Renzo Arbore a Blogo: "Sono cascato nella trappola dell'"anniversarite"! Un programma nuovo? Dico no perché non devo ripetermi"

Lo showman foggiano: "In tv, si deve sperimentare. Non capisco perché noi italiani dobbiamo approfittare delle invenzioni televisive degli olandesi o degli americani...".

Domenica 13 dicembre 2015, su Rai Storia, andrà in onda il Renzo Arbore Day, un giorno di programmazione completamente dedicato allo showman, musicista e conduttore foggiano e ai suoi celebri programmi televisivi.

Questo sarà il palinsesto: alle ore 9:30 andrà in onda Tagli, ritagli e frattaglie, alle ore 10:05 sarà trasmesso Telepatria International, alle ore 11:10 sarà la volta di Dalla Radio alla Tv, alle ore 12 Speciale per voi, alle ore 13:05 andrà in onda Indietro tutta, alle ore 14:30 Quattro giorni Rock 1972, alle ore 15:25 sarà trasmesso L'altra domenica, alle ore 17:05 sarà il turno di Napoli - Notte per uno scudetto, alle ore 17:40 andrà in onda Amico Flauto, alle ore 18:15 sarà la volta di Doc, alle ore 19:20 sarà trasmesso Caro Totò, alle ore 19:55 Speciale per me, alle ore 20:50 CineArbore, alle ore 21:30 andrà in onda il documentario Quando la radio... (unico contenuto inedito) e alle ore 22:30 andrà in onda Quelli della Notte.

Dopo la conferenza stampa di presentazione del Renzo Arbore Day, che si è svolta giovedì 10 dicembre 2015, noi di Blogo abbiamo intervistato il protagonista di questa eccezionale maratona televisiva, Renzo Arbore.

renzo-arbore-blogo.jpg

Lo showman, ironicamente, non si è mostrato molto entusiasta nel festeggiare questo anniversario ma ha parlato con soddisfazione del contenuto inedito creato per questo giorno speciale, il documentario Quando la radio...:

Non volevo festeggiare questi 50 anni di carriera ma c'è il vezzo dell'"anniversarite". I media aspettano gli anniversari per festeggiare qualcuno: ci sono cascato anch'io in questa trappola! Quindi, mi stanno festeggiando con questo Renzo Arbore Day che avrà un programma ex novo, Quando la radio. E' un programma di ricordi, di tutte le avventure, di com'era la radio tanti anni fa, prima che nascesse la tv. Poi ci saranno tanti altri festeggiamenti che verrete a sapere su TvBlog...

La sperimentazione è stata il fil rouge della carriera di Renzo Arbore. Secondo lo showman 78enne, in tv è ancora possibile e doveroso creare qualcosa di nuovo:

In tv, si deve sperimentare perché siamo il paese della fantasia, del gusto, della sperimentazione e della creatività. Non capisco perché noi italiani dobbiamo approfittare delle invenzioni televisive degli olandesi o degli americani. Noi abbiamo la nostra meravigliosa creatività italiana. Basta coglierla.

Renzo Arbore, infine, non sembra essere disposto a tornare in tv con un programma nuovo:

Ogni tanto mi offrono di fare un programma nuovo ma non devo ripetermi. Non mi sono mai ripetuto nei miei 15 format. Anche dopo Quelli della Notte, io feci un'altra cosa completamente diversa che era Indietro Tutta e anche dieci anni fa, ho fatto Meno siamo e meglio stiamo che era una cosa altrettanto diversa. L'accetterei se avessi la materia prima che sono i collaboratori sintonici con me. Questa è la difficoltà per la quale esito a fare televisione come la faccio io, ossia improvvisata.

Per altre dichiarazioni, c'è il video a disposizione.

  • shares
  • Mail