Rivediamoli, da domenica 2 agosto su Rai3 il TecheTechetè di Pino Strabioli

Ogni domenica mattina alle 12.25 su Rai3 Strabioli ripropone le sue interviste più belle “in coppia”, con un riediting e qualche immagine mai vista

C’è un personaggio su Rai3 su tutti, che tiene sveglia la memoria estiva dei telespettatori a suon di “amarcord di parola”. Ci riferiamo a Pino Strabioli, che l’estate scorsa prendeva il posto di Fabio Fazio nell’access domenicale con Colpo di scena e quest’anno, ogni sabato sera, conduce E lasciatemi divertire, raccontando i vizi capitali con Paolo Poli.

La novità, invece, riguarda un “nuovo vecchio programma”, al via il 2 agosto e in onda ogni domenica fino al 13 settembre alle 12.25 su Rai3. Il terzo canale proporrà un omaggio ad alcuni tra i più grandi protagonisti del Novecento che hanno lasciato un segno  nella musica, nello spettacolo e nella cultura del nostro Paese. 

Il titolo del programma è Rivediamoli e ripropone alcune interviste realizzate da Strabioli per Cominciamo Bene Prima che, per l’occasione, sono stati rimontati, rieditati ed  arricchiti con altri inediti  filmati di repertorio. E sarà proprio Pino Strabioli a lanciare, dallo Studio 2 di Via Teulada in Roma, i momenti più emozionanti di quegli incontri. Racconterà aneddoti, tic e manie che caratterizzavano  quei grandi personaggi, con alcuni dei quali era legato da sincera amicizia, disegnando così un ritratto inedito e personale. In ogni puntata di Rivediamoli verrà proposta  una coppia di artisti accomunati forse da storie personali e artistiche  simili  o da una frase detta da uno scrittore o da un critico o da loro stessi…

Si partirà  il 2 agosto con la coppia Franco Califano e Lucio Dalla per proseguire, domenica dopo domenica, con Rossella Falk e Anna Proclemer (9/8), Aroldo Tieri e Corrado Pani (16/8), Mario Scaccia e Valeria Moriconi (23/8), Franca Rame e Marisa Merlini (30/8), Mariangela Melato e Luca Ronconi (06/09), per chiudere questo ciclo con Alda Merini e Gabriella Ferri, protagonista anche della sigla di apertura del programma con la canzone “Se tu ragazzo mio” che l’artista portò a Sanremo, in coppia con Steve Wonder, nel 1969. 

Si tratta di  grandi personaggi il cui ricordo è vivo nei cuori di tutti noi ma che Pino Strabioli riuscirà a farci amare ancora di più: scopriremo, ad esempio,  che Franca Rame recitava già a 4 anni, o che  una giovanissima e ambiziosa Valeria Moriconi scriveva il proprio nome con il rossetto sullo specchio di casa, o che Aroldo Tieri indossava un profumo molto particolare o che fu Lucio Dalla a convincere  Pupi Avati a fare il regista e non il musicista.

Autori del programma sono Assunta Magistro, Adriana Sodano e Pino Strabioli. La regia è di Fabio Vannini, la cura di Laura Fusco. Produttore esecutivo Adriana Sodano.