Maurizio Costanzo a Blogo: Per il Costanzo Show spero in una collocazione diversa. Domenica in? Bilancio positivo, noto una fedeltà di ascolto

L'intervista a Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo a Blogo: Per il Costanzo Show spero in una collocazione diversa e sono alla ricerca di nuove storie. Domenica in? Bilancio positivo, noto una fedeltà di ascolto

Ha terminato il primo ciclo stagionale del suo Maurizio Costanzo Show e continua il suo impegno nella domenica pomeriggio di Rai1 con Domenica in. Ospite oggi di TvBlog è Maurizio Costanzo che fa un bilancio del suo show di Rete4 e ci parla dello storico contenitore festivo della prima rete della Rai condotto da Salvo Sottile e Paola Perego. L'occasione è anche propizia per parlare anche di altri argomenti di stretta attualità, partendo dalla sfortunata notte di San Silvestro di Rai1, per arrivare ai propositi per l'anno nuovo appena iniziato. Buona lettura.

Ci eravamo dati appuntamento al termine del ciclo autunnale del Maurizio Costanzo show per farne un bilancio, come è andata ?

Il bilancio è assolutamente positivo, anche a fronte della collocazione, diciamo così un po' sfortunata. La domenica sera è un territorio difficile, sopratutto per il confronto con la fiction di Rai1. Nel rispetto delle scelte editoriali di Rete4, quella della domenica sera non è la collocazione più giusta per il programma. Nell'ultima puntata della serie siamo tornati agli ascolti delle altre, cioè un milione e quattro. Questo lo dico perchè le repliche che sta facendo Canale5, nell'orario consono per questa trasmissione e cioè le 23:15/23:20, fanno un milione e tre, un milione e quattro. Non c'è niente da fare. Un programma nato in seconda serata, si può pure fare in prima, ma la sua collocazione naturale è quella dopo le 23, con un pubblico abituato a vederlo in quegli orari.

Dobbiamo aspettarci quindi un cambio di collocazione per la prossima serie del Costanzo Show su Rete4?

Settimana prossima incontrerò il direttore di Rete4 Sebastiano Lombardi per capire se possiamo trovare una collocazione che sia più consona al genere di programma.

Quando tornerà in onda il programma ?

Tornerà in primavera, fra marzo ed aprile e molto probabilmente sarà di 6 puntate e non più di sole 4. Sono sicuro che il direttore di Rete4 vuole trasmetterlo ancora di domenica, io sono altrettanto sicuro che combatterò per mandarlo in un altro giorno, perchè la domenica la ritengo una giornata non adatta, per il mio motivo che le ho detto prima.

Lei combatterà solo per il giorno di messa in onda, o anche per provare a spostare il programma in seconda serata ?

Intanto io proverò a convincere Lombardi sulla giornata, la seconda serata è una seconda opzione. Fare la prima serata mi comporta una fatica enorme, perchè sono costretto a fare due ore e mezza di trasmissione, perchè giustamente Rete4 non rinuncia a prolungare il programma fino alla seconda serata, per una evidente questione di ascolti.

Ha invitato chiunque nelle puntate autunnali su Rete4, da Totti a Baudo, da Bonolis alla Venier, tanto per citarne solo alcuni, le mancano quasi solamente il Papa e Mattarella, dobbiamo aspettarci anche loro per la ripresa primaverile?

Matterella è già venuto due volte al Costanzo show, una come deputato ed una come ministro, se vuole venire pure nelle vesti di Presidente della Repubblica ben felici. Per il Papa la vedo un po' più complicata. Per gli ospiti della prossima edizione sto facendo una ricerca di persone che hanno storie da raccontare. Il Costanzo Show per anni ha avuto la prerogativa di presentare personaggi inediti e singolari, con storie particolari, serie o meno serie, sto facendo un po' di magazzino da questo punto di vista. Voglio ridare un aspetto al programma che era quello appunto di presentare dei personaggi insoliti.

Si cercherà quindi di scoprire nuovi personaggi, uno dei punti centrali del vecchio Costanzo show?

Si, ma intendiamoci, non talenti artistici, voglio portatori di storie, di eventi, di racconti. Qualche programma di Rai3 nei mesi scorsi ha fatto cose dove aveva messo insieme delle storie di questo tipo. Penso alle trasmissioni della Ercolani o di Iannacone, principalmente le seconde rispetto alle prime. In quei programmi ho visto dei personaggi che erano il mio pane quotidiano.

Abbiamo visto a Domenica in ospiti provenienti da trasmissioni di Maria, solo una coincidenza?

E' assolutamente casuale.

Soddisfatto di questa Domenica in ?

Si soddisfatto. Domenica abbiamo fatto un ottimo ascolto, è vero che la concorrenza ha trasmesso repliche ed ha fatto poco, ma il 16% lo scorso anno non lo avevano fatto mai da quel che mi risulta. Si comincia a notare una certa fedeltà di ascolto, cioè si sta creando uno zoccolo duro di telespettatori che ci seguono.

Avete in mente delle novità per i prossimi mesi di Domenica in ?

Ci stiamo pensando. Cominciamo a parlarne un po' io e Luca Zanforlin oggi pomeriggio (ieri, ndr).

Avrei dovuto chiamarla domani allora

Tanto comunque da qui ad un po' ci risentiremo ed avremo modo di parlarne.

Tutta l'Italia ha parlato nei giorni scorsi del veglione di Capodanno di Rai1, ci riferiamo all'orologio avanti 40 secondi e all'sms con bestemmia, che ne pensa?

Per quel che riguarda l'anticipo della mezzanotte, mi dicono che era successo anche su Canale5 in passato, io però non la trovo una cosa così grave. Cosa cambia agli italiani un brindisi 40 secondi prima o 40 secondi dopo? Mi pare ci siano cose ben più gravi in Italia quotidianamente che meriterebbero grande attenzione, oppure un'inchiesta seria. Insomma non facciamola pesante per questi 40 secondi. Ci sono delle esagerazioni per delle cose piccole. Per quel che riguarda l'sms, partendo dal presupposto che io provo enorme fastidio per le bestemmie, mi dicono ci sia una macchina che controlla, forse le macchine sono di un altra religione. Detto questo io metterei degli uomini a controllare queste cose, poi gli incidenti possono pure capitare.

Lei è favorevole o contrario alla messa in onda degli sms del pubblico ?

Io sono favorevole nella misura in cui ci sono più persone a controllarli prima di metterli in onda.

Non vedremo mai condurre insieme Maurizio Costanzo e Maria De Filippi?

No, per ora no. L'abbiamo detto 15 anni fa e lo ridiciamo oggi.

C'è un programma di sua moglie che vorrebbe condurre?

C'è posta per te.

Siamo ad inizio anno, il momento degli auguri e dei propositi, cosa augura alla televisione Maurizio Costanzo per il 2016, ed invece cosa non vorrebbe più vedere in onda?

Auguro, non per l'episodio della bestemmia, una intelligente e reale interazione con il pubblico. La lezione dei social, la presenza di tanta informazione web, non può non passare anche attraverso la televisione generalista, questo è il mio augurio. Cosa non vorrei più vedere? No, in realtà vorrei vedere più programmi, non vedo mai un varietà nuovo. Vedo una televisione molto ferma, non so come dire... finisce Avanti un altro ed inizia Gerry Scotti, non finisce mai l'Eredità. Non perchè la voglio far finire, ma intendo dire che c'è un creatività ad alti e bassi e quando poi azzeccano un programma vanno avanti per una vita.

Parlando di varietà però lo spettacolo di Giorgio Panariello ha avuto un ottimo successo

Vero, il successo di Panariello è la testimonianza che c'è bisogno del varietà ed il varietà funziona. Il successo di Zalone è la risposta che la risata serve e funziona. In televisione si vede poco varietà e non si ride, mi pare un pochino preoccupante.

Le piacerebbe scrivere un varietà ?

Sicuramente si, ne ho fatti tanti con Antonello Falqui. Lo farei se avessi consapevolezza di un parco attori possibile.

C'è un parco attori in Italia oggi per fare un varietà ?

Non lo so, sinceramente non le so rispondere a questa domanda. Panariello è bravo e sicuramente ce n'è qulcun'altro di bravo. Bisogna saperlo cercare, rodarlo e presentarlo. Ma tanto un varietà non lo fanno, ce lo possiamo dire solo noi due.

Grazie a Maurizio Costanzo e come sempre in bocca al lupo per tutto.

  • shares
  • Mail