Le Iene, 4 ottobre 2015: seconda puntata | Tutti i servizi

Le Iene, 4 ottobre 2015: scopri tutti i servizi della seconda puntata su TvBlog!

di grazias

  • 21.31

    La seconda puntata de Le Iene ha inizio. Ilary e Teo parlano dei Pooh che si sono sciolti a sorpresa questa settimana: “Abbassate il riscaldamento del museo delle cere!”, chiede Mammucari.

  • 21.34

    Il Volo: Bravi ragazzi o teppisti? Questo il primo servizio di stasera… “Tutto il mondo ci ha contattati per chiederci cosa fosse successo”, dicono loro.

  • 21.35

    “Siamo abituati agli alberghi a 5 stelle e quello ne aveva 3. Più che altro siamo abituati alla comodità”. La solita simpatia dei tre tenorini che poi però si scagionano: definisco l’albergatore “falso” e respingono le accuse di chi pensa che abbiano pagato la smentita dell’hotel: “Siamo siciliani ma non arriviamo fino a questo punto”.

  • 21.37

    Piero dichiara di essere single, Ignazio “c’ha l’abbonamento a YouPorn” e Gianluca…si avvale della facoltà di non rispondere. Pubblicità.

  • 21.45

    Nuova inchiesta di Nadia Toffa che ci mostra una realtà sconvolgente: sale con slot machines per bambini. Hanno dagli 8 ai 15 anni e non vincono denaro ma “ticket” con cui, comunque, possono comprarsi quello che vogliono all’interno della sala. Quindi poco cambia. Per ogni “puntata”, comunque, si perde un euro.

  • 21.49

    La cosa ancor più sconvolgente è che i genitori di questi bimbi sembrano capire il pericolo di ciò che stanno lasciando fare ai loro figli. Però li portano lo stesso lì “a giocare”.

  • 21.51

    Nadia Toffa si fa accompagnare da un ex malato di gioco d’azzardo per farsi spiegare le dinamiche di questa dipendenza e, soprattutto, se le slot machines “per bambini” possono generare una reazione simile nei bambini stessi.

  • 21.54

    Lo psicologo spiega tutti i danni che queste macchinette potrebbero arrecare alla psiche dei più piccoli: “Perché studiare quando la fortuna potrebbe portarmi a fare un sacco di soldi?”

  • 21.57

    Può una minorenne entrare in una sala slot e mettersi serenamente a giocare d’azzardo? Per la legge italiana ovviamente no. Ma l’esca de Le Iene, finta quattordicenne, ci riesce benissimo. Su dieci sale slot girate, la fermano solo cinque volte (e nemmeno dall’inizio).

  • 22.00

    Nadia Toffa parla con una coppietta di ragazzi minorenni che in 20 minuti avevano già buttato via 10 euro alle slot. “Ma io voglio arrivare a 400 punti per avere più ticket e adesso sono solo a 380”. Quindi hanno speso ben più di 10 euro ma stanno cominciando a mentire…

  • 22.03

    L’ex dipendente dal gioco d’azzardo diffida i genitori dal far giocare d’azzardo i loro figli. La testimonianza è supercalzante. Ma veramente ce lo deve dire lui? Un genitore sul serio non ci arriva da solo? L’uomo parla di una nonna che portava la nipotina a comprare i gratta e vinci stando a grattarli al bar tutto il pomeriggio. E se non si vinceva “Beh, vuol dire che non siamo fortunate…”

  • 22.05

    Bimbi in piedi sugli sgabelli per giocare alle slot con papà. Libera reinterpretazione di una domenica pomeriggio in famiglia. Molto bello.

  • 22.07

    Nel frattempo nei bar fioccano gratta e vinci a minorenni come se piovesse.

  • 22.09

    App gratuite per bambini, sponsorizzate anche dallo Stato, che simulano le slot. Le figure da combinare insieme sono animaletti buffi. “È un modo per creare una nuova generazione di giocatori. Non rischiate il futuro dei vostri figli!”.

  • 22.11

    Nadia Toffa in studio ricorda l’appuntamento con la prima puntata di Open Space che parte domenica prossima. Coglie l’occasione per invitare il Ministro Padoan per parlare proprio di gioco d’azzardo. Accetterà l’invito? Nel frattempo, pubblicità.

  • 22.18

    Pelazza intervista Franco, un padre che ha scoperto, dopo 20 anni di matrimonio, di aver scoperto di essere papà di solo una delle sue due figlie.

  • 22.22

    L’uomo si sente, giustamente, ingannato. Per 14 anni, tra l’altro. Il papà della prima bimba è un suo ex amico d’infanzia, il padre della seconda, invece, è il suo ex capo officina. Franco chiede il disconiscimento delle due figlie perché, secondo lui, dovrebbero pensarci i loro padri biologici.

  • 22.26

    Uno dei due padri è convinto che Franco sapesse benissimo delle infedeltà della moglie. L’altro, invece, non ne vuole sapere niente e non ha intenzione di crescere o comunque di sostentare economicamente quella che è risultata sua figlia.

  • 22.29

    Finalmente parla la mamma delle tre bimbe: la donna spiega che il marito sapeva benissimo delle sue infedeltà, anzi, era perfettamente a conoscenza del fatto che le figlie non fossero sue. Secondo lei l’uomo ha voluto accettare la situazione perché innamoratissimo di lei costi quel che costi. Ora il problema, stando alla versione della donna, è che l’uomo non vorrebbe pagarle gli alimenti.

  • 22.31

    Franco, però, ci fa ascoltare una telefonata tra moglie e marito che risale al momento in cui lui ha scoperto tutto. La donna è profondamente dispiaciuta per avergli tenuto nascosta la cosa “Ma tutti mi dicevano di fare così”. Pubblicità.

  • 22.37

    Nuovo servizio. Ora si parla dell’Antimafia…sotto indagine.

  • 22.41

    Le Iene già lo scorso maggio avevano iniziato a far luce su questa vicenda andando a tampinare un avvocato presumibilmente coinvolto. A pochi mesi da quel giorno, proprio quell’avvocato è finito tra gli indagati a livello giudiziario.

  • 22.46

    “Secondo lei io ho gli strumenti per capire se uno è corrotto o corrompe?”, questa la risposta di Rosy Bindi.

  • 22.51

    “Lei continua a farmi le stesse domande: o non capisce o è in malafede”. Pubblicità.

  • 23.01

    Il Trio Medusa si ricorda di essere in puntata giusto in tempo per annunciare che da settimana prossima Le Iene andranno in onda lunedì (per lasciare la domenica a Open Space).

  • 23.04

    Un gruppo di amici allarmati chiamano Le Iene: una loro amica musulmana è scomparsa. Il dubbio è che la famiglia l’abbia riportata a forza in Turchia. I ragazzi raccontano che l’amica scomparsa subiva spesso violenze da parte dei suoi genitori.

  • 23.07

    Lo psicologo della scuola racconta che la ragazza si era spinta a far crollare la media scolastica solo per poter frequentare i corsi di recupero (e quindi passare meno tempo a casa coi suoi genitori). La ragazza si fidanza e intervengono i Carabinieri, allertati dalla scuola, per portarla in una comunità. Fino al compimento dei diciotto anni si rifiuta di vedere i suoi genitori.

  • 23.10

    L’ultima volta che gli amici hanno sentito Aysee la ragazza aveva detto loro di essere sul punto di partire per la Turchia: suo fratello minore, Omar, era stato investito e versava in gravissime condizioni. Aysee dunque parte. Ma questa si rivela essere solo una trappola da parte dei suoi genitori.

  • 23.13

    Il primo fidanzatino di Aysee, Andrea, riceve una strana chiamata da parte della ragazza: lei gli dice che o lui va in Turchia a sposarla oppure per lei sarà impossibile tornare in Italia. Gli amici cercano di cantattare Aysee ma risponde la cugina che prima nega la presenza della ragazza in casa e poi aggiunge: “Se torna lì da voi riprende a fare la butt*na!”. Ho davvero paura.

  • 23.17

    Un conoscente della famiglia di Ayse è rimasto in Sicilia e Le Iene lo contattano per fargli recapitare una lettera alla ragazza. L’uomo assicura che lei gode di buona salute in Turchia (anzi, sarebbe addirittura incinta) e che la sua intenzione sarebbe quella di rimanere lì per sempre.

  • 23.22

    Il dubbio è che la famiglia abbia ucciso la ragazza per una questione “d’onore”. Ma per fortuna così non è. Ayse pubblica un video su Facebook in cui dice di godere di ottima salute e di non voler più essere disturbata. Molto poco spontaneo, però.

  • 22.30

    L’Interpol, allertata da Le Iene, è riuscita a liberare Ayse dopo quattro mesi di prigionia. Perché di prigionia si trattava tra tranquillanti, requisizione del passaporto e botte da parte di tutta la famiglia.

  • 22.33

    Nina va a fare due chiacchiere con il padre di Ayse. L’uomo sbraita e vuole comunque avere ragione. Senza vergogna.

  • 22.35

    Nina e Chiara raggiungono Ayse direttamente sull’aereo per la Sicilia. Lei prima abbraccia la sua amica poi racconta i mesi di prigionia. Da brividi.

  • 22.37

    Ayse, una volta atterrata, torna finalmente a Siracusa. Qui l’incontro (a sorpresa) con il suo fidanzato. I genitori di Ayse sono sotto ordine restrittivo: non si potranno più avvicinare alla figlia. Inoltre sono accusati di sequestro di persona e maltrattamenti. Rischiano la gattabuia. E speriamo ci finiscano.

  • 22.43

    Corti e Onnis si interessano della bagarre tra Morandi e Magalli per il famigerato selfie negato da parte del Gianni Nazionale. Che succede? Starà mica diventando str*nzo?

  • 22.46

    “Gianni, ma tu non ti incazz* mai?”. Morandi ribadisce di non aver mai negato un selfie a Magalli.

  • 22.49

    I fastidiosissimi Onnis e Corti cercano di convincere Gianni Morandi a mandare a fancul0 gente a caso per strada. Poi gli fanno cantare una versione ben poco politicamente corretta di Fatti mandare dalla mamma. Lui partecipa. Fino a un certo punto.

  • 22.53

    Com’è che le maggiori istituzioni italiane non pagano le tasse a Roma? Che messaggio è per i cittadini?

  • 23.56

    Le Iene consegnano le ganasce ai politici morosi. Pubblicità.

  • 00.01

    Il sergente Hartman incontra Vladimir Luxuria. E non ha nulla di carino da dirle…

  • 00.04

    Nuova vittima, Giulio Base. “Quanto sei alto, soldato?” “Uno e novanta” “Strano, non ricordavo che facessero pile di [email protected] così alte”.

  • 00.06

    L’incontro epico con Antonio Razzi.

  • 00.08

    Giulio Golia intervista Maria Concetta Riina licenziata per la sua scomoda parentela pur non essendo mai stata coinvolta in questioni mafiose.

  • 00.10

    Il datore di lavoro che l’ha licenziata rimane fermissimo nella sua decisione: per lui “tutti quelli lì devono marcire in galera e basta”. Sì ma la nipote di Riina non c’entra niente con la mafia, come glielo spieghiamo?

  • 00.13

    Giulio Golia chiede alla donna perché non vuole cambiarsi cognome: “Perché io un padre ce l’ho e quello rimane”.

  • 00.17

    “È terribile il pregiudizio perché nessuno ti guarda per quello che sei ma per il cognome che porti”

  • 00.20

    Settimana della Moda a Milano. L’inviato è Giulio Golia. E tutta la sua irresistibile classe.

  • 00.22

    Dopo aver cercato di limonarsi il limonabile e anche di più, Lucci incontra Lapo. “Come va il cervello, tutto bene?”. Amiamolo.

  • 00.25

    Filippo Roma chiede a una serie di vip se ospiterebbero un profugo. Magalli, Fassari e Luxuria dicono di no. E non c’è nulla di male. La Marini, invece, dice a sorpresa di sì. E allora quand’è che Le Iene le possono portare a casa il profugo?

  • 00.29

    Enrica Bonaccorti “col cuore” dice di sì. Ma poi si rende conto di averla sparata un po’ grossa e si rimangia tutto.

  • 00.31

    Pippo Baudo dice di sì. E aggiunge anche un “Chiamami quando vuoi”. Solo che Filippo Roma non ha il suo numero (e Pippo non glielo dà).

  • 00.33

    Gabriele Muccino “non scherza” e sembra più che convinto a lasciargli la casa. La sua ufficio stampa, però, si mette di mezzo e reputa la proposta de Le Iene impossibile da accettare.

  • 00.35

    La nuova Iena Pietro Sparacino segue Fabrizio Corona ad una sfilata di abiti da sposa. Il suo obiettivo è quello di dirgli cinque battute per ritirargli su il morale. Tipo: “Il tuo libro costa 15 euro. Quindi stai continuando con le estorsioni?”. Molto bene.

  • 00.38

    Giulia Innocenzi racconta la sua esperienza in Iran ribadendo le molestie subite.

  • 00.40

    Il giornalista e conduttore radiofonico Ruggero Po ha definito Giulia e la sua amica partita con lei per l’Iran “sgallettate a piede libero”. La Innocenzi pretende le sue scuse. Gli sta scrivendo un tweet al giorno per ottenerle ma per ora niente…

  • 00.42

    Il giornalista, interpellato da Le Iene, non ne vuole veramente sapere di chiedere scusa. Più che altro si avvale della facoltà di non rispondere perché vuole entrare nel merito della questione solo con la diretta interessata, dice. Pubblicità.

  • 00.49

    La seconda puntata si conclude ricordando l’appuntamento a lunedì prossimo visto che da domenica in prima serata andrà in onda OpenSpace, spin off de Le Iene condotto da Nadia Toffa. Grazie per aver seguito il nostro live, buonanotte!

Manca pochissimo all’inizio della seconda puntata della nuova edizione de Le Iene. O comunque meno di un’ora. A partire dalle 21.20, infatti, Ilary Blasi, Teo Mammucari e il Trio Medusa torneranno su Italia 1 per lanciare i servizi di questa sera. A proposito, se volete scoprire qualche anticipazione, non perdetevi il post qui di seguito. Nel frattempo, la pagina Facebook del programma ci segnala una curiosa novità:

Gomolla – Promo

Questa sera andrà in onda l'episodio 1 della nostra prima serie televisiva italiana per cinesi. Mandate a letto i bambini…

Posted by Le Iene on Domenica 4 ottobre 2015

Se queste sono le premesse, stasera ci sarà da ridere. Commentiamo insieme?

Le Iene, 4 ottobre 2015: seconda puntata | Anticipazioni | Diretta dalle 21.30

Le Iene tornano questa sera su Italia 1 per il secondo appuntamento con la nuova edizione. Alla conduzione troveremo di nuovo Ilary Blasi (che sette giorni fa ha annunciato in diretta la sua terza gravidanza), Teo Mammucari e il Trio Medusa fuori campo. Per scoprire tutte le anticipazioni su questa nuova puntata, come sempre, siete nel post giusto!

Le Iene, 4 ottobre 2015: Sale giochi per bambini

Inchiesta di Nadia Toffa su un allarmante fenomeno, ovvero la proliferazione in tutta Italia, soprattutto nei centri commerciali, di sale giochi per bambini con macchinette molto, troppo simili a slot machine, roulette, ruote della fortuna. La differenza principale tra le slot per adulti e quelle per bambini, chiamate ticket redemption, sta nel fatto che mentre le prime sono vietate ai minori di 18 anni perché prevedono un premio in denaro, le altre sono accessibili ai più giovani, perché non si vincono soldi ma ticket, che si trasformano poi in regali. Ma che differenza c’è per un bambino tra ticket e denaro se poi possono comunque entrare in possesso di ciò che vogliono? La Iena intervista un ex giocatore patologico e due psicologi esperti in malattie legate al gioco, che spiegano, tra le altre cose, i rischi che corrono i bambini che giocano alle ticket redemption e sottolineano come i meccanismi che scattano in un giocatore adulto, stimolandolo a giocare più, siano simili a quelli che possono nascere nei bambini.
Nadia Toffa, inoltre, mostra come sia semplice per un ragazzino entrare liberamente in un casinò, giocare nei bar alle macchinette vietate ai minori o comprare gratta e vinci.

Le Iene, 4 ottobre 2015: Ospitare rifugiati

Le Iene incontrano Antonio, un professore della provincia di Treviso, che, insieme alla sua famiglia, da alcuni mesi ospita sei rifugiati provenienti dal Gambia. I giovani immigrati, che vengono trattati come veri e proprio figli, aiutano Antonio nella gestione della casa, frequentano lezioni di italiano e corsi per imparare una professione, come quella del carpentiere o dell’elettricista. Insomma, cercano di comportarsi come fossero cittadini italiani. Dopo aver ascoltato il racconto di Antonio e dei suoi ospiti, gli inviati di Italia 1 hanno una proposta e lanciano un appello. L’idea è quella di creare un sito internet per tutte quelle persone che, come Antonio, vorrebbero condividere il loro tetto con uno o più rifugiati. In questo modo le cooperative e le associazione, che insieme alle prefetture si occupano dello smistamento dei rifugiati, potrebbero consultare l’elenco delle persone disponibili ad intraprendere questa iniziativa e contattarle direttamente. Chiunque sia interessato o capace di sviluppare un sito del genere può scrivere a [email protected]

Le Iene, 4 ottobre 2015: Gianni Morandi

È noto a tutti quanto Gianni Morandi sia sempre “politicamente corretto”. Sui social, in particolare, l’artista si mostra sempre garbato e, quando serve, ironico; invece che bannare le persone gli rivolgono insulti, risponde ad uno ad uno a tutti i post. Riusciranno le Iene Stefano Corti e Alessandro Onnis a scalfire la sua pacatezza e correttezza? (Però fa strano che non si citi minimamente la bagarre social con Giancarlo Magalli, non trovate?)

Le Iene, 4 ottobre 2015: Second screen

Sarà possibile vedere in diretta la puntata de Le Iene su VideoMediaset dove la ritroverete completa anche a 24 ore dalla messa in onda. L’hashtag ufficiale per commentare ogni servizio su Twitter è #LeIene mentre l’aggiornatissima pagina Facebook del programma vi terrà aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accadrà. Esattamente quello che faremo noi qui su TvBlog dove troverete il nostro consueto live. Commentiamo insieme?

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Le Iene

Le Iene è un programma di intrattenimento e di informazione che va in onda su Italia 1 dal 22 settembre 1997.

Tutto su Le Iene →