Tutto può succedere, Camilla Filippi a Blogo: "Metto un po' del mio essere mamma in Cristina" (VIDEO)

L'attrice, diretta dal marito, interpreta una madre di due figli, di cui uno affetto dalla sindrome di Asperger, che ha preferito alla carriera la famiglia.

Camilla Filippi in Tutto può succedere, la serie di Rai1 in onda a partire da domenica 27 dicembre per la regia di Lucio Pellegrini (marito dell'attrice), interpreta Cristina, la moglie di Alessandro (Pietro Sermonti) e madre di Max (Roberto Nocchi), affetto dalla sindrome di Asperger, e Federica (Benedetta Porcaroli). Si tratta di una donna laureata che ha preferito alla carriera la famiglia. Una scelta dettata dal cuore per essere il punto di riferimento. La Filippi ai microfoni di Blogo ha spiegato:

Una donna forte, molto autoironica, a volte rigida, ma che sa prendersi in giro. Mi somiglia? Diciamo che ci ho messo un po' del mio vissuto e ho cercato qualcosa di me. Anche io sono una madre e questo lo porto molto nel personaggio.

La serie, prodotta da Cattleya e in onda per 13 settimane, racconta una famiglia "molto vera, complessa non da Raiuno", ossia non come quella "della Barilla in cui c'è una madre, un padre e figli. Qui ci sono madre, padre, figli, tante mogli e tanti mariti....

Nel corso dell'intervista (trovate il video integrale in apertura di post) l'attrice ha spiegato l'interessante progetto Psychedelic Breakfast, portato avanti sul suo account Instagram, dove posta foto nelle quali veste i panni di personaggi della storia contemporanea e non, da Dante Aligheri a Jimi Hendrix, con frasi ad hoc. Iniziativa che è finita in una mostra a Palazzo Collicola di Spoleto. E non solo.

camilla-filippi-foto.png

  • shares
  • Mail