare un riavvicinamento con una persona con cui si è creata una distanza. Lo schema del programma rimane invariato rispetto alle scorse edizioni. Si inizia con la storia di un regalo. Un personaggio famoso -in questo caso Jude Law – è la sorpresa per un proprio caro da parte di chi ha scritto alla trasmissione. Un momento nel quale Maria De Filippi legge anche una lettera al destinatario, prima di farlo incontrare con il suo beniamino. Successivamente, nelle altre storie, chi ha scritto spera in una seconda possibilità, un chiarimento, un riavvicinamento con un’altra persona, destinatario dell’invito. A quel punto, quest’ultimo potrà decidere se ascoltare quello che ha da dirgli e, alla fine, se togliere la busta o chiuderla, mettendo la parola fine al rapporto tormentato.

C’è posta per te puntata 6 febbraio 2016, Jude Law ospite | Anticipazioni

Sabato 6 febbraio 2016, alle 21.10 su Canale 5 quinto imperdibile appuntamento con “C’è Posta per Te”, il programma leader del sabato sera condotto da Maria De Filippi. A farla da padrone ancora una volta sono le emozioni della gente che si affida al people show nella speranza di ricongiungersi ai propri cari e di risolvere storie sentimentalmente delicate. Una toccante storia coinvolge il celebre attore britannico di fama internazionale Jude Law, già candidato all’Oscar con “Il talento di Mr. Ripley” e “Ritorno a Cold Mountain”. “C’è Posta per Te” dopo la puntata di sabato 6 febbraio (la quinta) si ferma per una settimana e dà appuntamento al pubblico il 20 febbraio 2016.

C’è posta per te, puntata 6 febbraio 2016 | Dove vedere la puntata

C’è posta per te va in onda questa sera su Canale 5 e su Canale 5 HD a partire dalle ore 21:10. Si potrà seguire la puntata anche in streaming sul sito ufficiale di Mediaset.

La puntata intera sarà successivamente disponibile sulla sezione on demand sempre del sito ufficiale di Mediaset.

C’è posta per te, puntata 6 febbraio 2016 | Second Screen

Il sito ufficiale della conduttrice di C’è posta per te, Maria De Filippi, ha una sezione completamente dedicata al programma di Canale 5.

C’è una sezione apposite dedicate al programma anche sul sito ufficiale di Video Mediaset e sul sito Witty Tv.

Su Twitter, l’hashtag ufficiale con il quale sarà possibile commentare la puntata sarà #cepostaperte.

Si può anche seguire il programma in liveblogging su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:10. A più tardi!

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Maria De Filippi

Maria De Filippi è una conduttrice, autrice e produttrice televisiva milanese classe '61.

Tutto su Maria De Filippi →