Hotel da Incubo Italia, Colonna non regge: inizio tiepido per chef Antonello

Hotel da Incubo Italia debutta su Deejay Tv (DTT, 9) con Antonello Colonna: la prima puntata live su Blogo.

  • 20.21

    Poco meno di un’ora per la prima puntata della versione italiana di Hotel da Incubo e il debutto di Antonello Colonna. E so’ curiosa…

  • 21.13

    E se Dio vuole il film è finito.

  • 21.15

    E si parte così, con la presentazione. La voice over però non buca.

  • 21.15

    Il logo è lo stesso di Ramsay.

  • 21.16

    Si inizia conoscendo Villa Bonera e i suoi proprietari, Roberto Morandi e la sua famiglia.

  • 21.17

    Si presentano tutti i problemi della struttura: in primis, la famiglia ormai poco entusiasta. E soprattutto c’è conflitto tra Padre e Figlio. Mamma mia, la tabella delle colazioni è vetusta. 12.30 e 19.30 gli orari dei pasti: ussignur, l’ospizio…

  • 21.20

    Colonna arriva in treno. A prenderlo ci va Barbara, la figlia di Roberto tornata a Nervi per aiutare la famiglia.

  • 21.21

    Il problema dell’albergo secondo Barbara? La difficoltà di comunicazione tra padre e figlio.

  • 21.21

    Il primo impatto è davvero tristanzuolo…

  • 21.22

    “E Biancaneve? Se n’è annata? Certo è che i nani rappresentano la tristezza proprio…” Beh, Colonna inizia bene. Il romanesco fa sempre calore.

  • 21.23

    “Ah, ma te sei qui di passaggio?” dice Colonna a Marco, che accoglie gli ospiti in stile ‘marinaro’… “Te manca secchiello e paletta!”

  • 21.24

    Visti i messaggi minatori disseminati per la struttura a Colonna viene una domanda: “Ma come si chiamano gli abitanti di Nervi? Nervosi…”

  • 21.25

    Mamma mia, la polvere si taglia a fette. Ovunque.

  • 21.26

    “Cazz0 d’albergo, mortacci….”. Beh, Colonna ha sentenziato. “Mamma mia è l’estratto della tritrezza sta camera. C’hanno dormito i tedeschi nella seconda Guerra Mondiale…”. “Però’ sti affreschi so’ belli… ma guardi in alto e c’è il Paradiso, guardi in basso, il cesso!”.

  • 21.28

    Bagno sporco, stampelle orribili, asciugamani puzzolenti, cucina chiusa alle 13,30…. Colonna è già arreso.

  • 21.29

    Dopo il sopralluogo della stanza, Colonna osserva il funzionamento dell’albergo. Alle 19.20 tutti in attesa dell’apertura della sala da pranzo. Ussignore, c’è anche il gong. Ma non è quello di Carson di Downton Abbey.

  • 21.20

    Siamo all’assaggio dei piatti: Colonna è stellato, eh.

  • 21.31

    Si parte dal raviolo al ragù, “incazzati di sale” dice lo chef. Ma non ci credo che non li abbiano assaggiati prima….

  • 21.32

    Siamo alle trofie al pesto (scotte), ma la cucina si è già persa con le ordinazioni.

  • 21.34

    Ma anche gli altri commensali non son contenti: si va allora in cucina. Gabriella,la cuoca, si mette a piangere per la rabbia e il dispiacere. Colonna l’abbraccia.

  • 21.35

    Siamo al meeting della sera: Colonna fa il punto delle ‘tristezze’. E’ la sua parola d’ordine.

  • 21.36

    “C’è una grande coerenza nel fare le cose male”: Colonna ha delle buone sentenze…

  • 21.37

    No break, ma il secondo atto è, come da tradizione, al makeover. No! La prova dello swiffer e del tampone. Ci risparmiano quella della lampada ultravioletta.

  • 21.39

    No, ma colonna che dorme nel lenzuolino igienico con la mascherina e sopra il copriletto (che in genere è la cosa più zozza dell’universo) non si può guardare.

  • 21.41

    Di notte, il portiere gioca a biliardo col proprietario. Vabbè…

  • 21.41

    Ok, veniamo al sodo: Colonna prende da parte prima il padre, poi il figlio e poi mette a confronto proprietari e personale a dirsi tutto quello che non va.

  • 21.43

    No, la voce narrante non ci piace.

  • 21.43

    Colonna conosce lo staff di pulizia. “Siete in tanti e non fate ‘ncazzo'”.

  • 21.44

    “Ho passato una notte di merda” dice Colonna e riunisce tutto lo staff. Si ritrovano di fronte i clienti.

  • 21.48

    Per rinsaldare il rapporto padre-figlio Colonna li lascia in mezzo al mare. Le telecamere li costringono a parlare e a confessarsi.

  • 21.51

    I due si ripromettono comunicazione e collaborazione.

  • 21.52

    C’è anche il momento cucina: Gabriella prepara il suo ottimo pesto, Colonna ci mette il suo tocco creativo con una crepe montata col vino.

  • 21.53

    Ecco il suo piatto, crepes al pesto con cannolo di parmigiano.

  • 21.54

    Non manca la ristrutturazione degli interni: qui però non basta una ‘notte’ tra imbiancature, dettagli, arredi… Ma vediamo la trasformazione dopo la pubblicità.

  • 21.59

    …eppure si dice che è solo il quarto giorno…

  • 22.02

    La differenza si vede, si sente, si tocca…

  • 22.03

    C’è anche un dehor degno e le camere sono completamente cambiati: via tutti i vecchi letti, i vecchi cuscini, i vecchi materassi…

  • 22.44

    Ovviamente c’è anche un nuovo menù. Fresco e semplice, ma saporito e di tradizione.

  • 22.07

    Chef Colonna mira a ristrutturare anche lo staff e gli orari, allungati: basta con gli orari da caserma.

  • 22.09

    E siamo alla grande riapertura, con tanto di serata di gala. L’obiettivo è rendere Villa Bonera una struttura per eventi.

  • 22.10

    Marco sfodera un papillon…

  • 22.11

    C’è anche musica nel dehor… “Sicuramente non si aspettavano questa bella serata” dice Colonna preparando le valige.

  • 22.13

    L’Addios di Colonna? Una recensione digitata su un tablet.

  • 22.14

    Devo dire che questa prima non mi ha entusiasmato…

Lo dico subito: l’assaggio di Chef Antonello Colonna in salsa Ramsay non mi ha convinto. Questa prima puntata di Hotel da Incubo Italia è stata un po’ insipida, in cerca di una sua identità. Già il format originale soffre di una cerca ‘inferiorità’ rispetto all’ormai ‘leggendario’ Cucine da Incubo, nonostante la presenza di Gordon Ramsay in entrambi; se a questo si aggiunge che la formula makeover è fin troppo nota e canonica, che la narrazione segue uno schema consolidato e senza guizzi, che le dinamiche sono bene o male sempre le stesse (tensioni personali tra i titolari o con il personale) appare fin troppo evidente che la fortuna di programmi del genere sia tutta sulle spalle del ‘mentore’.

Colonna non ‘buca’. Non in questa prima puntata, per lo meno. Si sa, però, che la prima è sempre la più tesa e la meno riuscita del pacchetto. Sempre ammesso che questa, ambientata in quel di Nervi per salvare Villa Bonera, sia la prima ad essere stata realizzata.

L’anarchico chef Antonello a primo impatto sembra conquistare con il suo romanesco. Ma tende subito a essere ripetitivo: tutto è ‘triste’, tutto è “‘nammerda”, tutto è “coerente nella tristezza”. Le sentenze, che all’inizio sono simpatiche, diventano rapidamente obsolete. Ripetitive. Nascono come tormentoni? Può essere, ma sanno di artificiale. Come tutta la puntata.

Può sembrare strano, ma Hotel da Incubo mi restituisce quel senso di ‘polveroso’ che riempie anche le stanze sporche dell’albergo da salvare. Come si ci fosse qualcosa da rinfrescare anche nel format. In genere a dare una ‘botta di vita’ ci pensa il conduttore. Colonna al momento non c’è riuscito.

A dire il vero non sembra neanche di trovarsi di fronte a un prodotto Endemol: sarà per la voce narrante, questa volta particolarmente fredda, sarà per certe scelte (come il sacco a pelo igienico, la partita a biliardo nella notte, o anche il faccia a faccia padre-figlio in mezzo al mare) ma manca quel tocco di ‘brillantezza’ visto finora nelle ‘trasposizioni’ italiane di format stranieri.

Vedremo la seconda, confidando che Colonna trovi una propria dimensione e non si faccia più trascinare dal format: va domato, non seguito…

Hotel da Incubo Italia | Diretta Prima Puntata | 25 Ottobre 2015

Hotel da Incubo Italia | 25 ottobre 2015 | Prima puntata | Anticipazioni

Hotel da Incubo Italia parte stasera, domenica 25 ottobre 2015, su Deejay Tv (DTT, 9): la versione italiana del format portato al successo da Gordon Ramsay punta sullo chef stellato Antonello Colonna per conquistare il pubblico e risollevare le sorti di alberghi e B&B sull’orlo del fallimento. Vero mostro sacro nel suo settore, Antonello Colonna è però un volto (relativamente) nuovo per il pubblico televisivo e dovrà combattere con la forza iconica di Ramsay. Non è una missione impossibile, visto il successo riscontrato da Antonino Cannavacciuolo, scelto da Fox Life per la versione italiana di Cucine da Incubo: era difficile pensare a qualcuno più diverso da Gordon, eppure ha funzionato.

Per Colonna, quindi, si aprono le porte del makeover all’italiana: sei puntate da un’ora, prodotte da Endemol Italia per Discovery, che lo vedranno alle prese con strutture ricettive da ricostruire e ospitalità da ripensare. Il giro d’Italia di Colonna parte da una villa cinquecentesca a Nervi, in Liguria, quindi si va in Lombardia, a Somma Lombardo, il 1 novembre, a Casalabate, in Puglia, l’8 novembre, in Emilia Romagna, a Salsomaggiore, il 15 novembre, a Chatillon in Valle d’Aosta il 22 novembre e si chiude il 29 novembre tornando in Lombardia, questa volta a Menaggio.

Hotel da Incubo Italia | Chi è Antonello Colonna

Chef ‘anarchico’: ama definirsi così Antonello Colonna, classe ’56, oggi chef e patròn dell’Open Colonna a Roma e dell’Antonello Colonna Vallefredda Resort&Spa a Labico, per il quale ha ricevuto la sua prima stella Michelin nel 2014. Legato alla cucina romana di tradizione, è riuscita però a rinnovarla, portandola ai vertici della gastronomia internazionale: non a caso uno dei suoi must è il risotto all’amatriciana. Una ricetta ‘rivoluzionaria’, che riesce però a fondere innovazione e tradizione. Da Labico arriva rapidamente negli USA dove cura, gastronomicamente parlando, eventi come la maratona di New York, il Columbus Day e Time of Italy, ma anche dei Campionati del Mondo del 1990 e del 1994. Nel 1996 è supervisore di Casa Italia per i Giochi Olimpici di Atlanta e, nel maggio dell’anno successivo, l’ENIT lo nomina “Ambasciatore della cucina italiana nel mondo”. In questi anni, cura anche la rubrica gastronomica del programma televisivo “Più sani più belli”. Nel 2000 riceve da Palazzo Chigi l’incarico di Chef Ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nell’ottobre del 2007 inaugura il Ristorante Open Colonna all’ultimo piano del Palazzo delle Esposizioni a Roma. E ora approda in tv come conduttore di un ‘proprio’ programma.

Hotel da Incubo Italia | Anticipazioni prima puntata | Villa Bonera a Nervi

Hotel da Incubo Italia parte da Villa Bonera a Nervi, una villa nobiliare del Cinquecento trasformata in un hotel con circa 30 stanze e circa 90 coperti nella sala ristorante in uno dei luoghi turisticamente più suggestivi d’Italia. Nonostante questo, la struttura è in crisi. Dal 1969 è stata presa in gestione dalla famiglia di Roberto, che ne è diventato il titolare 20 anni dopo: la gestisce con la moglie Gabriella – che si occupa della cucina – e del figlio Marco, che dopo due anni di ‘gavetta’ come cameriere si trova ora a curare ricevimento, contabilità, promozione, comunicazione, facendo anche scelte gestionali importanti, come ridurre i prezzi del 50%, mossa non condivisa dal padre. A quanto pare, proprio i modi rudi di Roberto, anche esasperati dalla crisi, non aiutano lo staff, composto, tra l’altro, da Enza, che si occupa della pulizia delle stanze insieme a Roberto, e Sofia, una factotum, con Barbara, la sorella di Marco, a dare ogni tanto una mano, pur facendo tutt’altro nella vita.
La cucina, invece, propone cucina casereccia tradizionale ligure fatta di ingredienti genuini e a chilometro zero, ma aperta ai soli clienti dell’hotel. E non ci si apre nemmeno alle cerimonie che potrebbero portare introiti vista la bella location. Ma ora arriva Colonna…

Hotel da incubo Italia | Come seguirlo in tv e in streaming

Hotel da Incubo Italia va in onda ogni domenica alle 21.15 in prima tv su Deejay Tv (DTT, 9), ormai canale del pacchetto Discovery. Per il debutto, il programma va anche in simulcast su Real Time (al posto della replica de Il Boss delle Cerimonie). Per rivedere le puntate, invece, si può approfittare della piattaforma DPlay, che non manda il programma in live streaming ma che permette di rivederlo on demand.

Hotel Da Incubo Italia | Second Screen

Con Hotel da Incubo Italia si cerca di trainare anche il ‘social’ di Deejay Tv, in cerca di una nuova ‘collocazione’. Per contenuti inediti e informazioni ci si può ‘rivolgere’ alla pagina Facebook della rete, così come su Twitter il profilo da seguire è @Deejay_Tv, con hashtag #HotelDaIncubo. Per seguire e commentare live la puntata noi ovviamente vi consigliamo il liveblogging di Blogo, al via alle 21.15 su TvBlog.


I Video di TvBlog