RadioBlog | Giuseppe Cruciani: “Non era tempo per passare a Deejay. Potrei fermarmi un anno”

“Vivo di un sentimentalismo forse eccessivo nei confronti di ciò che ho creato, il nuovo ti lascia sempre un dubbio”

Giuseppe Cruciani in un’intervista rilasciata al quotidiano Libero ha spiegato perché non è passato a Radio Deejay dopo la scorsa estate, come invece sembrava sarebbe accaduto:

Ho deciso che non era tempo. Vivo di un sentimentalismo forse eccessivo nei confronti di ciò che ho creato, il nuovo ti lascia sempre un dubbio. Ma tutto ha una fine, insomma vedremo. Potrei anche fermarmi un anno, cercare un’idea nuova

Cruciani ha fatto intendere (non è la prima volta che lo fa) che la trasmissione La Zanzara (in pausa natalizia, tornerà in onda lunedì 4 gennaio 2016) è perennemente a rischio chiusura:

È normale per il tipo di trasmissione che faccio. Nel variegato mondo di Confindustria c’è qualcuno che non mi sopporta o che pensa che La Zanzara sia una roba innaturale per Radio 24.

Dopo aver rivendicato di aver creato dal punto di vista mediatico il personaggio Antonio Razzi “prima di Crozza“, il conduttore ha speso parole di stima nei confronti della sua ormai storica spalla, ossia David Parenzo:

Un grande istrione, un saltimbanco che farebbe un errore a condurre un talk show tradizionale (che si riferisca a Fuori Onda, che Parenzo condurrà ogni domenica da gennaio su La7?, Ndr). Sarebbe sprecato, almeno secondo me: cioè, lui è più Chiambretti che Floris.

Ma Cruciani, come al solito, ha regalato anche chicche che poco hanno a che fare con il mondo della radio. Su GossipBlog tutti i dettagli.