Roma Fiction Fest 2015, premiati Mr. Robot, The Man in the High Castle e Limbo

Tra i vincitori del Roma Fiction Fest 2015 tra le serie tv internazionali, Mr. Robot, The Man in the High Castle e la fiction italiana Limbo

Roma Fiction Fest

Sono stati assegnati, ieri sera al cinema Adriano di Roma (che ha ricordato le vittime degli attacchi di Parigi illuminandosi con i colori della bandiera francese), i premi del Roma Fiction Fest 2015, che sono spaziati dai riconoscimenti alla fiction italiana a quelli per la serialità internazionale. A portarsi a casa due premi è stato l'americano Mr. Robot, serie rivelazione dell'estate scorsa: il protagonista Rami Malek ha vinto come Miglior attore di una nuova serie tv, mentre lo show ha ricevuto anche il premio assegnato da una giuria di ragazzi come Miglior serie tv "Young".

La giuria, composta da Steven Van Zandt (che ne era anche il presidente), Geppi Cucciari, Giancarlo De Cataldo, Stefano Disegni, Gloria Satta e Maureen Van Zandt ha poi assegnato il premio come Miglior nuova serie tv a The Man in the High Castle, serie tv prodotta da Amazon Studios e tratta dall'omonimo romanzo di Philip K. Dick.

Per quanto riguarda la fiction italiana, questa si è portata a casa solo un premio, vinto da Kasia Smutniak come Miglior attrice protagonista di una nuova serie per Limbo, prodotta da Rai Fiction e Fandango. Le altre serie tv premiate nel Concorso Internazionale, che è tornato in gara in questa edizione, sono state Occupied, Capital e Deutschland 83 (su Sky Atlantic dal 2 dicembre).

I premi speciali sono invece andati a produzioni italiane: 1992 ha vinto il Premio Francesco Scardamaglia come Miglior sceneggiatura, Strangers di Alessandra Pomilio ha vinto il Premio Carlo Bixio come Miglior sceneggiatura originale di fiction, mentre tra gli attori Guido Caprino di 1992 ed Anita Caprioli de La strada dritta hanno vinto il Premio L.A.R.A. Tv Sorrisi e Canzoni ha assegnato il Premio Telegatto Speciale a Miriam Leone e Marco Bocci. Di seguito l'elenco completo dei vincitori.

Miglior nuova serie tv: The Man in the High Castle (Stati Uniti)

Miglior attore di una nuova serie tv: Rami Malek, per il ruolo di Elliot Alderson in Mr. Robot (Stati Uniti)

Miglior attrice di una nuova serie tv: Kasia Smutniak, per il ruolo di Manuela Paris in Limbo (Italia)

Miglior regia di una nuova serie tv: Erik Skjoldbjaerg per Occupied (Norvegia)

Miglior sceneggiatura: Peter Bowker per Capital (Regno Unito)

Premio speciale della giuria: Deutschland 83 (Germania)

Miglior serie tv "Young": Mr. Robot (Stati Uniti)

Exellence Awards: Andrew Davies, Jason Reitman, Steven Van Zandt, Paul Haggis, Valeria Bruni Tedeschi e Sergio Castellitto

Exellence Award produzione Kids & Teens: Iginio Straffi

Exellence Award Kids & Teens: Cartoon Saloon

Premio Francesco Scardamaglia alla Miglior sceneggiatura: 1992 (Sky Italia, Wildside e La 7)

Menzione speciale: Una casa nel cuore (Rai Fiction e Red Film)

Premio L.A.R.A. come Miglior attore: Guido Caprino per il ruolo di Pietro Bosco in 1992 (Sky Italia)

Premio L.A.R.A. come Miglior attrice: Anita Caprioli, per il ruolo di Brune le La strada dritta (Rai Fiction e Cattleya)

Premio Telegatto: Miriam Leone e Marco Bocci

Premio Carlo Bixio per la Miglior sceneggiatura originale fiction: Strangers, di Alessandra Pomilio

Targa Siae "Idea d'autore": Miranda&Io, di Gianluca Argentero, ed In caso di incendio, di Francesco Caronna

  • shares
  • Mail