Così Lontani Così Vicini, puntata 27 ottobre 2015 | Tutte le storie

Così Lontani Così Vicini, Paola Perego e Al Bano: la puntata di martedì 27 ottobre 2015 su Rai Uno.

  • 21.18

    Ultimi minuti di Affari tuoi prima di iniziare la nuova puntata, in liveblogging, di Così Lontani Così Vicini con Paola Perego e Al Bano. A fra poco!

  • 21.27

    Si inizia con le classiche voci di Al Bano e Paola che raccontano il senso del programma: Genitori, figli e fratelli, famiglia che si stanno cercando.

  • 21.28

    Alfredo è il protagonista della prima storia. Sta cercando il fratello.

  • 21.29

    Alfredo ha 46 anni e sta cercando il fratello che non vede da 40 anni. Con lui, nella ricerca, anche le due sorella. Da piccoli vicino a Monza.

  • 21.30

    Quando la madre è incinta, Alfredo ha 6 anni. Il bimbo nasce ma la donna è malata e deve curarsi. Viene affidato quindi a una balia mentre lei cerca di guarire. Tutta la famiglia si trasferisce poi a Genova ma Mario resta con la balia a Monza.

  • 21.32

    Finalmente, dopo qualche mese, Mario viene portato in famiglia. E Alfredo si commuove nel ricordare Mario, la prima volta che l’ha tenuto in braccio. Anche Lina, la sorella, ricorda il ciuccio e i capelli ricci. Silvana, da piccola, gli rubava il ciuccio.

  • 21.33

    La malattia della madre peggiora, però. Gli assistenti sociali intervengono. I bimbi vengono mandati in collegio, il piccolo, invece, in un istituto.

  • 21.34

    “L’ultima volta che ho visto Mario era mano nella mano con l’assistente sociale e piangeva a dirotto. E’ stata l’ultima volta che l’ho visto”.

  • 21.36

    Alfredo, con sé, ha sempre la foto del fratellino Mario.

  • 21.37

    Di Mario conoscono il nome e la data di nascita. La ricerca viene allargata con nome e anno di nascita. I risultati sono infiniti. E così, iniziano da Mario nel 1975 che vivono nel Nord Italia. Inoltre hanno continuato con la passione di calcio e dei tornei di calcetto amatoriali. Hanno trovato una foto simile a quella che Alfredo ha sempre nel portafoglio. E’ proprio lui.

  • 21.39

    Mario vive in provincia di Varese, è sposato ed è padre. Ha sempre saputo di essere stato adottato: “Fin da quando mi hanno portato a casa, lo sapevo senza bisogno che me lo dicessero”. I ricordi iniziano quando aveva cinque anni circa. Ha avuto un’infanzia che definisce bella e perfetta, per fortuna. “Ho sempre avuto la sensazione di avere un fratello”.

  • 21.40

    Paola gli mostra la foto. Mario non sa, ufficialmente, di avere fratelli. Si commuove nel ricordare il momento in cui è andato via con gli assistenti sociali. Gli rivela che ha un fratello di sette anni più grande di lui e che ha sempre conservato quella foto.

  • 21.42

    “Caro Mario, fratello mio…” L’uomo legge la lettera che Alfredo gli aveva scritto nella speranza che riuscissero a rintracciarlo: “Spero che tu abbia avuto una vita felice e una adolescenza più serena della mia…” Scopre che ha anche due sorelle.

  • 21.44

    Paola gli mostra la foto dei tre fratelli. “E’ ora che questa famiglia si riunisca, no?”.

  • 21.46

    Al Bano va da Alfredo per dargli la bella notizia. “Sai perché sono qui? Ce l’abbiamo messa tutta e il risultato è positivo, ce l’abbiamo fatta, siamo riusciti a trovare tuo fratello”.

  • 21.47

    Alfredo vede la foto di Mario: “Sembra di vedere mia mamma…”. Il cantante gli spiega che non ha ricordi concreti ma che ha sempre avuto quella sensazione di avere un fratello maggiore. E la foto che ha mostrato ad Al Bano è stata la chiave per rintracciarlo.

  • 21.49

    E’ il momento, per Alfredo, di leggere la lettera che Mario gli ha scritto. Scopre così che è sposato, padre. “Vi ringrazio per non aver mai smesso di cercarmi”.

  • 21.51

    Al Bano: “Dai oggi ti chiamerò Al Fredo”.

  • 21.51

    Arriva il giorno fatidico dell’incontro tra i fratelli sotto le note di “Come una favola” di Raf.

  • 21.55

    Ed ecco il successivo abbraccio con le due sorelle.

  • 21.56

    Pubblicità e anteprima della storia: Antonello cerca la sorella Monica.

  • 22.01

    Antonello è nato in Sicilia e abita in Germania da oltre 30 anni. Adesso ha 51 anni. Cerca la sorella Monica che sa che esiste ma non ha mai conosciuto. E’ nato a metà anni 60. I genitori di separano e la mamma va a vivere a Bologna. Ai tempi, in un piccolo paesino della Sicilia, fu uno scandalo. Lui è rimasto col padre e andava a trovare, di nascosto, i nonni materni.

  • 22.04

    Gli hanno impedito qualsiasi contatto con la mamma e i parenti di lei.

  • 22.05

    Quando aveva circa 8/9 anni, la mamma va in Sicilia qualche giorno e, senza che nessuno riesca a scoprirla, incontra per qualche ora il figlio. Per l’ultima volta. Quando ha 13 anni, viene a sapere della sua scomparsa. Nessuno lo informò, prima.

  • 22.06

    Va a lavorare a Bologna, convinto da uno zio materno. Fu un grande dolore andare al cimitero a vedere la tomba della madre. La foto che conserva è tutto quello che ha della madre.

  • 22.08

    Si trasferisce poi in Germania, dove si sposa e diventa padre di tre figli. La vita di Antonello è tranquilla fino a quando, qualche anno fa, una cugina gli ha rivelato che aveva una sorella.

  • 22.09

    Il padre gli conferma dell’esistenza della sorella Monica: “Se c’è lei, qualcosa mi collega a mia mamma”.

  • 22.11

    Si parte dagli elenchi delle amministrazioni comunali dell’Emilia. In un elenco di vincitori, corrisponde una certa Monica. Paola va a conoscerla.

  • 22.11

    Monica è andata in istituto quando aveva due anni. “Mi mancavano alcune cose” ammette, in lacrime.

  • 22.13

    Monica pensa a sua madre naturale che non ha più rivisto. “Penso a lei come un angelo lassù che mi guarda e che mi vuole sempre bene…”. Paola le mostra una foto di sua mamma da piccola, giovane.

  • 22.14

    E’ la prima foto che vede. “Era bella già da bambina, molto bella…”. Paola le rivela che ha un fratello e che la sta cercando: “Non l’ho mai saputo… E’ una notizia molto forte, bella, che mi fa molto piacere, è uno stravolgimento della vita”.

  • 22.16

    Le consegna la lettera che il fratello le ha scritto: “Da quando ho saputo della tua esistenza, è scattato dentro di me un desiderio inarrestabile di conoscerti e di sapere come sei adesso…”

  • 22.19

    Al Bano torna da Antonello e ripercorre la storia. “Sono qua perché ho una cosa molto importante da dirti, la abbiamo cercato in ogni luogo e con ogni mezzo, siamo riusciti a ritrovare tua sorella Monica. E’ stata dura ma ce l’abbiamo fatta”.

  • 22.20

    “Caro fratello, solo pochi giorni fa ho saputo della tua esistenza…”. E lei chiede al fratello di accompagnarla all’altare nel giorno del suo matrimonio.

  • 22.24

    Le tasche piene di sassi di Jovanotti già mi fa piangere quando la sento. Figuriamoci quando è come colonna sonora di una storia così…

  • 22.25

    Monica va in Germania e ad attenderla in aeroporto c’è Al Bano.

  • 22.25

    “Vostra madre avrebbe visto questo incontro con immensa gioia”. Ed ecco il momento dell’incontro tra fratello e sorella.

  • 22.27

    Lacrime e singhiozzi di Monica, più che comprensibili. “Dove sei stato in tutti questi anni”, chiede, disperata.

  • 22.28

    Terza storia della puntata. Michele cerca i fratelli perduti. Ha 39 anni, è un operaio di Marghera.

  • 22.29

    Michele, insieme alla madre Loredana, non hanno mai avuto una vera e proprio casa. Ma il loro legame è sempre stato fortissimo. “Mi ha voluto un gran bene”. La donna, poi, riesce a trovare un lavoro e una casa. A quel punto rivela al figlio che lui ha altri due figli, Michele (come il protagonista della storia) e Giuseppe.

  • 22,37

    Michele inizia a chiedersi che fine abbiano fatto i due fratelli: “Avrei proprio voluto vivere la vita insieme a loro, giocare a calcio, pallone… tutti i giochi da bambino, ecco”. Anche la madre ha vissuto col rimorso dei due fratelli lasciati in istituto.

  • 22.39

    Purtroppo la donna è morta alcuni anni fa. E Michele vuole esaudire la sua richiesta, il suo sogno più grande: riunire la famiglia. “E’ stato sempre un suo desiderio e questo mi ha provato a spingermi sempre più”. La moglie lo ha sempre supportato, dal 2000, in questa ricerca.

  • 22.40

    Il collegio, adesso, non c’è più. Nemmeno il Comune li ha potuti aiutare. “Ho solo una foto vecchia dei miei fratelli, quando erano piccoli e avevano due, tre anni”.

  • 22.42

    Ricerca molto difficile. Hanno impostato la ricerca in modo diverso: “E se i due fratelli fossero stati adottati dalla stessa famiglia?”. Li hanno trovati e hanno chiesto del tempo per pensarci. Dopo due settimane, Giuseppe accetta l’incontro.

  • 22.44

    Giuseppe ha chiesto del tempo per lo shock. Michele preferisce incontrare il fratello non davanti alle telecamere. E così ecco solo un fratello.

  • 22.45

    Paola: “Tu sai che hai un fratello. E’ più piccolo di voi, si chiama anche lui Michele. Tutti lo chiamano Chele…”

  • 22.47

    Paola mostra a Giuseppe la foto del fratello. I due Michele si somigliano, in base a quanto detto da Giuseppe.

  • 22.48

    E legge la lettera scritta per loro due. “E’ un’emozione forte…” ammette.

  • 22.50

    Al Bano va a dare la bella notizia a Michele.

  • 22.51

    Al Bano porge le foto dei fratelli a Michele: “Sono loro”.

  • 22.52

    E’ il momento della lettera per Michele: “Da quando ho saputo della tua esistenza, la mia vita è cambiata…”

  • 22.56

    Mi sembrava strano di non aver ancora sentito una canzone di Al Bano in questa puntata… Ed ecco, infatti in sottofondo, Mattino.

  • 23.03

    Si torna dalla pubblicità con il riassunto della storia di “Michele detto Chele”.

  • 23.03

    Ecco il momento del tanto atteso incontro. (E ancora Al Bano in sottofondo).

  • 23.05

    Abbraccio commosso tra fratelli.

  • 23.07

    Ultima storia di questa puntata. Elena ha 30 anni, vive a Sulmona e sta cercando suo padre che non ha mai conosciuto, fin dalla nascita. La madre, nel 1984, incontra un uomo, un tunisino, con cui ha una storia. I due si lasciano, però, pochi mesi dopo che Elena scopre di essere incinta. Il governo italiano l’ha mandato in Tunisia e ha dovuto lasciare figlia ed ex compagna alle spalle.

  • 23.10

    La madre non ha mai mostrato una foto o una lettera dell’uomo:” Se vuoi vedere tuo padre, guardati allo specchio”. Sapeva solo il nome, che lavorava come muratore e aveva già una famiglia in Tunisia.

  • 23.12

    Il padre si chiama Noureddine. Pochi giorni fa, trova un messaggio di un ragazzo che dice di essere figlio di suo padre, anche lui. E poi ha un dubbio: “Perché è il giovane ad averlo cercata e non il padre?” Elena è in crisi.

  • 23.13

    Al Bano:” Elena ha bisogno di conoscere suo padre. Ma il papà vorrà incontrarla?” Tocca a Paola andare in Tunisia. Noureddine ha 58 anni, vive a Tunisi e fa il commerciante. Quando lo ha chiamato, ha subito voluto incontrare la conduttrice.

  • 23.16

    Lui ricorda la storia con Esther, madre di Elena e sua vecchia fiamma. Ha dovuto abbandonare l’Italia perché non aveva il permesso di soggiorno.

  • 23.17

    “Voglio vedere mia figlia, trovare mia figlia”. Ha avuto paura che la figlia non volesse vederlo. Paola gli rivela che Elena lo sta cercando da sempre: “Mi fa molto male sentire questo” ammette lui, commosso.

  • 23.19

    Consegna la lettera che la ragazza ha scritto per il padre. Bacia la lettera.

  • 23.21

    Al Bano va da Elena. “Sei una giovane mamma… E sei anche una giovane figlia”. I preamboli classici di Al Bano prima di dare la buona novella.

  • 23.24

    Elena ribadisce la paura di affrontare quello che le è sempre mancato. “Secondo me non devi avere paura perché abbiamo incontrato tuo padre. Non credeva che questo miracolo sarebbe avvenuto… Non sapeva come fare per avvicinarti, per avere un contatto, non sapeva quale reazioni avresti avuto nei suoi confronti…” E le consegna una busta. Dentro, il biglietto aereo.

  • 23.26

    Elena arriva in Tunisia per incontrare, finalmente, suo padre. E dire, per la prima volta, “Papà”. Lui, nel frattempo, le ha comprato una collana. Bravo, piace anche a me.

  • 23.28

    Immancabile l’abbraccio tra padre e figlia.

  • 23.30

    Termina qui, con un lieto fine per tutti, la puntata di Così Lontani Così Vicini. Buonanotte!

Torna, questa sera, su Rai Uno, Così lontani Così vicini, condotto da Paola Perego e Al Bano. E’ il secondo appuntamento del ciclo di tre puntate, iniziato martedì scorso 20 ottobre. Noi di Blogo.it -ovviamente- lo seguiremo in diretta insieme a voi con il nostro consueto liveblogging.

Così lontani Così vicini, il programma

Ogni puntata di Così Lontani Così Vicini racconta le storie di quattro persone che vogliono trovare un parente che non hanno mai conosciuto o che vogliono disperatamente ritrovare. Il loro desiderio più grande è rincontrare questa persona o conoscerla per la prima volta. Partendo dalle informazioni fornite dai protagonisti, il conduttore e l’inviata vanno alla ricerca di queste persone scovando informazioni ovunque possano trovarne e andando a parlare con le persone del posto. Quando i due finalmente le ritrovano, svelano loro il motivo della ricerca: qualcuno -un figlio, un genitore, un fratello- li sta cercando. Se entrambe le parti in causa sono d’accordo, avviene l’incontro a lungo desiderato.

Così Lontani così vicini, dove seguire la diretta

Così Lontani così vicini andrà in onda su Rai Uno dalle 21.10 o in streaming sul sito Rai.tv.

Così Lontani Così Vicini, Second Screen

E’ possibile commentare Così lontani Così vicini su Twitter con l’hashtag #CosìLontaniCosìVicini.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Paola Perego

Paola Perego è una conduttrice e attrice tv di Monza classe '66.

Tutto su Paola Perego →