Il Leeds di Cellino contro Sky Sports

La società che milita nella Serie B impedisce alle telecamere di Sky di accedere allo stadio. Poi la svolta

massimo-cellino-leeds.png

Il Leeds, club che milita nella Championship, ossia nella Serie B inglese, contro Sky Sports. La società presieduta dall'italianissimo Massimo Cellino (ex patron del Cagliari calcio) aveva deciso stamattina di vietare alle telecamere del network l’accesso a Elland Road per le riprese della partita di campionato in programma oggi contro il Derby County. Nel primo pomeriggio però è arrivata la svolta. Infatti il club ha deciso “con riluttanza”, come si legge sul comunicato presente sul sito ufficiale, di ammetterle allo stadio.

La protesta di Cellino è motivata dall'eccessivo numero di dirette tv che scoraggiano i tifosi ad assistere dal vivo alle partite. Quella di stasera sarà infatti la terza diretta tv stagionale per il Leeds, al quale Sky corrisponde tra le 100 mila e le 120 mila sterline (135-162 mila euro) per ogni partita trasmessa dal vivo. Ma non solo: il club si lamenta anche dei continui cambi d’orario dovuti alle esigenze televisive che danneggiano giocatori e tifosi (che spesso sarebbe avvisati con tempistiche troppo strette). Bersaglio del Leeds anche la Lega, che aveva minacciato di sanzionare la società nel caso in cui non avesse consentito oggi l’ingresso delle telecamere. Nel comunicato si legge:

Le sue regole dovrebbero proteggere l’integrità della competizione sportiva anziché essere usate come un bastone per picchiare il club per conto di Sky.

Il Leeds scenderà in campo stasera alle ore 19.45. Attualmente è 14esimo in classifica, a 7 punti dalla zona playoff.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail