Quelli che il calcio, Ubaldo Pantani imita Matteo Renzi tra selfie e superc*zzole

Il comico ritorna a impersonare il Presidente del Consiglio e lo rende ancora più "egocentrico".

A Quelli che il calcio del 20 dicembre 2015, il comico Ubaldo Pantani ha rispolverato un suo vecchio cavallo di battaglia delle imitazioni, vale a dire il premier Matteo Renzi che aveva impersonato già nel 2012 al debutto assoluto, e nel 2014 in un faccia a faccia fittizio con Massimo Cacciari.

Tutto questo mentre un'oretta prima, a L'Arena di Massimo Giletti su Rai 1, il vero Matteo Renzi è andato ospite per la sua ultima presenza in tv prima della pausa natalizia.

Ben ritrovati nel mio ego!

ha esordito Pantani-Renzi al suo ingresso in studio, dove si è fatto fotografare assieme ad un meraviglioso Babbo Natale hippie.

ubaldo pantani matteo renzi babbo natale

Impossibile che il Matteo Renzi di Pantani non commentasse le partite, nello specifico quella della Fiorentina che è da sempre la sua squadra del cuore.

La Fiorentina ha incrementato il Pil dell’1,6% rispetto alla partita del Carpi, speriamo sia in crescita come l’Italia.

Nonostante il momento difficile del governo e la questione di Banca Etruria che ha quasi defenestrato il ministro Maria Elena Boschi con una mozione di sfiducia poi non passata, il Renzi di Pantani è ottimista e come sempre svia il discorso:

In bilico sulla Boschi ci vorrebbero stare in tanti.. è una battutaccia, lo so, ma fa parte del Patto del Nazareno. Quanto alla Banca Etruria, sugli Etruschi sin dalle elementari si sa pochissimo: vogliamo veramente sapere della loro banca?

Dopo il Patto del Nazareno stretto con il centrodestra, il PD si è alleato con il Movimento 5 Stelle. Un parallelo della situazione che diventa calcistico, visto che si tira in ballo anche l'esonero di José Mourinho:

L’obiettivo del PD: casino dentro, casino fuori. Chiunque entri in contatto col PD si devasta al suo interno. Nella vita reale ci ha chiesto consulenza il Chelsea.. e avete visto come è andata a finire.

Dopo il discorso in Europa, Renzi ha mostrato di essere un maschio alfa vero:

I tedeschi a parte la birra non riescono a donare altro. Per quanto riguarda il congedo io sono andato via e alla Merkel non le ho dato neanche un bacino sulla guancia.

Si avvicina la fine dell'anno, il tradizionale discorso di Capodanno affidato al Capo dello Stato: Renzi-Pantani è magnanimo nel parlare di Sergio Mattarella.

Quest’anno lo faccio fare a lui perché se lo merita, grande Matta! L’Italia è in crescita esponenziale, tutto questo nell’anno in cui l’Accademia della Crusca ha ufficialmente inserito la parola supercazzola nel dizionario.

E di fronte all'accusa di essere sempre in campagna elettorale per se stesso, Renzi-Pantani chiude con un selfie assieme a Nicola Savino:

Se stiamo qui a sentire i sondaggi facciamo notte. Per i sondaggi non esiste neanche Babbo Natale ma ogni anno siamo qui ad aspettare i doni. Non accetto lezioni di egocentrismo da parte di nessuno: io ci metto la faccia, il resto mettetecelo voi.

schermata-2015-12-20-alle-16-41-27.png

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: