• Tv

Angeli, un Dono di Liorni senza il suo cuore da pioniere. Canale5 forza ogni sciagura

Angeli torna su Canale5 con Elena Guarnieri con un lungo speciale sino alle 00.30, in Diretta su Blogo

  • 21.31

    La Guarnieri parte dallo spiegare perché Castel Sant’Angelo si chiama così…. da un’apparizione angelica. E Canale5 sembra in un attimo Mistero.

  • 21.32

    Si comincia dalla storia di Antonella. Racconta di un’incidente che l’ha vista volare in un fiume e rischiare la vita. Pare che in quei momenti abbia rivissuto le liti con sua madre. A un certo punto ha sentito la sensazione di una PRESENZA ultraterrena che l’ha portata nell’argine del fiume.

  • 21.43

    Antonella ha anche salvato il suo amico e chiamato i soccorsi. Tutto merito di un angelo? Ricorda un infermiere biondo con gli occhi azzurri che, secondo lei, le ha salvato la vita in ambulanza. A quanto la sua descrizione non corrispondeva a nessuno.

  • 21.45

    La Guarnieri intervista Antonella e tira fuori il particolare del finestrino semichiuso, il rischio di ipotermia a cui è andata incontro… E poi parlano dell’angelo biondo che le è apparso in visione. A quanto pare anche suo padre comunicava con l’aldilà.

  • 21.50

    Stefano Makula racconta della prima volta che ha fatto un’immersione, diventata poi per lui una vocazione. Infatti è un noto campione di subacquea e apnea. Peccato che, in un’immersione, quando cercava di battere un record nel 1989, stesse per morire finché non è arrivato un angelo… Il racconto delle storie è al limite del prevedibile.

  • 22.06

    La luce in fondo al tunnel vista da Stefano era negativa. E poi gli è apparsa la figura di un angelo che lo ha preso per mano.

  • 22.09

    Fecero a Stefano la respirazione bocca a bocca, oltre che un’iniezione di adrenalina vicino al cuore. Questo perché era risalito ad una velocità pazzesca e l’aria nella cannula che gli avevano infilato con l’apribocca era esplosa per la potenza del getto di sangue

  • 22.13

    Stefano dice che oggi può raccontare questa storia perché fino a qualche anno fa non gli avrebbe creduto nessuno. Insomma, è tornata la superstizione e batte sull’ammiraglia Mediaset.

  • 22.16

    Ogni storia ha una diversa ambientazione. Quella di Anna Panceri è ambientata in una chiesa solitaria di campagna. Racconta di quando ha avuto un incubo mentre sua figlia aveva un incidente. Era andata in ospedale da Stefania, vedendo un tavolo con un letto coperto da un telo. Sua figlia era morta. Però poi le è apparsa in sogno.

  • 22.23

    Anna racconta di un altro episodio successivo… profetico. Ha incontrato dei ragazzi in un ristorante ascoltando i loro discorsi: “C’erano troppe analogie con la mia vita quotidiana. Dei ragazzi stavano parlando di angeli”. E ha incontrato una ragazza bionda in bagno, un altro angelo: “Stefania devi lasciarla andare”. Poi ha voluto salutare i ragazzi al ristorante… peccato che, subito dopo, fossero scomparsi.

  • 22.29

    Secondo la Cabala ebraica gli angeli sono 49 milioni.

  • 22.35

    Non potevano mancare le storie importate dalla tv estera della library Mediaset. Ron è un broker canadese sopravvissuto all’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre. E’ grazie a un angelo che Mediaset stasera ci ha ridato ansia terroristica.

  • 22.47

    Altra sciagura terribile a sfondo angelico: protagonista Daniela Prestano, vittima di un altro grande classico: L’Isola del Giglio (che pure non viene mai nominata). Lei e suo marito hanno incontrato due angeli pure lì.

  • 23.03

    Guarnieri: “Talvolta ci capitano coincidenze che ci fanno pensare a un messaggio”. Ora c’è il racconto di una donna anonima che ha temuto di avere una maledizione. Racconta la sua storia a Marco Cesati Cassin.

  • 23.15

    Altra storia di importazione dalla tv straniera. Michelle Campbell racconta di quando c’è stato un tornado e si è preoccupata per l’incolumità dei suoi nipoti. La sua casa era intatta ed erano sopravvissuti. Merito degli angeli.

  • 23.33

    La storia dell’arte trabocca di angeli… E gli angeli esistono veramente? Se lo chiede la Guarnieri.

  • 23.36

    Lorenzo è sopravvissuto alla Strage della Questura di Milano del 1973.

  • 23.42

    Scopriamo da un libro a tema di Gianfranco Angelucci che un angelo ha salvato la vita anche a Federico Fellini.

  • 23.49

    Altro servizio estero. Jeff ha avuto un infarto. Il suo cuore ha smesso di battere. La figlia maggiore è arrivata in ospedale temendo il peggio. Un angelo l’ha salvato, giusto? Grazie a questa seconda possibilità ha potuto riconciliarsi con loro.

  • 00.03

    Guido Mazzotta dell’Università Pontificia difende gli angeli come verità di fede.

  • 00.09

    Lo stillicidio del polpettone di tre ore continua. Salvatore racconta il suo passato da militare. Un controllore ha salvato la sua vita facendolo scendere dal treno (lui voleva proseguire con supplemento). E’ sopravvissuto al deragliamento.

  • 00.25

    Ethan, meccanico, è stato schiacciato dal suo trattore. Era alcolizzato da anni. Poi un intervento divino ha spostato il trattore. Non è che era ancora ubriaco? Per il resto l’ha salvato la vicina. FINE.

Del vecchio e sperimentale Angeli è rimasto solo uno sbiadito ricordo. Quello che portava l’impronta del racconto autentico, nonostante sia un pioniere dei reality, di Marco Liorni e la firma di Anna Fermi, la giornalista che lo ideò per Rete4. Dopo quindici anni il programma è tornato in prima serata con Elena Guarnieri, promossa sull’ammiraglia Mediaset con un programma “impossibile” nella collocazione e snaturato nell’essenza.

Dopo anni di Mistero, di Miracoli e di Storie vere che proliferano in daytime, oltre che di drammoni in salsa factual spalmati su Real Time, che hanno puntato sulla suscettibilità del pubblico e sulla superstizione dilagante in tempi di crisi, Angeli sembra la replica di se stesso. Canale5, che in cuor suo un po’ lo sa, lo ha mandato timidamente al limite delle strenne natalizie, pronta ad archiviarlo subito qualora dovesse floppare di brutto. Se, invece, dovesse funzionare ecco che il patetismo low-cost sarà premiato.

Il concept è quello stra-abusato della docu-fiction: il portavoce della testimonianza commenta in post-produzione la ricostruzione della sua tragedia a sfondo miracoloso. Peccato che In questo speciale abbia assunto un volto angelico qualsiasi sciagura della library Mediaset (compresi i servizi esteri in traduzione, che sanno di camomilla satellitare), dalle Torri Gemelle al Naufragio della Costa Concordia (pur mai espressamente citato).

L’apporto della Guarnieri è stato quello di trasformare Castel Sant’Angelo in un Confessionale mistico, anche se il suo outfit era meno spirituale di quello della Marcuzzi. A cercare di elevare il tutto ci hanno pensato gli inserti biblici, le citazioni dotte, esempi illustri come quello di Federico Fellini, ma il tono complessivo è rimasto fondamentalmente banalizzante e qualunquista (“non tutto si può spiegare razionalmente”). All’appello mancavano solo Craig Warwick. e Cecchi Paone.

Se a questo aggiungiamo che Angeli è andato contro Quarto Grado, i risultati Auditel di domani – oltre che il confronto dei target di riferimento – potrebbe farci confondere tra Rete4 e Canale5. A meno che Mediaset, tolta Maria De Filippi, non abbia messo in conto la sua deriva geriatrica…

angeli.jpg

Angeli torna stasera, venerdì 8 gennaio, in prima serata su Canale5. A ereditare la conduzione da Marco Liorni, ormai volto Rai, sarà Elena Guarnieri, già conduttrice di Miracoli, Gentes e Vite straordinarie. Lo speciale di Angeli raccoglierà le incredibili testimonianze di chi ha  toccato con mano l’incontro con queste presenze misteriose e che ha deciso, per la prima volta, di rivelare quello che di inspiegabile e straordinario ha vissuto.

La giornalista del Tg5 farà i suoi lanci nella cornice di Castel Sant’Angelo a Roma (luogo che da 14 secoli è dominato dalla presenza degli Angeli), dove incontrerà i protagonisti di queste storie: tutte vere, commoventi, emozionanti e a volte davvero incredibili.

Angeli, tutte le testimonianze dello speciale di Canale5

Fra le testimonianze più toccanti e sconvolgenti c’è quella di Stefano Makula, 28 volte primatista mondiale di immersione in apnea. Durante una delle sue imprese sportive stava per morire ed è entrato in un tunnel di luce dove è stato raggiunto da un angelo che lo ha riportato alla vita.
Ascolteremo anche la testimonianza di Antonella Boscolo, una giovane donna vittima di un terribile incidente stradale. Anche lei racconta di essere stata salvata da un angelo che ha potuto vedere e toccare con le sue mani.

Storie italiane ma anche storie accadute in altri Paesi, come la vicenda di Ron di Francesco, uno dei superstiti alla strage dell’11 settembre, che spiega di aver attraversato le fiamme delle Torri Gemelle spinto dalla voce del suo angelo custode.

Angeli, dove vederlo in tv e in streaming

Angeli è in diretta su Canale5 e in streaming su www.mediaset.it.

I Video di TvBlog