Analisi Auditel: Gli italiani hanno sempre ragione fra Segreti e delitti e Body of Proof

Il programma di varietà Gli italiani hanno sempre ragione è stata la proposta per la serata di ieri venerdì 2 luglio 2015 della prima rete della Rai a cui Canale5 ha deciso di contrapporre Segreti e delitti.

di Hit

La seconda rete della Rai ha passato il telefilm Body of Proof, mentre Rai3 ha trasmesso La meglio gioventù ed Italia1 The night shift. Rete4 ha invece diffuso il film Over the top e La7 Il meglio del paese delle meraviglie.

Vediamo ora l’andamento degli ascolti fra queste proposte televisive grazie alle nostre consuete curve degli ascolti minuto per minuto.

La sfida dei Tg delle ore 20 è vinta dalla curva blu del Tg1 che scorre nei pressi della linea del 25% di share, con la curva arancione del Tg5 che transita nei pressi della linea del 15%. La curva del Tg La7 è sulla linea del 5% di share superata dalla curva rossa del Commissario Rex su Rai2. La sfida dell’access time è vinta dalla curva blu di Techetechetè, curva questa che si posiziona fra il 15 ed il 20% di share, seguita da vicino dalla curva arancione del varietà scacciapensieri di Canale5 Paperissima sprint su Canale5 che sotto la soglia del 15% di share.

Prime time con la vittoria della curva blu del nuovo varietà di Rai1 Gli italiani hanno sempre ragione, curva questa che parte attorno al 17%, per poi cedere un paio di punti, con chiusura però al 20%. Segue la curva arancione del programma di attualità di Canale5 Segreti e delitti, curva questa che scorre senza infamia e senza loda attorno alla soglia del 10%, per poi chiudere in solitaria al 14%.

Terza piazza per la curva rossa di Rai2 con il telefilm Body of Proof subito sotto la soglia del 10%, quindi c’è la curva gialla di Rete4 con Over the top.

Curve share minuto per minuto totale individui

Analisi Auditel

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Amici di Maria De Filippi

Amici è un talent show ideato e condotto da Maria De Filippi, andato in onda, per la prima volta, nel 2001.

Tutto su Amici di Maria De Filippi →