The Strain, la seconda stagione su Fox: i protagonisti in cerca di una cura per sconfiggere i vampiri

Su Fox (canale 112 di Sky) la seconda stagione di The Strain. Setrakian pensa a come uccidere il Padrone, che è rimasto ferito, mentre Eph e Nora pensano ad un modo per impedire che i vampiri si diffondano in città

Non sono i soliti vampiri, quelli raccontati in The Strain: nella seconda stagione, in onda da questa sera alle 21:50 su Fox (canale 112 di Sky), le creature della notte diventano ancora più spietate e decise a conquistare l'umanità, trasformandola o nutrendosene.

-Attenzione: spoiler-
Nella seconda stagione, Setrakian (David Bradley) è ancora alla ricerca di un modo per sconfiggere il Padrone: potrebbe trovare un'occasione nell'Occido Lumen, un libro che, però, non sa dove si trovi. Il Padrone, intanto, è rimasto gravemente ferito dopo essere stato esposto alla luce del sole, ed è in cerca di un nuovo corpo che possa ospitarlo.

The Strain

Eph (Corey Stoll) e Nora (Mía Maestro), invece, sono convinti di poter trovare un modo per sconfiggere l'avanzata dei vampiri attraverso la medicina: approfittano, così, di Pauline (Brenda Bazinet) ed Harrison McGeever (Ron Lea), una coppia rimasta infetta, per testare su di loro gli studi che stanno effettuando a proposito. Eph, inoltre, deve difendere Zach (Max Charles) da sua madre Kelly (Natalie Brown), diventata un vampiro e sulle tracce del figlio.

Nella caccia ai vampiri partecipano anche Fet (Kevin Durand) e Dutch (Ruta Gedmintas), mentre Gus (Miguel Gomez) inizia a lavorare per gli Antichi, un gruppo di vampiri che si schierano contro il Padrone per aver interrotto la tregue che avevano imposto. Rivedremo, inoltre la rockstar Gabriel (Jack Kesy), il cui percorso verso la creatura demoniaca diventa più pericoloso.

In città, nel frattempo, si cerca di trovare una soluzione alla diffusione dei vampiri: la consigliera comunale di Staten Island Justine Feraldo (Samantha Mathis) sembra averla trovata, spingendo il sindaco di New York George Lyle (Ron Canada) a chiederle di intervenire anche per il resto della metropoli. Ma sconfiggere il Padrone ed i suoi aiutanti, come Eichhorst (Richard Sammel), non sembra essere semplice: i protagonisti, quindi, hanno ancora numerosi ostacoli da affrontare.

Interessante, in The Strain, il modo tramite cui sono mostrati i vampiri: creature mostruose ed assetata di sangue ma anche di potere contemporaneo, che si ottiene con mosse strategiche e soldi. Se da una parte, quindi, il Padrone ha un piano in mente, dall'altro per sconfiggerlo si usa anche la scienza: un mix di strumenti che non si rifanno alla tradizione e che portano The Strain ad essere uno show innovativo sul modo di raccontare i vampiri e, quindi, su come ucciderli.

  • shares
  • Mail