Constantine, su Premium Action il cacciatore di demoni che in tv diventa più standard

Su Premium Crime di Mediaset Premium Constantine, serie tv tratta dai fumetti della Dc Comics con protagonista un uomo che riesce ad entrare in contatto con le creature demoniache che vogliono distruggere l'umanità

In un momento in cui le serie tv tratte dai fumetti hanno successo, la Nbc non è stata a guardare ed ha deciso di produrre Constantine, in onda da questa sera alle 21:15 su Premium Action di Mediaset Premium. Lo show è infatti tratto dal fumetto Hellblazer, di cui è anche stato fatto un film con Keanu Reeves.

Il protagonista è John Constantine (Matt Ryan), cacciatore di demoni il cui passato oscuro lo ha portato ad essere un personaggio diffidente e scorbutico. Anche per questo John ha deciso di ritirarsi e di non voler avere più a che fare con creature mostruose che minacciano la Terra. Almeno vorrebbe fosse così: le presenze demoniache continuano a tormentarlo, e la sua presenza è richiesta in numerosi posti.

Constantine

Quando incontra Liv Aberdine (Lucy Griffiths, True Blood), figlia di un suo vecchio amico, si rende conto che la ragazza è dotata di un potere particolare, quello di percepire l'attività demoniaca. Constantine, così, è costretto a rimettersi al lavoro, aiutato da Francis "Chas" Chandler (Charles Halford).

La prima puntata della serie tv pone quindi le basi dell'attività del protagonista, che in ogni episodio deve vedersela con un'entità demoniaca pronta ad invadere la Terra ed a distruggere l'umanità. Dal secondo episodio, però, ad affiancare il cacciatore di demoni non ci sarà più Liv: la Griffiths, compare solo nel pilot, per fare spazio ad un altro personaggio femminile, Zed Martin (Angélica Celaya), artista che ha delle visioni in cui compare sempre l'uomo. Per questo, una volta incontrato, decide di aiutarlo nella sua missione, scoprendo che il mondo non è mai stato al sicuro e che John deve scontrarsi con essere spaventosi che minacciano chi lo circonda. Inoltre, a proteggerlo, ci pensa l'angelo Manny (Harold Perrineau, Lost), che si presenta di fronte a John ricordandogli dove c'è bisogno di lui.

Lo show cerca di rispettare i toni dei fumetti della Dc Comics da cui è tratto, apportando però qualche modifica: nel telefilm, infatti, John non fuma -per volere della Nbc- nè si dichiara bisessuale. Si è preferito, quindi, puntare sull'aspetto psicologico del protagonista, che vorrebbe sbarazzarsi del suo dono e pensare a tutto fuorchè ai demoni. Un personaggio ambiguo, all'apparenza cattivo ed egoista, ma che nasconde un lato altruista che gli permette di sopportare le fatiche della lotta contro le creature sovrannaturali.

Evidentemente, però, la decisione della Nbc di ammorbidire sotto certi aspetti il protagonista ha un po' deluso i fan dei fumetti, che si aspettavano più cattiveria da un personaggio noto per non essere un vero e proprio supereroe, a differenza degli altri protagonisti di serie tv tratte da fumetti. Gli scarsi ascolti hanno spinto la Nbc a non rinnovare Constantine per una seconda stagione, ma Ryan tornerà ad interpretare il personaggio all'interno di un episodio della quarta stagione di Arrow, in un cross-over che porterà la serie tv di The Cw ad avere a che fare con elementi sovrannaturali, oltre che con il tono burbero del protagonista.

  • shares
  • Mail