• Tv

Why Poverty? su Rai Storia: 8 documentari e 30 cortometraggi in contemporanea televisiva su 70 network nel mondo

Debutta stasera l’iniziativa presentata in Italia da BBC. I temi sono quelli della povertà, corruzione, alimentazione, uguaglianza ed educazione.

Da stasera alle ore 21 su Rai Storia (canale 54 del digitale terrestre) parte la serie di documentari Why Poverty?. Si tratta di una iniziativa che vedrà unite in contemporanea televisiva 70 network in tutto il mondo (internet e piattaforme mobile comprese) e che affronta temi importanti come quelli dell’alimentazione, dell’uguaglianza tra sessi, dell’educazione, della corruzione, delle guerre e, ancora, dell’efficacia degli aiuti umanitari nelle zone depresse.

Giuseppe Giannotti, direttore di Rai Storia, in occasione dell’anteprima europea di Park Avenue, documentario del Premio Oscar Alex Gibney, ha espresso il suo entusiasmo per l’adesione da parte della tv pubblica italiana a questo interessante progetto:

Grazie a Italian Doc Screenings la RAI ha potuto aderire a questa splendida iniziativa editoriale, insieme a grandi nomi del broadcasting di tutti i continenti.

In tutto sono 8 i documentari (da 52 minuti ciascuno) e 30 i cortometraggi inclusi in Why Poverty?, un progetto presentato in Italia da BBC proprio durante la scorsa edizione di IDS Italian Doc Screenings (a Firenze, dal 15 al 17 novembre 2012). Tra gli aspetti positivi c’è anche quello di riunire i migliori film maker in una missione audace e provocatoria, chiamando alla cooperazione il più largo numero di emittenti mondiali e la loro variegata platea multipiattaforma. Il tutto cercando di creare il primo dialogo globale sul tema, mai troppo indagato in profondità, della povertà.

 

I Video di TvBlog