Open Space, la modella che “espande la luce” abbandona lo studio

Una modella abbandona lo studio di Open Space e polemizza con la conduttrice. Voleva “espandere la luce”.


Gli ascolti della seconda puntata di Open Space non si conoscono o, causa “embargo”, non dovrebbero essere divulgati (cliccate qui se volete recuperare la questione Auditel). Ma sicuramente il secondo appuntamento della trasmissione social condotta da Nadia Toffa su Italia 1 ha fatto discutere sui social e l’hashtag legato alla trasmissione è entrato in trending topics per gran parte della serata. Merito di ospiti interessanti (Favij, Clapis e Decarli infiammano il web ad ogni apparizione televisiva), temi scottanti e abbandoni imprevisti.

E’ successo anche questo, ieri sera, durante un’interessante dibattito intitolato La grande Magrezza legato all’anoressia nel mondo della moda. Presenti in studio l’agente delle top model Michael Giannini, lo stilista Tom Rebl, il medico Dario Tartaglini e due modelle: Claudia, considerata troppo “grassa” ad alcuni casting ed Isabella, al contrario considerata “perfetta”. Proprio quest’ultima, a metà talk, ha deciso di alzarsi e polemizzare: “Scusate ma io non vorrei stare qui a perdere tempo. Non mi interessa, non mi interessa questo programma tv. Ho di meglio da fare. Non mi interessa questo lavoro, non ho firmato la liberatoria (falso, altrimenti non sarebbe entrata in studio ed il blocco non sarebbe andato in onda, ndr). Il lavoro non è così importante, è più importante stare bene”.

La Toffa ha tentato di convincerla, invano, a restare: “Era un tema importante. Tu lavori nella moda, era importante anche per voi. Sai che non ti capisco? E’ per te che facciamo tutto questo dibattito, lo facciamo per avere un mondo più sano”. Ma la modella, stizzita, non ci sta ed abbandona definitivamente lo studio fra i fischi del pubblico: “A me non interessa, non fa questo la differenza. C’ho di meglio da fare…”.

Solo poco prima, quando le era stato chiesto di sfilare, Isabella aveva controbattuto: “Stiamo qua a parlare del nulla. Bisogna avere delle ambizioni più alte nella vita: avere l’ambizione di essere felice, di fare qualcosa nella propria vita, di creare, di essere, di espandere luce. Sapete cosa non fa lavorare nel mondo della moda? Il piangersi addosso. E soprattutto piangersi addosso per far parlare si sé”. E ci viene il dubbio che la cara Isabella abbia messo in scena questo siparietto proprio per far parlare di sé.