Sons of anarchy, la settima ed ultima stagione su Fox: Jax ed il suo club alla resa dei conti

Su Fox (canale 112 di Sky) la settima ed ultima stagione di Sons of anarchy. Jax è uscito di prigione ed è in cerca di vendetta, mentre Gemma vuole fuggire con Juice, che invece vorrebbe rientrare nel club

Fox (canale 112 di Sky) anticipa rispetto agli anni scorsi la messa in onda di Sons of anarchy: la settima ed ultima stagione, in onda da questa sera alle 22:45, chiude le vicissitudini dei motociclisti di Charming, ancora una volta alle prese con nemici, alleanze ma anche con sorprese che li costringeranno a prendere difficili decisioni.

-Attenzione: spoiler-
La settima stagione inizia dieci giorni dopo l’omicidio di Tara (Maggie Siff) da parte di Gemma (Katey Sagal). La donna cerca di nascondere ciò che ha fatto, convincendo di Sons of anarchy che ad uccidere la ragazza siano stati i cinesi.

Jax (Charlie Hunnam), ora uscito di prigione, è ancora sconvolto per la sua scomparsa, ma è determinato a vendicarsi. Mentre era in prigione, ha stretto un’alleanza con Ron Tully (Marilyn Manson), a capo della Fratellanza Ariana, per cercare di mantenere il controllo sul territorio. La sete di vendetta del protagonista porterà a mettere in discussione le altre alleanze, fino ad un duro scontro con August Marks (Billy Brown).

Juice (Theo Rossi), invece, viene nascosto da Gemma, con cui cerca di fuggire dalla città, nonostante lui voglia essere perdonato dal club per il suo tradimento. Per questo, compirà alcune azioni che cercheranno di dimostrare a Jax ed agli altri che si possono fidare. Gemma, però, sa di essere in pericolo, e non vuole restare a lungo nel territorio dei Sons of anarchy.

I nodi, però, verranno al pettine, con una conclusione che confermerà lo stile audace della serie tv, tra lotte di clan e vendette personali che porteranno ad un’inevitabile resa dei conti. L’ultima stagione di Sons of anarchy, quindi, non delude le aspettative: il creatore dello show Kurt Sutter ha portato in tv una saga familiare adattandola ai giorni nostri e soprattutto al linguaggio dei clan, fatto di alleanze, difesa ma anche di traffici illeciti da gestire in un mondo in cui non c’è tempo per le parole, ma bisogna agire per il bene della comunità e degli altri membri del club.

L’autore è riuscito a chiudere la serie con una conclusione apprezzata dai fan: Sons of anarchy si conclude senza risparmiare momenti drammatici e scene d’azione che hanno sempre incuriosito i telespettatori di Fx, che ha portato in tv le motociclette sfruttandole fino all’ultimo.

Ultime notizie su Sons of Anarchy

Tutto su Sons of Anarchy →