Il Boss delle Cerimonie 2015 | Il matrimonio multietnico di Rosa e Kijan

Il Boss delle Cerimonie, settima puntata live su Blogo: per Don Antonio un matrimonio multietnico.

  • 23.14

    Andiamo al Castello di Don Antonio, ma stasera con l’animo pesante. I fatti di Parigi ci riportano alla dura realtà.

  • 23.15

    Ma conosciamo gli sposi: ecco Rosa Guarracino, figlia di immigrati che tornata al Sud per sposarsi alla napoletana.

  • 23.16

    E dal Boss stasera si parla anche inglese con Kijan, persiano, cresciuto in Germania.

  • 23.17

    Prima del matrimonio una bella pizzata tra parenti italiani, amici tedeschi e parenti iraniani. E si impara a mangiare la pizza a portafoglio.

  • 23.18

    Kijan è conquistato dal Castello. E gli sposi hanno le idee chiare: meno delle linguine con l’astice non si può…

  • 23.20

    A Rosa piacciono i fiori bianchi. Cerca i fiori di curcuma…

  • 23.20

    “La carrozz’ stile Barocc’ dell’Ottocento per un ingresso molto principesc'”: per il Boss gli sposi devono avere il meglio. Matteo ubbidisce.

  • 23.21

    Il vestito si compra a Napoli, con mamma e suocera, iraniana e tradizionalista…

  • 23.22

    La suocera vuole un abito più ampio e più principesco di questo…

  • 23.22

    Ed ecco l’abito vincente

  • 23.23

    “La mamma spera che la figlia si sposa…” dice la mamma della sposa in lacrime davanti a cotanto abito.

  • 23.24

    Il cognato mette in guardia Kijan sui ladri ai Quartieri Spagnoli…. insomma un tipico giro turistico a Napoli tra Mergellina e la “cazzimma degli scugnizzi”. Il tentativo di traduzione è magnifico.

  • 23.25

    Don Antonio racconta ai nipoti la storia di suo padre, allattato da una nutrice e adottato da una famiglia che aveva una masseria. Da lì è partito tutto…

  • 23.27

    E c’è anche la serenata: ma quanto è carino Kijan che si impegna a pronunciare il napoletano.

  • 23.29

    Trucco e parrucco a Visciano. Ma le scarpe logate non le avevo ancora viste…

  • 23.30

    “Ma chest’ è ‘a curcuma”: lezioni di floricoltura per Ferdinando e Davide…

  • 23.31

    Ma è il momento della cerimonia…

  • 23.31

    Poi giretto a Visciano: la gente ti butta addosso il riso e tu dai una bomboniera in cambio. Questa mi mancava.

  • 23.32

    Ma ecco l’ingresso trionfale con la carrozza di Cenerentola…

  • 23.34

    “Quando l’ho visto ho capito perché lo chiamano il Boss… C’ha un’aura intorno…” dice Kijan.

  • 23.35

    “A un certo punto c’è voluto l’interprete perché io non parlavo la loro lingua e loro non parlano la mia”: Don Antonio è sempre il migliore.

  • 23.36

    Per lo sposo un regalo: la danza del ventre.

  • 23.36

    “Stai contemplando un po’ il libro? Ma io ho trascurato un po’ la famiglia adottiva di mio padre… quindi secondo me io devo fare un secondo libro….”: per Natale regala anche tu il ‘prequel’ della bio di Don Antonio.

  • 23.38

    Ospiti d’onore Nico e i suoi desideri, accolti dalle ragazzine a mo’ di One Direction. Ma si sono portati le fans? La sposa pare gradire…

  • 23.39

    Devo dire che anche gli ospiti tedeschi hanno offerto spunti..

  • 23.40

    “Chill’ ‘o sposo è cuntent’… mo’ se pigliat”a bicicletta e mo’ pedala” dice la mamma della sposa. Uhm, mi suona un po’ stile “mo’ l’ho piazzata, so fatti tuoi….”.

  • 23.42

    Comunque devo dire che Kijan mi ha conquistato: ha vissuto questo matrimonio, a lui estraneo per tradizione e cultura, come un gioco, una favola, un divertimento. Proprio quello che dovrebbe essere il matrimonio al Castello… Bravo Kijan, ci sei proprio piaciuto.

Rosa e Kijan hanno vissuto un matrimonio di favola al Castello di Don Antonio: lei cresciuta in Germania, ma figlia di emigranti italiani di Nola e Torre del Greco, lui nato in Germania da genitori iraniani, hanno scelto un luogo fuori dal tempo e dallo spazio per festeggiare la loro unione.
Una festa multiculturale, condita dall’amore, dal divertimento e dalla leggerezza, e soprattutto dall’apertura all’altro da sé. Kijan che impara il napoletano mangiando una pizza a portafoglio mentre la mamma dello sposo sceglie con la consuocera un abito da principessa per la sua amata nuora valgono più di mille incontri sull’integrazione.
E per una strana (e triste) ironia della sorte, questa settima puntata de Il Boss delle Cerimonie va in onda mentre tutte le all news e le principali generaliste sono collegate in diretta con Parigi, dove un attacco multiplo di terroristi armati ha fatto circa 60 morti con una serie di sparatorie in ristoranti, discoteche e persino all’esterno dello Stade de France durante un’amichevole. La favola dell’integrazione e l’orrore della ‘disintegrazione’ a portata di telecomando.

Il Boss delle Cerimonie di stasera è stato, però, di straordinaria attualità con la bella storia di Rosa e Kijan, figli di immigrati che hanno trovato l’amore e una famiglia che abbraccia Medioriente ed Europa, lungo un asse che va dal Sud dell’Italia alla Germania.

Devo dire, poi, che lo sposo mi ha conquistata: ha vissuto questo matrimonio, a lui estraneo per tradizione e cultura, come un gioco, una favola, un divertimento. Proprio lo spirito con cui dovrebbe essere vissuto un matrimonio al Castello.

E noi ci vediamo la prossima settimana.

Il Boss delle Cerimonie 3 | Diretta 13 novembre 2015 | Matrimonio Rosa e Kijan

Il Boss delle Cerimonie 3 | 13 novembre 2015 | Anticipazioni

Il Boss delle Cerimonie 2015 ha superato la metà del suo percorso, ma presenta al suo pubblico ancora una novità: per la prima volta in tre stagioni, infatti, gli sposi protagonisti arrivano dall’estero. Nessuna trasferta da Agropoli, quindi, né un pellegrinaggio da San Valentino Torio, bensì un viaggio dalla lontana Germania alla ricerca di un matrimonio da fiaba nel Castello di Don Antonio Polese. Ovviamente tutta la squadra del Boss è pronta ad accogliere i due sposini e l’intero parentame: non mancherà certo il lavoro da fare a Matteo Giordano, il genero del Boss e suo braccio destro, al maitre Ferdinando e al ‘comandante di vascello’ Davide.

Il Boss delle Cerimonie | Anticipazioni stasera | Rosa e Kijan

Rosa e Kijan sono i protagonisti della settima puntata de Il Boss delle Cerimonie 3. Arrivano dalla Germania per avere un matrimonio in stile Sonrisa, circondati da amici e parenti. Un matrimonio particolare anche perché multietnico e in questo caso non parliamo di unioni tra napoletani e potentini (oggetto di una memorabile puntata della scorsa stagione). Rosa e Kijan, infatti, provengono da culture diverse: lei tedesca, ma nata da genitori originari del Napoletano (papà di Torre del Greco, mamma di Visciano), lui iraniano. La coppia è già di per sé interessante, le reazioni dei parenti ancora di più.

Il Boss delle Cerimonie 2015 | Come seguirlo in tv e in streaming

La terza stagione de Il Boss delle Cerimonie va in onda ogni venerdì alle 23.05 (facciamo 23.15…) su Real Time, canale 31 del DTT e TivùSat e sul canale 131 di Sky, con la possibilità di rivederlo un’ora dopo sul canale 132. Le puntate delle prime due stagioni, e quelle della terza dopo la prima tv, sono disponibili on demand sulla piattaforma Dplay. Le puntate della terza stagione vengono trasmesse in replica la domenica alle 21.10, sempre su Real Time.

Il Boss delle Cerimonie 2015 | Second Screen

Vi consigliamo di seguire Il Boss delle Cerimonie con il liveblogging di Blogo, su TvBlog dalle 23.05 (facciamo 23.15…). Molto attiva anche la pagina ufficiale Facebook di Real Time, mentre su Twitter potete commentare con l’hashtag ufficiale #ilbossdellecerimonie e indirizzare i vostri tweet a @realtimetvit.


I Video di TvBlog

Ultime notizie su Il boss delle cerimonie

Il Boss delle Cerimonie è un docureality in sei puntate trasmesso da Real Time in cinque venerdì, dal 10 gennaio al 7 febbraio 2014, in seconda serata.

Tutto su Il boss delle cerimonie →