Tiberio Timperi a Blogo: “Sanzionato per l’imprecazione andata in onda. Da 20 anni in Rai, ma non sono da rottamare” (VIDEO)

Il conduttore che tornerà su Raiuno con Unomattina in famiglia: “I nuovi progetti ci sono, il problema è che appena li dici te li fregano. Purtroppo è successo”.

Nel corso della serata di presentazione dei palinsesti Rai per la stagione 2015/2016, Blogo ha incontrato anche Tiberio Timperi, pronto a tornare a presidiare la fascia mattutina di Raiuno nel weekend con Unomattina in Famiglia. Al suo fianco la riconfermatissima Ingrid Muccitelli (che ha presentato l’evento per gli inserzionisti tenutosi a villa Piccolomini a Roma). Dopo 20 anni il conduttore non ha però voglia di tuffarsi in un nuovo progetto?

I progetti ci sono, il problema è che appena li dici te li fregano. Purtroppo è successo. Io sono un po’ beccaccione e penso che se uno abbia un’idea, la depositi alla Siae, poi vada a parlare e si aprano la porte. E invece purtroppo non è così. Il sistema televisivo non ammette beccaccioni naïf come me. Ho corde e passioni che potrebbero avere sbocchi televisivi, ma questo è legato ai vari cicli umani e manageriali dell’azienda.

Con Timperi siamo tornati anche sull’episodio della bestemmia andata in onda lo scorso ottobre per la quale – ha precisato ai nostri microfoni – c’è stato “un provvedimento di natura economica“.

In quell’occasione ho scoperto di essere apprezzato da molte più persone di quanto non pensassi. Ho ricevuto telefonate di solidarietà. La sanzione c’è stata, ma i miei anni di servizio, la mia professionalità, la mia correttezza hanno pagato. Il direttore Leone ha fatto bene a fare quella dichiarazione su Twitter. È stato al fianco del programma e al mio fianco. Sono inconvenienti che non dovrebbero capitare. È stato un ciak sbagliato che qualcuno ha mandato in onda. Io sono il primo responsabile, però c’è una lunga catena. Come sempre, chi ci mette la faccia paga per tutti. Va bene così. Spiace perché il 19 ottobre – il fatto è avvenuto il 18 – ho festeggiato 50 anni, ma francamente non è stato un bel festeggiare.

Di tutta quella vicenda cosa lo ha amareggiato di più?

Mi ha dato fastidio il meccanismo della Rete. È una cloaca che si ciba di escrementi, c’è una sorta di compiacimento, di moltiplicazione esponenziale di qualcosa che in altri tempi sarebbe stato dimenticato.

Se volete scoprire come abbia reagito Timperi all’eventualità di sbarcare in Albania (ad Agon Channel?) non vi resta che guardare il video integrale dell’intervista in apertura di post.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Mezzogiorno in famiglia

Tutto su Mezzogiorno in famiglia →