iZombie, su Premium Action i morti viventi che non fanno paura per scelta

Su Premium Action di Mediaset Premium iZombie, serie tv in cui la protagonista è una ragazza che, dopo essere diventata zombie, inizia a collaborare con la Polizia usando le visioni che ottiene dai cervelli che mangia

Ci sono morti viventi che mangiano cervelli ed inseguono gli umani, ed altri che, invece, indagano sulle vite delle persone di cui si nutrono e che vivono la loro condizione con preoccupazione e sensi di colpa, come la protagonista di iZombie, in onda da questa sera alle 21:15 su Premium Action di Mediaset Premium.

La protagonista, Olivia “Liv” Moore (Rose McIver), è una dottoressa di successo, ambiziosa ed in procinto di sposarsi con Major Lilywhite (Robert Buckley). Proprio quest’ultimo, una sera, la sprona ad andare ad una festa su uno yacth per distrarsi. A bordo della nave, però, si scatena il caos, causato da un misterioso personaggio che getta i presenti nel panico: Liv si risveglia il mattino successivo in riva al mare, con un’incontrollabile fame di cervelli.

Scopre così di essere diventata una zombie, non solo per il suo insolito appetito, ma anche per il suo aspetto: pelle pallida, svogliatezza e depressione che la rendono diversa agli occhi degli altri, tra cui la coinquilina Peyton Charles (Aly Michalka) ed, ovviamente, Major, con cui Liv decide di rompere.

Per rimediare alla sua fame, la ragazza prende la decisione di abbandonare Medicina e di iniziare a lavorare nell’obitorio dell’ospedale, dove ha accesso ai cervelli senza destare sospetti. Dopo aver mangiato un cervello, però, Liv ne assume anche i ricordi che, a volte, sono legati a casi della Polizia, a cui lavora il detective Clive Babineaux (Malcolm Goodwin). La protagonista inizia così a dargli dei consigli sulle indagini, sfruttando le visioni che riceve dal cervello che ha mangiato. Aiutata dal medico legale e suo capo Ravi Chakrabarti (Rahul Kohli), Liv inizia a così a collaborare con la Polizia cercando, nel frattempo, di indagare anche sulla persona che scatenò il caos sullo yacth su cui si trovava, e che potrebbe avere delle risposte sulla sua condizione.

Tratto dall’omonimo fumetto di Chris Roberson e Michael Allred, iZombie cerca di far ridere su un tema solitamente usato dai film e serie tv horror: Rob Thomas (Veronica Mars), però, aggiunge al tutto il suo stile, con cui costruisce personaggi che riescono ad incuriosire il pubblico, presi dal mistero delle condizioni di Liv ma anche dalle situazioni comiche create dal suo essere zombie: la protagonista, infatti, oltre ad assumere i ricordi dei cervelli che divora, ne assume anche il comportamento, dando sfogo agli istinti provocati dalle vittime dei casi su cui indaga.

iZombie non è splatter né horror, ma vuole solo declinare un genere alle esigenze di The Cw, in cerca di una serie poliziesca diversa dalle solite, che sapesse unire crime e mistery in modo da intrattenere i più giovani. Ed usare come protagonista una ragazza che diventa zombie e che si ritrova a doversi accettare, diventando anche un messaggio rivolto a coloro che non riescono ad apprezzarsi per quello che sono.

I Video di TvBlog