Virus, Vittorio Sgarbi e le “contumelie”: Maurizio Gasparri, cosa ne pensa?

L’ultima puntata del programma di Rai 2, dedicata anche al tema delle ingiurie.

Giovedì 22 gennaio 2016, in prima serata su Rai 2, è andata in onda la consueta puntata del programma di approfondimento giornalistico, Virus – Il contagio delle idee.

La seconda parte del programma, riservata a Il Corpo a Corpo, durante la quale due ospiti, dalle idee contrapposte, si confrontano riguardo un preciso argomento, è stata dedicata alle ingiurie, prendendo come spunto l’episodio avvenuto durante la partita di calcio, Napoli – Inter, al termine della quale Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, ha etichettato Roberto Mancini, allenatore dell’Inter, con definizioni come “finocchio” o “frocio”.

Uno degli ospiti de Il Corpo a Corpo è stato Vittorio Sgarbi.

Fermiamoci un attimo.

Giacché il bigottismo e il moralismo non ci appartengono, non siamo rimasti assolutamente scandalizzati dalla quantità notevole di parolacce che il pubblico ha ascoltato (al di fuori della fascia protetta, aggiungiamo anche per correttezza).

Inoltre, invitare Sgarbi ad un dibattito sulle ingiurie è come fornire un accendino ad un bambino con le tasche piene di miccette, di conseguenza, a meno che non si conosca Vittorio Sgarbi (probabile anche se quasi inverosimile), stupirsi per le contumelie, così come definite da un altro ospite di Virus Massimiliano Panarari, equivale ad essere falsi.

Il problema, quindi, non è Virus, non è Rai 2, non è Sgarbi, non sono le parolacce.

Il quesito verte attorno alla figura di Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato e membro della commissione di Vigilanza Rai in quota Forza Italia.

Come ricordiamo, Maurizio Gasparri ha avvertito la necessità di portare in Commissione di Vigilanza quanto accaduto durante L’anno che verrà, la serata di Capodanno di Rai 1. Più che la famosa bestemmia in sovrimpressione, stiamo parlando soprattutto del Vaffan*lo cantato da Marco Masini (e non era neanche la prima volta a L’anno che verrà…) e urlato in coro.

Spulciando il suo profilo Twitter, inoltre, possiamo riepilogare tutte le volte che Gasparri, negli ultimi mesi, ha annunciato/minacciato un intervento in commissione di vigilanza per i più svariati motivi:

– Per denunciare manipolazione fatta da @Presa_Diretta a danno di Club @forza_italia martedì audizione Rai3 in vigilanza @FioriMarcello

– Ma voi di @RaiNews siete schiavi di regime?A Bologna fate dirette festa Unità e non da festa @forza_italia ?Risposta?Caso in vigilanza

– @AnnalisaBruchi @RaiDue Mia interrogazione in vigilanza:quanto spende la @RaiTv per la rubrica di @yanisvaroufakis su Next? @AlessiaLautone

– @MassimGiannini ancora sconfitto con @RaiBallaro . Ma non ti vergogni di farti dare centinaia di migliaia di €,500mila?,da Rai?Vigilanza!!!

– @giankaleone da quello che sento con @BiagioAntonacci da @GioPanariello avete fatto schifosa e faziosa propaganda, ne parleremo in vigilanza

– @LucioMalan Lucio attacchiamo questo schifo in vigilanza . Su @RaiUno abusi di @BiagioAntonacci e @GioPanariello @giankaleone

– Secondo te @LucioMalan lo pagano perfino @BiagioAntonacci per dire assurdità su @rai1? Chiediamo quanto in vigilanza @marcomar21

– Sullo scandalo propaganda becera di @BiagioAntonacci su @RaiUno e suoi costi ho presentato interrogazione in Vigilanza Rai @Adnkronos

– La Rai di #campodallorto propaganda utero in affitto, bestemmie su Rai1 , orario sbagliato a Capodanno , processo in vigilanza

– @RaiTv Campi dall’Orto vai a zappare,pure l’ora sbagliata a Capodanno, pensi solo a violare regole su tuo stipendio. Vedrai in Vigilanza…

– Campo Dall’Orto incapace strapagato, viola tetti stipendi manda in onda turpiloquio,bestemmie,ora Capodanno sbagliata.PROCESSO IN VIGILANZA

– Per criticare la serata di capodanno @RaiUno in Vigilanza ho fatto ascoltare per qualche secondo al Cda @RaiTv #vaff… di @marcomasini64

A questo punto, diventa lecito chiedersi se Gasparri sia intervenuto su Twitter anche per commentare la quantità smodata di parolacce utilizzata da Sgarbi durante l’ultima puntata di Virus, visto e considerato che anche un misero e semplice “vaffanculo” l’ha mandato in crisi…

Ripetiamo: Gasparri ha commentato l’infinita sequela di parolacce di Sgarbi?

La risposta, al momento della pubblicazione di questo articolo, è no.

Qual è, quindi, il criterio di giudizio adottato da Gasparri prima di portare un caso in vigilanza?

E’ una semplice domanda.

I Video di TvBlog