I Retroscena di Blogo: Questa giuria di The Voice of Italy 2016

Il quartetto è tratto, ma è quello giusto?

di Hit,

Novella di fine anno. Sembrava tutto fatto. Alcuni quasi non ci credevano. Dopo il tanto cercare la titina, alla fine l’avevano trovata. Qualcuno dice pure, incredibilmente trovata. Avevano ricevuto tanti no, una miriade di no, ora però la quadra era stata formata. I quattro lati che componevano il quadrato della giuria del talent show che strizza l’occhio a Sinatra erano state tracciati e il disegno era completato.

Già, almeno così sembrava. Poi però qualcosa è successo. Qualcosa di particolarmente strano che qualcuno voleva far passare per un no venuto dall’alto. Peccato che quel no non c’era stato e dunque “per colpa di chi” quel nome era saltato? Bella domanda, senza risposta, almeno per ora. Nel calco però della maschera progettata dalle menti talentuose, ora mancava un pezzo e un pezzo non da poco.

Si trattava della porzione più attraente di quella maschera, che ora non c’era più. Volenti o nolenti i costruttori di quel manufatto sono rimasti senza. Si riprende a cercare la titina e alla fine se ne trova una, che potrebbe essere quella giusta, ma qualcuno all’interno di quella giuria non gradisce ed il rischio di un caso “J-Ax 2 la vendetta” è concreto.

Già, perchè forse non ve l’avevamo detto, ma la novella che ci viene raccontata -reale o no che sia- riguarda la giuria della nascente nuova edizione di The Voice 2016. Dove eravamo rimasti dunque? Ah si, al rischio “J-Ax 2 la vendetta”. Ebbene, dopo aver pensato alla “regina” dell’estate 2015, si deve passare ad altro, perchè sempre secondo i dettami di questa novella di fine anno, qualche rapper in campo sembra non gradire.

Ecco dunque l’arrivo in campo di Dolcenera, che oltre ad essere una cantante, ha anche un passato televisivo proprio su Rai2 e proprio in un programma musicale, anche se Music farm aveva anche un tocco di reality. Lei dicono che è perfetta, anche perchè avrà modo di fare prima un bagno nelle acque di Sanremo, ridente località marina ligure, ma anche punto di ristoro per pseudo maturi pensionati pre-riforma Fornero e vetrina musicale per cantanti che al prezzo di una pseudo gara, si mostrano per 4-5 sere ad una platea televisiva che rimane ancora oggi la più affollata.

Riecco dunque completata la maschera. Ora non rimane che farla indossare. Sarà una maschera bella? Attraente? Affascinante? Competente? Lo scopriremo solo vivendo e solo il tempo ci dirà se questa novella di fine anno potrà diventare qualcosa di più che il parto della fantasia di qualcuno.

Nel frattempo, novelle a parte, chiediamo a voi cari lettori di TvBlog un giudizio su quei 4 nomi (Killa, Carrà, Pezzali e Dolcenera). Ottimi? Buoni? Discreti? Sufficienti? Mediocri o pessimi?

Ultime notizie su The Voice of Italy

The Voice of Italy è la versione italiana di The Voice, il talent musicale creato da John De Mol, prodotto in Italia da Toro Produzioni (che dalla seconda edizione diventa Talpa Italia e dalla sesta Talpa Global con Wavy una unità Fremantle) per la Rai e trasmesso su Rai2.

Tutto su The Voice of Italy →