Animal Planet si spegne un intero giorno per protesta

Animal Planet manifesta contro l'estinzione delle specie animali 'spegnendo' il canale per tutta la giornata di sabato 21 novembre 2015.

Animal Planet senza animali:un ossimoro che diventa realtà oggi, sabato 21 novembre, visto che il canale 421 di Sky trasmetterà per l'intera giornata solo immagini di lande desolate, di paesaggi brulli, rigorosamente senza animali. Un modo per protestare contro il rischio estinzione delle specie nelle varie aree del mondo, non solo di quelle 'sensibili', maggiormente colpite dalla possibilità di non sopravvivere nei prossimi anni. Se qualche Paese ha addirittura lanciato 'fatwa' contro chi caccia e commercia illegalmente specie protette (come ci ha raccontato Petsblog qualche tempo fa), altrove si assiste ancora allo sterminio di animali con vere e proprie campagne di natura economica o attraverso comportamenti spregiudicati, che distruggono l'habitat naturale di specie destinate, quindi, alla scomparsa.

 La campagna lanciata da Animal Planet culminerà mercoledì 2 dicembre alle 21.00 con la messa in onda del documentario Racing Extinction, firmato dal regista Premio Oscar Louie Psihoyos, e trasmesso 'contemporaneamente' in 220 diversi Paesi del mondo, dalla Nuova Zelanda fino agli  Stati Uniti. 

Con Racing Extinction, il regista e il gruppo di lavoro di The Cove hanno realizzato una vera e propria inchiesta, portata avanti in incognito, per documentare il traffico delle specie in pericolo, seguendo le tracce del mercato nero e anche le spregiudicate operazioni commerciali e politiche, responsabili per volti versi della mancata riduzione delle emissioni dannose per la natura e per gli animali. Il documentario sarà trasmesso però su Discovery Channel (Sky, 401/402): la campagna, quindi, vede il 'silenzio' su Animal Channel per tutta la giornata di oggi e un doc in prima tv, globale, su Discovery Channel mercoledì 2 dicembre. 

 

  • shares
  • Mail