Upfront 2015-16, le nuove serie tv all’insegna della tradizione e (poca) innovazione, tra medical drama e supereori

Le nuove serie tv proposte dai network americani tendono a richiamare alcuni generi già noti al pubblico, come il medical drama e gli show con i supereroi, e si tende soprattutto ad innovare poco

Tante conferme, un po’ di paura di sperimentare e qualche ritorno di genere: questi sono stati, in sintesi, gli upfront 2015-16 delle tv generaliste americane, che negli scorsi giorni hanno presentato agli inserzionisti i palinsesti della prossima stagione, e quindi anche le nuove serie tv.

Un po’ per colpa della crisi, sia economica che di idee, sono numerose le serie tv che sono state rinnovate. Certo, c’è stata qualche cancellazione, alcune delle quali hanno deluso i fan e fatto notizia (leggasi Revenge e Csi), ma così funziona in America: se non rendi, non sei rinnovato.

Gli upfront, però, hanno anche presentato le novità della prossima stagione, alcune delle quali mostrano particolari tendenze e nomi che diventano fondamentali, secondo i network, per avere un successo da mandare in onda. Scopriamo insieme, allora, cosa ci riservano i network americani.

Nbc: un altro reset, puntando sui medical drama

[Upfront 2015-16 Nbc]
Anche la stagione televisiva appena passata ha segnato numerosi flop per la Nbc: numerose le novità cancellate dopo una stagione dal network, che per il prossimo anno punta di più sui grandi drama, cercando lo scontro con gli altri network su fronti differenti. Il giovedì, dopo aver provato ad ottenere ascolti con le comedy, il canale proporrà infatti tre drama: Heroes Reborn (che si scontrerà contro The Big Bang Theory e Grey’s anatomy), che riporta in tv alcuni dei personaggi della serie sci-fi di Tim Kring, The Blacklist (che ha retto lo spostamento dal lunedì al giovedì) e The Player.

La Nbc, inoltre, si tiene stretta le serie tv che le regalano buoni ascolti, come Law and order: unità speciale, Chicago Fire e Chicago Pd. A questo proposito, arriverà Chicago Med, secondo spin-off di Chicago Fire, ambientato in un ospedale. Un altro medical drama è Heartbreaker, mentre le sit-com si spostano al venerdì, cercando di imitare la strategia vincente della Abc.

Fox: titoli che s’ispirano al cinema ed alla letteratura

[Upfront 2015-16 Fox]
La Fox deve trovare nuove serie che le permettano di rialzarsi da ascolti decisamente bassi, dopo i flop delle nuove serie e la cancellazione di The Following. Il network, che ha anche cancellato American Idol (la prossima stagione chiuderà il talent show), ha così ordinato due titoli non del tutto nuovi al pubblico: Minority Report sarà il sequel dell’omonimo film, e Steven Spielberg sarà tra i produttori esecutivi, mentre The Frankenstein Code rilegge in chiave moderna e poliziesca il celebre romanzo. Scream Queens, invece, cerca lo stesso pubblico di Glee, ma anche quello di American Horror Story: non a caso, la serie è di Ryan Murphy.

Sul fronte comedy, se Grandfathered, nonostante la presenza di John Stamos, non sembra poter durare, incuriosisce The Grinder, con Rob Lowe nei panni di un attore che, dopo aver interpretato un affascinante avvocato in tv, prova ad essere anche nella realtà. Il network, dopo il buon riscontro di 24: Live another day, propone anche X-Files come altra serie evento.

Abc: l’unica che sperimenta

[Upfront 2015-16 Abc]
Forte di una stagione ricca di successi, la Abc non solo ha rinnovato buona parte delle sue serie tv, ma si prende anche il permesso di ordinare qualche novità diversa dalle altre. E’ il caso di Wicked City, serie antologica su una serie di casi di cronaca di Los Angeles, mentre Quantico promette azione ed intrighi collegati ad un attentato. Per quanto riguarda i rinnovi, American Crime (creata da John Ridley, premio Oscar per “12 anni schiavo”), nonostante gli ascolti non altissimi, avrà una seconda stagione, a testimonianza che il network stia cercando anche qualche serie che, al di là degli ascolti, possa per cast e dialoghi alzare il livello delle sue serie.

Of King and Prophets sembra cercare lo stesso pubblico di The Bible, mentre Oil prova a diventare il sostituto di Revenge con altri intrighi e colpi di scena in un ambiente di lusso. Per quanto riguarda le comedy, si sperimenta con The Muppets, che cercano di incuriosire un pubblico un po’ più adulto.

Cbs: un altro spin-off, serie tv tratte da film e Supergirl

[Upfront 2015-16 Cbs]
La Cbs, invece, sperimenta poco: rinnovate quasi tutte le sit-com del network (eccetto The McCarthys e The Millers), tra le novità ci sono Criminal Minds: Beyond Borders, secondo spin-off di Criminal Minds che segue le indagini su casi legati ad americani all’estero, e due serie tv tratte da film. Limitless seguirà le vicende della pellicola, e Bradley Cooper sarà presente come personaggio ricorrente, mentre Rush Hour sarà un remake dell’omonima saga cinematografica. L’unico tentativo di sperimentazione arriva da Supergirl, che permette anche alla Cbs di avere una serie tv tratta da un personaggio dei fumetti.

The Cw: tanti rinnovi, nel segno della Dc

[Upfront 2015-16 The Cw]
The Cw ha avuto poco da lavorare agli upfront, avendo rinnovato quasi tutte le sue serie tv. Tre le novità: Dc’s Legends of Tomorrow, spin-off di Arrow e The Flash che conferma la volontà del network di tratte nuovi show dai fumetti, il drama Containment e Crazy Ex-Girlfriend, serie inizialmente pensata per Showtime.

Conclusione: ci si affida a medical e supereroi (o a Greg, Dick e Shonda)

In conclusione, poche le novità davvero sorprendenti per i network, che preferiscono puntare su generi che sanno già funzionare e su produttori che sono una garanzia. In particolare, i più ricercati sono Greg Berlanti, che oltre ad Arrow e The Flash avrà anche in onda Blindspot (Nbc), Supergirl (Cbs) e Dc’s Legends of Tomorrow (The Cw); Dick Wolf, che oltre a produrre Law and order: unità speciale, Chicago Fire e Chicago Pd produrrà anche Chicago Med e Shonda Rhimes, che oltre a Grey’s anatomy, Scandal e Le regole del delitto perfetto produrrà The Catch, serie ambientata nel mondo delle truffe.

I medical drama tornano ad avere spazio (oltre a quelli citati va segnalato anche Code Black della Cbs), mentre i supereroi sono ormai una tendenza per ogni network: se non hai almeno un eroe che combatte con i demoni del proprio passato ed è aiutato da un gruppo di alleati, non sei nessuno. Meglio, allora, correre ai ripari e pensare a qualche protagonista di fumetti potrebbe fare ascolti, almeno fino alla prossima mania.

Ultime notizie su Amici di Maria De Filippi

Amici è un talent show ideato e condotto da Maria De Filippi, andato in onda, per la prima volta, nel 2001.

Tutto su Amici di Maria De Filippi →