Sarah Felberbaum a Blogo: “Montalbano e Livia si faranno promesse che non sempre si possono mantenere…”

L’intervista di Blogo all’attrice italiana di origini anglo-americane.

Sarah Felberbaum è l’interprete femminile della seconda stagione de Il giovane Montalbano, il prequel de Il Commissario Montalbano in onda su Rai 1 in prima serata a partire dal prossimo 14 settembre, che la vede protagonista nuovamente al fianco di Michele Riondino.

Sarah Felberbaum interpreta il ruolo di Livia Burlando, la donna con cui il giovane Montalbano instaurò una relazione durante la prima stagione. Nella seconda serie, il loro rapporto si evolverà e il primo punto di svolta avverrà già durante la prima puntata che, come già anticipato, andrà in onda lunedì 14 e di cui il titolo è L’uomo che andava appresso ai funerali.

L’attrice italiana nata a Londra ha rilasciato un’intervista a noi di Blogo dopo la conferenza stampa di presentazione della fiction che si è svolta oggi. Con Sarah, abbiamo parlato, ovviamente, della storia d’amore tra Livia e Montalbano, della responsabilità di far parte di un progetto così importante, di eventuali punti in comune tra lei e il suo personaggio e della strage di Capaci, evento reale che farà da sfondo a questa seconda serie.

Queste sono state le dichiarazioni principali rilasciate da Sarah Felberbaum a Blogo:

In questa stagione, vedremo una coppia matura. Li abbiamo lasciati con un futuro incerto, in questa stagione riconfermano il loro amore. Affronteranno le difficoltà di un rapporto a distanza. I due sono più maturi e si fanno delle promesse ma le promesse non sempre si possono mantenere. E’ una grandissima responsabilità ed è un grande onore far parte di questo gruppo. Voglio dare al personaggio di Livia la delicatezza di entrare e uscire dalla vita di Montalbano. Non voglio interpretare una donna che sia un problema. Livia è una donna che affronta grandi preoccupazioni. Il tarlo che Montalbano potrebbe non tornare più a casa può mandarla al manicomio… L’incontro tra finzione e realtà? E’ fondamentale che le fiction raccontino alle giovani generazioni eventi che non hanno mai vissuto.

Nel video a disposizione, troverete altre dichiarazioni dell’attrice italiana di origini anglo-americane.