Eleonora Daniele a Blogo: Storie vere ha vinto perchè ho seguito l’istinto. Con Estate in diretta voglio stare vicino alla Gente

L’intervista di Blogo ad Eleonora Daniele

di Hit

Si è appena chiusa la sua esperienza nel programma campione di ascolti del mattino di Rai1 Storie vere (che spesso e volentieri ha “osato” superare Unomattina) e sta per buttarsi nell’avventura della sua seconda edizione di Estate in diretta che partirà oggi dalle ore 14 sul primo canale Rai a fianco di Salvo Sottile. Parliamo ovviamente di Eleonora Daniele che oggi ci racconta il suo percorso professionale, dal mattino al pomeriggio di Rai1, con un occhio anche alle sue precedenti esperienze e un altro in quello che potrebbe essere il suo futuro televisivo. Ecco il resoconto di questa nostra chiacchierata.

Storie vere ha guadagnato quasi 3 punti di share, passando dal 16,50 dell’anno passato al 19,30 di quest’anno. Una grandissima soddisfazione nella televisione multi piattaforma di oggi, come hai fatto?

Ho seguito l’istinto. E soprattutto ho compreso che l’attenzione del pubblico femminile era puntata sui fatti del giorno, su temi di attualità, ma anche che il registro del “racconto” delle storie poteva creare affezione.

Qual è stato l’ingrediente più importante in questa nuova edizione di Storie vere, solo la cronaca come dice qualcuno?

Della gente, con la gente , per la gente. Il mix dei contenuti, la varietà dei temi, l’articolazione e il montaggio del format televisivo, sono stati dedicati sempre all’interesse del pubblico, e anche ai problemi di tutti i giorni, quali la disabilità, la povertà, e temi sociali.

Tornerai in autunno sempre dalle 10 alle 11 per una nuova stagione di Storie vere?

Lo spero…! Mi piacerebbe continuare Storie vere ed essere sempre più vicina alla gente.

In cosa è maturata di più Eleonora Daniele in questi ultimi anni?

Ci si vede sempre diversi da come ti percepiscono gli altri. Forse nella consapevolezza e nella conoscenza del pubblico di riferimento, grazie ai sette anni di dirette di Uno mattina ma anche ad un esperienza meravigliosa che e’ stata Linea verde, dove ho imparato ad essere al fianco delle persone, a raccontare le storie da vicino, a toccare i problemi reali con mano, a vedere ciò di cui parlavo, motivo per il quale ho deciso anche a Storie vere di uscire un po’ dallo studio ogni tanto, e di stare tra la gente, sia sui fatti di cronaca sia sul sociale. Ho raccontato per esempio una bellissima storia di malati che prendono un pullman della solidarietà tutte le mattine per fare la chemio e si fanno coraggio insieme, alcuni sono guariti.

La cronaca e l’attualità sono ormai la tua strada televisiva?

Mi piace il racconto del momento, di qualsiasi fatto, perché e’ emozionante poter essere dentro la notizia, commentarla live, essere protagonisti di un fatto che riguarda la collettività. Credo che ci sia una magia nell’informazione, ho una vera passione.

Non rivedremo più Eleonora Daniele condurre un programma d’intrattenimento tipo Ciak si canta?

L’intrattenimento è anche quello che farò quest’estate. Per ora preferisco il day time.

Sappiamo che non ti limiti a condurre Storie vere, ma costruisci anche il programma mattone dopo mattone. Ci racconti una tua giornata lavorativa?

La mia giornata inizia alle sette con la sveglia, poi faccio la puntata, quindi vado da Saxa a Teulada a lavorare insieme agli autori: Alessia Sodano, Carlotta Ercolino, Gianmarco Digennaro, Antonio Manetta e Vilma Tiberi, insieme a loro valuto le notizie da approfondire o le storie che possono piacere al pubblico, fino alla sera intorno alle sette e mezza quando arrivano i collegamenti possibili da piazzare con i mezzi il giorno dopo, così si fa una scaletta , che solitamente è mobile , nel senso che la mattina dopo può cambiare. Odio le restrizioni e gli incasellamenti. La forza di un programma in diretta è l’elasticità.

Ti appresti a navigare questa estate televisiva con la tua seconda edizione di Estate in diretta. Come sarà il tuo approccio rispetto alla prima edizione dell’anno passato?

Sarà diverso perché gli orari sono diversi. Andremo in onda alle 14:05 in un orario complesso, in una fascia che non conosce la Vita in diretta, per cui cercheremo di lavorare sodo e costruire piano piano un ‘affezione del pubblico. Fino al 12 giugno andremo in onda fino alle 17:30, con l’interruzione del Tg1 delle 16:30. Alle 16:15 partiranno Amici e Segreto che rappresentano i punti di forza della concorrenza.

Trovi stavolta un partner diverso, che mi dici di Salvo Sottile ?

Salvo e’un grande professionista e sono contenta di poter lavorare con lui. Ha molte qualità e grinta da vendere. In più conosce molto bene il mezzo televisivo e il mondo dell’informazione. Sono sicura che insieme faremo un buon prodotto, di qualità e attento al servizio pubblico.

Prove tecniche di nuova coppia di una futura Vita in diretta ?

Prove tecniche per Estate in diretta. Io sono legata a Storie vere e il mio desiderio è quello di portarlo avanti nel tempo. Quest’anno ho scritto il libro dedicato alla trasmissione tra cronaca e romanzo, proprio come è il format televisivo, dove racconto storie belle e positive e anche storie di cronaca .

Cosa vuoi che rimanga di questo tuo secondo anno a Estate in diretta ?

Voglio che rimanga la passione del lavoro. Iniziamo con una fascia difficile e spero che in tre mesi io e Salvo riusciremo a strutturare e a lavorare sugli ascolti di quel segmento, portandolo ad una crescita . Voglio che rimanga sempre il grande desiderio che ho di essere vicina alla gente, di raccontare storie che piacciano al pubblico e di essere al loro fianco per dare un po’ di compagnia a tanta gente sola che rimane a casa d’estate perché non si può permettere delle vacanze. Ci rivolgeremo a tanti anziani che vivono la solitudine e che sono spesso bersaglio di truffatori dell’ultima ora o che soffrono perché abbandonati. Il mio primo pensiero quest’estate andrà sempre a loro.

Chi era Eleonora Daniele prima di diventare quella che è oggi ?

E’ la stessa di allora, piena di buona volontà e appassionata del proprio lavoro. Con il desiderio che la tv possa essere utile socialmente. Sono vicina al mondo della disabilità e la comunicazione e l’ascolto verso questo genere di temi è fondamentale per cambiare le cose.

A chi ti senti di dire grazie ?

Posso dire grazie quest’anno al mio gruppo autorale di Storie vere che si è fidato di me e si è fatto guidare all’inizio pur non comprendendo subito dove volevo andare. Sono stati volenterosi e lavoratori. E il mio grazie va a loro. Più in generale posso dire grazie alla mia famiglia , a mio padre che non c’è più, che mi ha insegnato la determinazione e il rispetto per gli altri ma soprattutto che mi ha lasciato in eredità un carattere forte e deciso.

Cosa sognava Eleonora Daniele ieri e che cosa sogna oggi ?

Non ho mai avuto grandi sogni, come allora nemmeno adesso. Sognare troppo fa male! Meglio vivere il presente, costruire le proprie giornate e vivere del lavoro che ogni giorno produce cose nuove, quando guardo avanti lo faccio solo perché seguo l’intuito, ma quella è la mia parte irrazionale.

Maurizio Costanzo ha detto di te “E’ molto in gamba.Sa muoversi bene in conduzione e fare le interviste

Ringrazio Maurizio, lo considero un grande maestro e mi piacerebbe molto poter lavorare con lui.

Chiudiamo con una domanda sul domani: cosa vedi nel tuo futuro professionale ?

Guardo a breve termine, per cui ora vedo l’inizio di un’Estate in diretta che durerà tre mesi, di lavoro, passione e impegno .

Grazie ad Eleonora Daniele per la disponibilità ed in bocca al lupo per la sua seconda edizione di Estate in diretta, in onda da oggi lunedì 1 giugno alle ore 14:05 sulla prima rete del servizio pubblico radiotelevisivo.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su La vita in diretta

La vita in diretta è il rotocalco che presidia il daytime pomeridiano di RaiUno dal 2000, ma l'esperimento era iniziato su RaiDue nel 1994 con La cronaca in diretta di Alessandro Cecchi Paone, diventato nel 1995 L'Italia in diretta con Alda D'Eusanio.

Tutto su La vita in diretta →