Amadeus a Blogo: La potenza di “Reazione”? La giocabilità. Mi piacerebbe provare il cinema, intanto mi hanno offerto il teatro

L’intervista di Blogo al conduttore di “Reazione a catena” Amadeus

di Hit

Il programma è uno degli “Hit” della prima rete del servizio pubblico radiotelevisivo ed in questo inizio di nuova edizione ha dimostrato tutta la sua vitalità anche in termini di ascolti, ottenendo dati sempre molto alti, lusinghieri anche sotto i profili dei target (di cui ci occuperemo prossimamente nella nostra rubrica di Focus Ascolti). Ci riferiamo a Reazione a catena, il game show che accompagna il pubblico di Rai1 dal pomeriggio al Tg1 delle ore 20. Anche quest’anno, come è accaduto nel 2014, alla conduzione di questa trasmissione c’è uno dei migliori conduttori televisivi attualmente in circolazione: Amadeus. Con lui abbiamo fatto un veloce botta e risposta su Reazione, ma anche su molto altro. Ecco il resoconto di questa nostra chiacchierata.

Debutto subito con ascolti molto alti per l’edizione 2015 di Reazione a catena, nonostante la rete ti dia la linea al 10% delle repliche di Che Dio ci aiuti, soddisfatto ?

Si, sono felicissimo anche perché, dati alla mano, quest’ anno il programma è partito ancora più forte degli altri anni.

Qual è la forza di un format come Reazione a catena ?

La potenza di questo format secondo me, sta nella giocabilità del pubblico a casa. Basta una base di nozioni e conoscenza per rispondere alle domande , fatte di logica e di pensieri formati e , questo, permette al pubblico di non sentirsi fuori dal programma. Senza dimenticare l’ attenzione e la cura di ogni particolare da parte degli autori e del gruppo di lavoro che hanno fatto di Reazione a Catena un gioco vincente.

Abbiamo annunciato questo nuovo format Senti chi parla, perdonami il gioco di parole, ce ne parli?

Come puoi immaginare esiste sempre di più in TV il segreto aziendale, un numero Zero non permette al conduttore di poterne parlare se non dietro espressa autorizzazione. Quindi non posso che alimentare il mistero.

In attesa di sapere che ne sarà di questo format, tornerai di nuovo con Mezzogiorno in famiglia nei week end di Rai2 della prossima stagione televisiva?

Ad oggi, credo di sì, devo molto a Guardì e a Mezzogiorno in Famiglia, ma spero per Guardì e per me che un giorno, lui possa sperimentare altro ed io anche.

Le due cose possono essere compatibili ?

Tutto è compatibile in TV, basta volerlo ed io di energia, entusiasmo e passione ne ho da vendere. Devono essere d’ accordo i direttori naturalmente.

Hai qualche altro progetto in ballo ?

Ho una interessante proposta teatrale, ma forse, quella si, incompatibile con la TV.

Ti piacerebbe fare qualcosa con il tuo grande amico Fiorello ?

Assolutamente si, già in passato abbiamo condiviso esperienze per noi indimenticabili come il Festivalbar e D.J. Television. Fiorello è un fuoriclasse, portatore sano di allegria e qualità, e ci lega un’ amicizia autentica che dura da quasi 30 anni.

A proposito di Fiorello, sai quando tornerà in televisione ?

Oggi difficile sapere gli impegni propri, immaginati quelli degli altri.

Cosa ti piacerebbe fare in futuro in televisione, in cosa ti piacerebbe misurarti ?

Ho fatto più generi di quanto si pensi, dal quiz all’ intrattenimento, musica, teatro e anni di radio. Mai fatto cinema seriamente, quello mi manca.

Della televisione di oggi cosa ti piace e cosa non ti piace ?

Non voglio fare un elenco, mi piacciono molte cose e molte altre no…..

Hai fatto il concorrente di Tale e Quale, faresti Ballando con le stelle in gara ?

Era solo un corso di miglioramento Artistico e per giunta Pagato. Non male, mi sono divertito !!

Se domani dovessi scegliere fra condurre Sanremo e l’Eredità quale delle due cose sceglieresti ?

Vorrei ricordare a tutti che l’ Eredità é nata con me ed è diventato un successo con me, quindi mi resta Sanremo da scegliere.

Hai condotto in passato una edizione di Domenica in, ti piacerebbe tornarci in una edizione futura ovviamente riveduta e corretta ?

Oggi Domenica In è molto cambiata perchè non ci sono più i mezzi del passato, è un programma che deve cambiare pelle ogni 20′ e, se non ci sono le possibilità diventa difficile. Ma sempre un gran titolo nella carriera dei conduttori.

Dalla lampada magica esce il Genio della Tv che ti accorda tre desideri televisivi, non necessariamente legati alla tua persona, quali sarebbero ?

Ho… i tre desideri !!!……ma mi hanno insegnato fin da piccolo che non si dicono altrimenti non si realizzano….

A chi devi dire grazie oggi ?

Ad Amedeo Sebastiani, alla sua cocciutaggine e alla sua grande passione per questo lavoro. A Giovanna e ai miei figli che mi hanno migliorato come uomo, e al pubblico che mi segue e mi vuol bene.

Grazie ad Amadeus ed in bocca al lupo per tutto!

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Amadeus

Tutto su Amadeus →