• Tv

Il Più Grande Pasticcere 2, diretta 10 novembre 2015: eliminati…

Il Più Grande Pasticcere 2, terza puntata: gli eliminati e le preparazioni della serata.

  • 21.02

    Ancora qualche minuto di attesa per “Il Più Grande Pasticcere” su Rai 2, e ci siamo! Io non vedo l’ora di perdermi nelle creazioni di stasera. Sarà che ho voglia di dolci…

  • 21.18

    Rapido riassunto di ciò che vedremo stasera. Tre prove: una prova “regionale” di otto dolci per otto regioni diverse (rispetto per la tradizione), dolci ipocalorici per chi deve dimagrire, ultima prova finale per i peggiori delle due. Una gara spietata.

  • 21.20

    Schierati i tre temibili giudici che accolgono gli otto concorrenti.

  • 21.20

    Otto dolci per otto regioni diverse. “Capiremo quanto conoscete la vostra tradizione” dice Rinaldini.

  • 21.21

    Comincia Giovanni: non può scegliere la sua regione ma resta vicino, quindi opta per la Calabria. Gli tocca il tartufo di Pizzo Calabro. “Dovrete creare opere d’arte di alta pasticceria rispettando la tradizione”.

  • 21.22

    Sebastiano sceglie la Lombardia e gli tocca la sbrisolona di Mantova.

  • 21.23

    Mario becca la Sacripantina Ligure, Giusy il tiramisù veneto, Corrado la Toscana con le pesche di Prato. (Sto salivando).

  • 21.25

    Kanako sceglie l’Abruzzo e le tocca una vera meraviglia: “cos’è” chiede lei. Il Parrozzo, o come lo chiama lei “Pallozzo”.

  • 21.27

    A Debora tocca il pasticciotto pugliese. “I dolci più semplici sono quelli che ti fregano” commenta lei. A Lorenzo tocca la Sicilia per esclusione: e vai con il cannolo siciliano per chiudere in bellezza.

  • 21.30

    I pasticceri si mettono a preparare: Lorenzo deve aiutare Kanako che non sa come partire col “Pallozzo”.

  • 21.31

    Rinaldini fa già un giro di ricognizione ed è molto incuriosito -ma scettico- su Giusy, che vuole fare una torre con il tiramisù. Lorenzo viene messo sotto pressione. Rinaldini fa un po’ il Cracco della situazione.

  • 21.34

    La breve storia di Debora, 23 anni, da Verona. “Sono molto pignola”

  • 21.35

    Sebastiano viene redarguito per aver bruciato alcune mandorle.

  • 21.36

    Anche la storia di Kanako, la 33enne giapponese che vive a Firenze e da 5 anni non torna a casa.

  • 21.37

    Mario è concentrato, chiuso in una bolla di lavoro e serietà. “non ce la faccio a sorridere, devo essere concentrato”. Beh Mario come John Wayne, che non riesce a fare due cose contemporaneamente.

  • 21.38

    Ultima tappa da Giusy, che ha preparato le decorazioni in pasta di zucchero, prima dello stacco pubblicitario. Non so voi, ma io ho un languorino da dolce pazzesco. E un tartufino di Pizzo me lo mangerei…

  • 21.44

    I pasticceri un po’ di aiutano, un po’ si ostacolano. “Per vincere io darei un’occhiata a quelle pesche” sottolinea il giudice. Mancano 10 minuti alla fine della prova.

  • 21.46

    Ultimi momenti concitati di decorazioni. Pasticceri, su il cappello: è il momento di assaggiare le prove preparate.

  • 21.48

    Comincia Giusy con il suo tiramisù: frolla all’amaretto, mascarpone al caffè, cialdina di cioccolato. Rinaldini contesta il fondo “troppo duro”.

  • 21.49

    Il cannolo siciliano di Lorenzo ha aromi, nastri sottili di zucchero tirato. A Biasetto piace la sua tenacia.

  • 21.51

    Il dolce viene fatto assaggiare al siciliano Giovanni, che boccia l’aroma di agrumi ma apprezza la pasta. Biasetto però apprezza: “il lavoro è eccellente”

  • 21.53

    La sacripantina di Mario piace molto a Rinaldini come taglio e presentazione, anche se le creme non soddisfano il maestro pasticcere.

  • 21.54

    Sebastiano ha reinterpretato la sbrisolona e a Biasetto piace la sua capacità di crescere, oltre che la preparazione del dolce. Di Carlo ci sente la felicità: Sebastiano è emozionato.

  • 21.54

    Tempo per la breve storia di Sebastiano.

  • 21.56

    Kanako svela il suo Parrozzo abruzzese: l’idea del cono è geniale e potente, ma la pasticcera si è dimenticata di bagnare il dolce. Di Carlo resta un po’ male, Rinaldini le chiede se sia soddisfatta: “non al cento per cento, ma mi sono divertita”. Proverbiale serietà giapponese. Lorenzo prova a salvarla col suo giudizio.

  • 21.59

    Corrado ha preparato la pesca di Prato in una forma notevole. A Biasetto piace la crema ma gli contesta la preparazione: “la pesca soffiata” ne ha fatta solo una. Quindi il dolce è incompleto, e fragile dal punto di vista delle competenze.

  • 22.01

    Debora presenta la sua versione del pasticciotto: Di Carlo procede all’assaggio, date le origini pugliesi. “L’idea mi piace ma la Puglia è lontana” commenta il giudice, che le contesta la presenza di troppa crema. Invece a Biasetto piace, ci sente la Puglia. Ultimo parere della pugliese Giusy: la crema è troppo delicata.

  • 22.04

    Il tartufo di Pizzo di Giovanni viene assaggiato da Rinaldini, che dice che “al taglio è splendido”. Però non va bene la presentazione, perché non tutto quello che è nel piatto si può mangiare.

  • 22.06

    I giudici hanno deliberato chi saranno i due a rischiare l’eliminazione: non sono troppo soddisfatti della prova. Corrado, Giusy, Mario e Kanako hanno fatto le prove peggiori, per vari motivi tecnici ed estetici.

  • 22.10

    Tra Mario e Corrado il peggiore è Corrado, come la scorsa settimana. Mario è salvo.

  • 22.11

    Tra Giusy e Kanako ad avere la peggio è Giusy. Kanako è contenta, ma dispiaciuta per la collega. Giusy è battagliera e polemica.

  • 22.12

    Giusy e Corrado restano in accademia mentre i colleghi vanno alla prova in esterna con Iginio Massari.

  • 22.14

    Ma quanto è bello Iginio Massari!

  • 22.15

    Questa è la giuria: un gruppo di persone che segue un percorso di dimagrimento tra sacrifici e rinunce. La sfida di oggi è proprio questa: preparare un dolce leggero ma che sia gustoso ed esteticamente piacevole, che sia un premio dopo una giornata di relax. I pasticceri verranno giudicati anche dalla nutrizionista Evelina Flachi.

  • 22.17

    Lavoreranno in coppia: Debora-Sebastiano, Kanako-Lorenzo, Giovanni-Mario. Massari deciderà comunque la coppia peggiore di questa prova, quella che andrà alla sfida finale.

  • 22.19

    Si comincia a lavorare: pochi zuccheri e pochi grassi, dice Sebastiano. Debora fa un po’ la maestrina, ma è un bene: la missione è veramente difficile.

  • 22.21

    Conosciamo le persone che giudicheranno la prova dei ragazzi: tanti chili, tanto amore, volontà di dimagrire non per fare delle sfilate, ma per stare meglio.

  • 22.22

    Massari riprende subito Debora e Sebastiano, che fanno scintille per rivedere il progetto: hanno sbagliato la crema, il dolce è troppo pesante.

  • 22.24

    Lorenzo e Kanako preparano il loro dolce, Massari va a redarguire Lorenzo per aver setacciato male la farina di pistacchio e Kanako perché non sta indietro con gli zuccheri.

  • 22.27

    I giurati parlano dei loro dolci preferiti: ovvero i classici della tradizione italiana tra tiramisù, meringhe, crostate… E concordo con voi eh.

  • 22.28

    Giovanni e Mario sono la coppia più affiatata per il lavoro: Massari nonostante tutto nota che uno dei due è più aiutante che pasticcere. Poi va di nuovo da Debora e Sebastiano e incorona la fanciulla “regina del comando”. “Per fortuna che sei timida!” le dice Massari.

  • 22.31

    Stroncata la crema di fragola di Kanako: troppo dolce, troppo acida e si sente la fecola. Massari ha un palato da campione e te lo fa capire senza troppi giri di parole.

  • 22.33

    Non va meglio a Sebastiano e Debora, che sono preoccupatissimi per il loro dolce e soprattutto hanno forse esagerato con il cioccolato. Loro hanno avuto discreti problemi di gestione personale, più che lavorativa.

  • 22.35

    Prima della presentazione dei dolci alla giuria… Pubblicità.

  • 22.41

    Scintille tra Sebastiano e Debora, che si prendono a male parole. Discutono sulla torta, sul lavoro mal riuscito, sulla mancata collaborazione tra loro.

  • 22.43

    Arrivano le presentazioni: cominciano Mario e Giovanni.

  • 22.45

    Pareri discordanti, i pasticceri si innervosiscono. “Non hanno capito un c*zzo del nostro dolce” dice Giovanni.

  • 22.45

    Kanako e Lorenzo presentano il loro: e il loro dolce, oltre che bello, è pure buonissimo a detta della giuria. “Vorremmo godere di questo, prima delle mazzate della dottoressa”.

  • 22.48

    Debora e Sebastiano, il loro turno: il dolce è esteticamente appetibile, morbido e profumato. “Ultimo momento del vostro godimento” dice Massari. La giuria è unanime: un silenzio sovrano.

  • 22.50

    È Gigio a farsi portavoce dei voti, da un minimo di 5 a un massimo di 10: a Kanako-Lorenzo va un 9 meritatissimo.

  • 22.50

    Mario e Giovanni guadagnano un misero 6. Non si sentono capiti.

  • 22.51

    Debora e Sebastiano vincono un 8, ottimo punteggio. “Non gli avrei dato manco un 2” commenta Giovanni.

  • 22.52

    La dottoressa Flachi ci ricorda che un dolce leggero deve stare entro le 250 kcal: Kanako e Lorenzo hanno azzeccato il dolce, prendono un 7 dalla dottoressa per un totale di 16.

  • 22.53

    A Mario e Giovanni, la dottoressa dona un 6 perché hanno esagerato con le calorie. Solo 12 punti per loro.

  • 22.54

    Debora e Sebastiano vincono come coppia migliore: il loro dolce non aveva grassi, e sole 200 kcal. La dottoressa gli dà un 9. “È stato un parto” commenta Sebastiano. Continuano a beccarsi, ma con affetto.

  • 22.56

    Massari fa da spartiacque: assaggia il dolce di Kanako e Lorenzo ma non lo apprezza molto, nonostante le poche calorie. “Tu ti fidi del mio palato?” dice Massari a Lorenzo. E la sincerità del maestro è palese.

  • 22.57

    Prima del giudizio a Mario e Giovanni, la pubblicità. Scopriremo chi andrà in sfida con Giusy e Corrado rimasti in Accademia.

  • 23.03

    Massari stronca un po’ il dolce di Mario e Giovanni, non ama la composizione e le creme sono assemblate male. L’annuncio della coppia eliminata verrà dato in Accademia, in busta chiusa.

  • 23.04

    Chissà chi andrà a sfidare Giusy e Corrado.

  • 23.06

    Mario e Giovanni, secondo Massari, non hanno superato la prova perché non lo hanno realizzato ipocalorico. Il dolce era appena sufficiente, dice il maestro, e mancava la collaborazione stretta. “Ho visto un capo e un aiutante”.

  • 23.08

    I quattro sfidanti: Giusy, Corrado, Mario e Giovanni. Sfida su sfoglia, frolla e brisé….

  • 23.09

    …ma sulla pasticceria salata. E sono dolori per tutti, tranne per Mario che faceva anche il cuoco. “La pasticceria salata è una vetta. Dovete presentare tutto ciò che si può trovare su un buffet salato, ma fatto con eleganza” spiega Di Carlo.

  • 23.12

    I pasticceri sono già al lavoro, Mario deve concentrarsi e sorride a Di Carlo.

  • 23.14

    Giovanni è un po’ in crisi, Biasetto cerca di dargli fiducia. “Devo dimostrare realmente che quello che ho fatto l’ho fatto senza l’appoggio di mio padre”.

  • 23.15

    Giusy vuole cercare di dare il meglio e congeda Biasetto per concentrarsi sul suo “formaggio”. I concorrenti già salvi apprezzano i profumi salati, inusuali per chi lavora in una pasticceria.

  • 23.18

    Rinaldini che fa Cracco comunque non si può vedere.

  • 23.19

    Ultimi secondi, i giudici incitano.

  • 23.22

    La presentazione di Mario è interessante come ingredienti, ma Di Carlo gli contesta il rametto di rosmarino infilato come stuzzicadente anche se è buono di sapore. Biasetto dice che non è vero finger food: è impossibile mangiarlo senza posate, e si infuria per la mancanza di sale. “Non da te” dice Biasetto.

  • 23.25

    Tocca a Corrado. Ingredienti belli, ma esagerato nelle dimensioni. Rinaldini è nero: “La pasticceria è eleganza nelle proporzioni, nelle presentazioni? Un grande pasticcere deve essere anche un grande imprenditore” per aver sprecato la salsa al gorgonzola. Bocciato da Rinaldini, non va meglio con Di Carlo che reinterpreta il piatto di Corrado e gli dice che è troppo confusionario.

  • 23.29

    Tocca ai piatti di Giusy. Il suo bignè ha troppa crema di parmigiano salata, però ha azzeccato la bresaola croccante. Biasetto le dice che ha annullato la sua creatività e personalità.

  • 23.33

    Le tre presentazioni di Giovanni sono veramente belle, ma aveva dimenticato il pollo rosolato e Biasetto lo invita a prenderlo. Un errore che potrebbe costare caro a Giovanni.

  • 23.36

    I giudici si riuniscono per deliberare chi verrà eliminato. Le aspettative erano alte.

  • 23.37

    La perfezione deve essere un marchio di fabbrica, dice Rinaldini. Giusy e Mario vengono chiamati ad un passo avanti: ed esce Giusy. Mario è salvo.

  • 23.41

    Giovanni e Corrado sotto il filo del giudizio: per errori diversi e attitudini diverse, a lasciare l’accademia è Corrado.

  • 23.44

    Sono rimasti in sei. La prossima settimana si sfideranno sul gelato e la prova in esterna sarà in una crociera. Solo tre prove verso la semifinale: chi sarà il più grande pasticcere?

A Il Più Grande Pasticcere cadono altri due concorrenti: sono Giusy la cake designer e Corrado l’imprenditore a dover abbandonare l’Accademia dopo una prova “salata” che avrebbe stroncato anche il più convinto e preparato pasticcere quanto a combinazioni, inventiva e capacità di scelta.

Salvi Mario il taciturno e Giovanni il gallo ridimensionato, mentre nella prova di coppia la pressione ha quasi distrutto Sebastiano e Debora, usciti vincitori dopo discussioni all’ultima lingua di zucchero bollente. E se il più grande pasticcere si vede dal lavoro di squadra di certo non è questa la coppia da prendere ad esempio, bensì quella nippoabruzzese di Lorenzo e Kanako, affiatati e collaborativi nel portare a casa la propria prova nonostante il burbero Iginio Massari non giudichi al meglio il loro dolce ipocalorico per chi deve dimagrire senza rinunciare al gusto.

La prima prova sui dolci regionali ha mostrato i limiti della creatività di fronte alla solidità della tradizione, cosa che paradossalmente non colpisce la struttura de Il Più Grande Pasticcere: che imita tanto Masterchef ma non riesce, nonostante l’acquolina continua, ad appassionare. Con tutta questa dolcezza sfusa sale la glicemia ma pure la sonnolenza; e il tentativo di Roberto Rinaldini di trasformarsi in un Carlo Cracco allo zucchero filato risulta posticcio come una decorazione sbagliata in marzapane.

Il Più Grande Pasticcere: sono rimasti in 8 a contendersi il titolo e nella puntata di stasera 10 novembre 2015, si procede con le eliminazioni. Luigi Biasetto, Leonardo Di Carlo e Roberto Rinaldini valuteranno i pasticceri professionisti selezionati la settimana scorsa e decideranno quali potranno proseguire la loro corsa verso il titolo. Iginio Massari è invece il giudice che subentra nella valutazione delle prove in esterna.

Nel corso della terza puntata de Il Più Grande Pasticcere 2, Kanako Murakami, Lorenzo Puca, Mario Peqini, Sebastiano Caridi, Corrado Carosi, Debora Vena, Giovanni Cappello e Giusy Verni dovranno scegliere una regione che non sia la propria e preparare un dolce tipico, che dovrà essere realizzato in una versione moderna e di alta pasticceria. Al termine della sfida saranno nominati i due peggiori.

Iginio Massari accompagnerà gli sfidanti al cospetto di una giuria impegnativa: cinque ospiti di una Spa che seguono un percorso di dimagrimento al termine del quale saranno premiati con un dolce che soddisfi i loro palati, ma rigorosamente ipocalorico. Al loro voto si aggiungerà quello di una nutrizionista che, tramite il conteggio delle calorie, potrà valutare il dolce più leggero: la somma dei due voti determinerà la coppia migliore mentre il maestro Massari decreterà la coppia peggiore che si sfiderà nella prova eliminatoria in Accademia. I quattro pasticceri a rischio dovranno realizzare tre preparazioni di pasticceria salata.

Il più grande pasticcere 2015 | Come seguirlo in tv e in streaming

Il cooking talent dolce di Rai 2 va in onda ogni martedì in prima serata. Come tutti i programmi Rai, è possibile seguirlo in live streaming sul portale Rai.tv, dove è possibile recuperare le puntate e le varie clip anche on demand.

Il più grande pasticcere 2015 | Second Screen

Per commentare le puntate de Il più Grande Pasticcere vi consigliamo, ovviamente, il liveblogging di Blogo, dalle 21.15 su TvBlog. Ma il programma ha anche una sua pagina FB ufficiale e un profilo Twitter,  . L’hashtag ufficiale è “. Pronti a farvi addolcire alla grande anche stasera? A più tardi!


I Video di TvBlog