Cucine da incubo Italia 3, puntate 16 giugno 2015: da Mangiarte a La Piazzetta

Cucine da incubo Italia, la quarta doppia puntata live su Blogo.

  • 20.30

    Mezz’ora di pazienza e si riparte con Cannavacciuolo alla ricerca di ristoranti da salvare.

  • 20.54

    Terminato Body of Proof pronti per Cucine da incubo.

  • 21.00

    Cannavacciuolo parte da Roma e per la precisione dal Mangiarte, che più di un ristorante è di utto un po’, ma di certo non buono.

  • 21.01

    San Lorenzo, Roma. Qui ‘giace’ il Mangiarte. A portarlo avanti un gruppo di non professionisti. E si vede.

  • 21.03

    I clienti arrivano verso le 23 e vanno via di notte: i coktail costano poco, cibo e cucina diventano accessori, a disposizione del popolo della notte. Ma il cibo è surgelato e fatto male.

  • 21.04

    Mario, il titolare: “Ci sono un sacco di problemi, in “PRIMUS” il fatto che non siamo professionisti…”.

  • 21.04

    Identità confusa, staff confuso, cibo confuso: il Mangiarte non va avanti molto così.

  • 21.06

    “Mangiarte aperto 24 ore. Ma che è, ‘na farmacia!” dice Cannavacciuolo. E quando legge sul menu “Penne alla vodka” si fa il segno della croce. Si inizia benissimo.

  • 21.07

    Cucina tipica romana, dicono… uhm. Fanno anche vegano, dicunt. Ma non sanno di che si tratta. E il cameriere con la gomma in bocca…

  • 21.08

    Dire che l’arredo è approssimativo è dir poco: “Mangiarte…. questi l’arte se la so’ mangiata e gli è rimasta pure sullo stomaco!”: parola di Canna.

  • 21.09

    L’Amatriciana non sa di nulla e ha usato “‘na pancetta ‘e mmerda” analizza lo chef. Gli è bastata un’occhiata per capire la provenienza di ogni ingrediente, in scatola o congelato.

  • 21.11

    Mario si mette a sedere con Cannavacciuolo per assaggiare: ma farlo prima, no? La salsiccia al mirto, piatto forte? “Fa schifo!” sentenzia lo Chef.

  • 21.15

    PIù che un servizio di cena è una serata in un locale: “Tu stai cercand di fare un altro locale. Io non so se vi servo” dice Cannavacciuolo. In pratica, vuoi fare il ristoratore o il locale notturno? Una scelta non da poco.

  • 21.16

    La struttura del programma si adatta al locale: si tenta un servizio a pranzo per testare la sola ristorazione. I clienti li porta Cannavacciuolo. E ovviamente qui vengono al pettine tutti i nodi: non c’è il pane, non si trova la grattugia, il servizio non funziona e i piatti si freddano…

  • 21.18

    Comande prese male, senza numeri di tavolo, la confusione è totale.

  • 21.19

    E i piatti non si possono guardare…

  • 21.21

    Qua siamo proprio al’ABC, dice Cannavacciuolo. Manca la più banale idea di ristorazione e in generale di professionalità. E lo chef manda tutti all’alberghiero. Dopo la pubblicità…

  • 21.25

    Lo chef convoca tutto lo staff dopo il servizio: li fa, ovviamente, una ‘mappina’. Massimo in cucina non ha cucinato, Dario in sala ha fatto battute – inutili – per fare ‘il simpatico’. Cannavacciuolo rifà la domanda: sicuri di volete fare ristorazione? Mario dice sì, gli altri…

  • 21.27

    E lo staff si ritrova a scuola: prima lezione per la sala, su portamento e servizio. La tragedia!

  • 21.29

    Seconda lezione: la mise en place. Quella del Mangiarte è devastante.

  • 21.30

    Lezione per Ugo, il barman. E anche per i camerieri, lezione sui bicchieri.

  • 21.31

    E arriva anche Cannavacciuolo a fare un test per vedere quanto hanno imparato, anche se in un solo giorno.

  • 21.32

    Il gruppo si è responsabilizzato: una prima parte è fatta. Ma ci vuole la cucina: per Massimo e Chiara lezione con Canna.

  • 21.33

    Club Sandwich e lumaconi ripieni di baccalà su crema di piselli la lezione di oggi.

  • 21.34

    Eccoli i lumaconi ripieni di baccalà. Macchebbelli!

  • 21.36

    E questo è il Club Sandwich alla Cannavcciuolo.

  • 21.38

    Questa volta per lo staff della ristrutturazione sarà davvero dura: il Mangiarte cambia davvero vita, non si limita a una ristrutturazione. Ma lo vediamo dopo la pubblicità.

  • 21.42

    E vediamo il nuovo Mangiarte. Molto raffinato l’interno…

  • 21.44

    E adesso c’è anche un giardino…

  • 21.46

    Nuovo menu, da ristorante, con qualche piatto veloce per chi vuole gustarsi qualcosa rapidamente, come l’hamburger o il club Sandwich. Di cui mi è venuta una gran voglia…

  • 21.48

    Nuove divise, nuovo locale, nuovo menu: il Mangiarte riprende sotto il segno di Cannavacciuolo. IL preferito dello chef? Senza dubbio Patrizio, il cameriere con la gomma in bocca…

  • 21.50

    Tutto ordinato, fuori e dentro la sala. C’è il momento ‘fake’: Dario e Patrizio seduti a vedere il cellulare. Davvero molto poco credibile, suvvia…

  • 21.51

    Lo staff aveva chiesto u ristorante, Cannavacciuolo gliel’ha dato: lo chef è davvero molto soddisfatto. Ha sudato, ma è forse una delle soddisfazioni più grandi del suo Cucine da Incubo. Ristorante 24H? ADDIOSS.

  • Cucine da incubo Italia 3 | Mangiarte

  • 21.55

    Si riparte da Cernusco sul Naviglio, da La Piazzetta, con una titolare giovane e debole, un genitore invadente e piatti davvero poco invitanti.

  • 21.56

    Roberto, il titolare, ha aperto un anno e mezzo fa un ristorante per la figlia Giulia, che però non ne aveva tanta voglia. Gnocco fritto, pizza, hamburger, griglieria: ambiente informale e staff troppo giovane, il ristorante è disordinato e disorganizzato, con piatti sbagliati e comande confuse.

  • 21.58

    Giulia ha un atteggiamento ‘strafottente’, il che si riverbera sullo staff che non la prende sul serio. Roberto non può lasciare le redini, ma alla fine rende la figlia dipendente da lui. Ma il locale è in perdita.

  • 22.00

    Ingresso nascosto, titolare 21enne che non sa se vuole il giocattolo del papi…

  • 22.01

    La bruschetta è moscia e piena d’olio. Si inizia bene.

  • 22.02

    “Se un napoletano dice che il risotto alla milanese non è buono…”, dice Roberto. Come se Cannavacciuolo fosse l’ultimo dei commensali.

  • 22.03

    E infatti dello zafferano non si sente neanche il profumo: deve convenirne anche Roberto.

  • 22.03

    E la cotoletta alla milanese unta e le patatine nere? E il cameriere pare che lo voglia “prendere per il culo”… Panatura pessima, Roberto e i camerieri imbarazzati.

  • 22.05

    Non lo convincono certo con la pizza… e Roberto, il proprietario, assagga tutto con lui. O quasi. Il pollo Kentucky non lo vuole assaggiare neanche lui.

  • 22.08

    Cannavacciuolo però è speranzoso: visto che lo staff è giovane, magari ha voglia di fare.

  • 22.08

    E siamo al servizio serale. Si parte con il Kentucky mancante: lo chef non ha fatto a tempo a prepararlo. Una manica di ragazzini!

  • 22.10

    Comande perse, 40 minuti di attesa, cibo orribile…

  • 22.11

    “Delirio… mi sembra di stare sul Titanic con una banda di ragazzini! E io sto affondando…. Maandateaffancul…” dice Cannavacciuolo in confessionale.

  • 22.11

    E anche in cucina il nervosismo è alle stelle, mentre Giulia quasi maltratta i clienti. Bella serata!

  • 22.12

    “Odio chi si propone in modo sbagliato” dice Giulia dei suoi clienti. E vabbè, ma perché loro si ‘propongono’ nel modo giusto?

  • 22.15

    Visto che Giulia la viziata si lamenta ma non fa nulla per migliorare, Cannavacciuolo parla vis à vis con Roberto. Ma dopo la pubblicità.

  • 22.18

    Si riparte con la chiacchierata tra Antonino e Roberto, al quale lo chef consiglia di mettersi da parte perché i ragazzi si ‘nascondono’ dietro di lui. “Ho paura” dice Roberto. “Peggio di stasera non può andare” risponde pragmatico lo chef.

  • 22.20

    La mattina dopo Cannavacciuolo chiama a rapporto solo Giulia per farle capire che il rispetto si guadagna e deve dimostrare allo staff di volere andare avanti. Canna la mette davanti a uno specchio che raccoglie quello che lo staff pensa di lei. Arrogante, insicura, insensibile, furba… Giulia si trova di fronte a tutte le critiche, tutte insieme.

  • 22.23

    Giulia per la prima volta si trova di fronte alle critiche di tutti. Non se le aspettava. Così come non si aspettava di dover fare a meno di suo padre. Ora si fa davvero sul serio.

  • 22.24

    Per rinsaldare lo spirito di squadra tra i giovani del gruppo, Canna li porta in campagna: dovranno raccogliere uova, scaricare farina e fare tanta pasta all’uovo. Si fatica. Devono fare 4 kg di tagliatelle in 20′.

  • 22.25

    I proprietari dei locali devono sporcarsi le mani: Cannavacciuolo le fa assaggiare la fatica.

  • 22.26

    Visto che non sono riusciti a fare i 4 kg nel tempo previsti, Canna dà l’incarico di finire solo a Giulia e Marco. Ma gli altri due decidono di dare una mano. Questa è la squadra.

  • 22.27

    Marco e Andrea vanno in cucina con lo chef. Una pasta ai cinque pesci e un dolce i piatti illustrati dallo chef.

  • 22.29

    Belli i paccheri ai cinque pesci…

  • 22.30

    E vogliamo parlare del dolce?

  • 22.35

    Ma si torna a La Piazzetta per conoscere il ‘nuovo’ ristorante. E’ sempre un’emozione vederli entrare nel loro nuovo locale: ricarica più di mille parole.

  • 22.39

    Adesso è ‘la piazzetta’ di Giulia: la ragazza sente il locale più suo e con il nuovo menu si annuncia davvero una nuova vita.

  • 22.42

    Nuove divise e nuova carica.

  • 22.43

    E papà Roberto stasera fa il cliente.

  • 22.44

    Cannavacciuolo non fa scappar nulla e riprende Marco perché stava per far uscire quattro piatti tutti diversi.

  • 22.45

    Il momento ‘empasse’: Cannavacciuolo chiama a rapporto Roberto che sta sempre col fiato sul collo a Giulia e ai ragazzi. Ma adesso la figlia ha un altro sguardo e un’altra determinazione.

  • 22.46

    Arrivano i complimenti dello chef, davvero contento della loro svolta. E un sorriso di Cannavacciuolo ‘scioglie ‘o ‘ssang’ ‘rint’e vene!”. E chest’ è.

  • 22.48

    “Li ho presi dalle scuole medie, li ho portat all’università e li ho fatti anche laureare! Addios!”. E Cannavacciuolo se ne va. Ci aspettano le ultime due puntate la prossima settimana.

  • Cucine da Incubo Italia 3 | La Piazzetta

Penultimo appuntamento con Cucine da Incubo Italia 3 e altri due miracoli per Antonino Cannavacciuolo. Devo dire che con la puntata al Mangiarte di Roma lo chef ha davvero dato gran prova di sé, arrivando anche a modificare la struttura della puntata di fronte a un locale per ‘post discotecari’ senza un’idea di ristorazione e uno staff davvero da educare. Non essendoci un servizio serale si è provveduto a ricostruire un servizio a pranzo e un’identità da ristorante, ripartendo dall’Alberghiero. Notevole, impegnativo e di gran soddisfazione.

Tanta soddisfazione anche nella trasformazione de La Piazzetta che da uno pseudo quality fast food della figlia di papà è diventato, con lo Chef, un ristorante di giovani imprenditori. E con i ragazzi Cannavacciuolo si scioglie come una burrata su una crema di piselli.

La forza della trasformazione ‘made in Cannavacciuolo’ è la responsabilizzazione: resta questo l’ingrediente principale, oltre alla consapevolezza e all’impegno. E la prossima settimana ultime due puntate.
E noi ci saremo.

Cucine da incubo Italia 3 | Puntate 16 giugno 2015 | Diretta

Cucine da incubo Italia 3 | Puntate 16 giugno 2015 | Anticipazioni

Cucine da Incubo Italia 3 è al suo quarto appuntamento e questa sera, martedì 16 giugno, vede in onda la settima e ottava puntata di questa terza stagione. Siamo quindi alla penultima serata con Cannavacciuolo e con il suo format da ‘salvatore’ per un’altra doppia missione in giro per le cucine dello Stivale.

 

Cucine da Incubo Italia 3 | Anticipazioni quarta puntata

La prima missione della serata vede Cannavacciuolo a Roma, al Mangiarte. Difficile definirlo un ristorante, visto che confusione e improvvisazione sono gli ingredienti principali di questo locale. Un po’ ristorante, un po’ dolceria, ma anche pub, caffetteria, cocktail bar, galleria d’arte, Mangiarte è aperto 24 ore su 24, ma vive solo la sera e non proprio per merito dei titolari. A fronte di un’apertura no-stop c’è bisogno di introiti no-stop.

Seconda missione, invece, a Cernusco sul Naviglio per sistemare ‘La Piazzetta’, gestito da un titolare molto giovane e anche troppo ‘generoso’, ‘con costi bassi, ma altrettanto bassi incassi. Cannavacciuolo dovrà innanzitutto mettere il giovane proprietario di fronte alle sue responsabilità e insegnarli come mettere a regime uno staff altrettanto inesperto.

 

Cucine da Incubo 3 | Come seguirlo in tv e in streaming

Cucine-da-incubo-3-Cannavacciuolo
Cucine da Incubo 3 va in onda ogni martedì dalle 21.00 su Fox Life (Sky, 114) con un doppio episodio. Un’ora dopo è possibile rivederli su FoxLife +1 (Sky, 115). Le puntate vanno anche in live streaming su SkyGo e su SkyOnLine per gli abbonati al servizio.

 

Cucine da Incubo 3 | Second Screen

Per seguire e commentare live Cucine da Incubo vi consigliamo, ovviamente, il liveblogging di Blogo, su TvBlog dalle 21.00. Su Facebook potete commentare sulla pagina ufficiale di Fox Italia, mentre su Twitter l’account ufficiale è quello di @Foxlifeit con hashtag #CucinedaincuboIT, ma anche #cannapacche e #adddios.


I Video di TvBlog

Ultime notizie su Cucine da incubo Italia

Cucine da incubo Italia è la versione italiana, prodotta da Endemol Italia per Fox International Channels Italy, del celebre Ramsay's Kitchen Nightmares, il programma inglese condotto dallo chef Gordon Ramsay, diventato vero e proprio cult successivamente grazie all'adattamento americano trasmesso da Fox.

Tutto su Cucine da incubo Italia →