Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag michele placido

Bruno Cabrerizo reciterà in Don Matteo grazie a Ballando (per diventare Stelle)

pubblicato da Lord Lucas

bruno cabrerizo
Ballando con le stelle 2011: terza puntataBallando con le stelle 2011: terza puntataBallando con le stelle 2011: terza puntataBallando con le stelle 2011: terza puntata

Ammirati dalla macchina impeccabile che governa Ballando con le Stelle e dall’estrema qualità dello spettacolo, spesso ci si dimentica la frustrazione di fondo dei partecipanti. Della serie, ma chi te lo fa fare a farti sfottere da Zazzaroni e Sposini, che del ballo non ci capiscono nulla ma si atteggiano tutto il tempo a giurati snob?

Contrariamente a chi ritiene che quest’anno il cast sia più concentrato sulla gara e meno sulla polemica, dopo gli atteggiamenti ribelli di Lorenzo Crespi, l’insofferenza dell’edizione in corso è più latente: è quella che spinge una campionessa come la Filippi a ’spernacchiare’ la giuria, perché premia solo ‘i brividini’ da fotoromanzo. Poi c’è l’ansia di prestazione di chi “ci crede troppo”, come Kaspar Capparoni, che ora si ritrova a competere con l’altro Commissario Rex, Gerard Burkhard, pronto a rubargli i consensi con la sua aria strafottente.

Gran parte del cast di Ballando è composto da attori che non se la passano bene o sono ancora in cerca della grande occasione. Prendete Vittoria Belvedere, che dopo i grandi successi televisivi degli anni ‘90 (indimenticabile ‘Lui e Lei’) e primi Duemila (il Festival con Baudo) si è dedicata alla maternità lasciandosi alle spalle più di un flop nella fiction. Ora ci riprova con un caschetto corto e un look da Eva Kant, per provare a sedurre un pubblico che si è annoiato della sua immagine castigata.

E poi c’è la categoria dei ‘belli’ che aspirano alla recitazione senza la benché minima preparazione, attirati dal giro della serialità stantia di RaiUno o dal mercato senza pretese delle soap. E’ così che Milly Carlucci, come una Maria De Filippi che ti offre un contratto discografico in diretta, ieri è diventata talent scout di Raiuno. Nel corso della terza puntata ha, infatti, annunciato a Bruno Cabrerizo la sua grande vittoria anticipata, dovuta al fatto che Ballando gli ha portato fortuna in sole due settimane.

Foto del modello Bruno Cabrerizo di Ballando con le Stelle
Foto del modello Bruno Cabrerizo di Ballando con le Stelle a petto nudoFoto sexy del modello Bruno Cabrerizo di Ballando con le StelleFoto del modello Bruno Cabrerizo di Ballando con le StelleFoto del modello Bruno Cabrerizo di Ballando con le StelleFoto hot del modello sexy Bruno Cabrerizo di Ballando con le Stelle

Continua a leggere: Bruno Cabrerizo reciterà in Don Matteo grazie a Ballando (per diventare Stelle)

Ballando con le Stelle 2011 - Michele Placido è il ballerino per una notte della terza puntata

pubblicato da Hit

ballando con le stelle 2011 cast
La settima edizione di “Ballando con le stelle” continua la propria corsa, sollevata dagli ascolti positivi dei primi due appuntamenti (5.994.000 telespettatori e il 27,58% all’esordio e 5.477.000 telespettatori e il 25,03% nella seconda puntata). Il programma di Rai1 condotto da Milly Carlucci si prepara quindi ad una nuova puntata, in onda sabato sera alle 21.00, in cui si proclamerà un nuovo eliminato dopo Alessandro di Pietro e Alessia Filippi. Proprio la nuotatrice olimpionica eliminata sabato scorso dalla gara sarà presto ospite di TvBlog in una intervista esclusiva.

Il pubblico di Rai1 nella terza puntata assisterà ad un nuovo giro di balli dei concorrenti ancora in gioco ed ad una ulteriore esibizione speciale. Dopo Roberto Vecchioni e l’attrice Bo Derek a “Ballando con le Stelle” diventerà ballerino anche Michele Placido. L’attore e regista, conosciuto anche a livello internazionale per aver interpretato il commissario Cattani nella serie La Piovra e attualmente nelle sale in “Manuale D’Amore 3″ sarà il nuovo ballerino per una notte in coppia con Natalia Titova. Il suo intervento procurerà un tesoretto che verrà poi assegnato ad una delle coppie ancora in gara, allontanando così le possibilità di eliminazione.

Continua a leggere: Ballando con le Stelle 2011 - Michele Placido è il ballerino per una notte della terza puntata

....
condividi 6 Commenti

Micol Ronchi sbarca al cinema con Michele Placido

pubblicato da Gabriele Capasso

Micol Ronchi: Stimo Tinto Brass e il Cardinal Tonini
Micol Ronchi, la coniglia del Chiambretti Night, farà il suo debutto da attrice nel nuovo film di Pasquale Falcone “Il profumo dei gerani“. La sexy valletta con le orecchie lanciata da Piero Chiambretti cerca così un lancio cinematografico interpretando il ruolo minore di Selvaggia Impero, la figlia dell’editore del giornale per il quale il protagonista, un giornalista di cronaca nera, scrive.

Anche sul grande schermo Micol sarà una ragazza spregiudicata e viziata, proprio una come lei che può “stimare” insieme il regista erotico Tinto Brass e il Cardinal Tonini, per intenderci.

Nel film accanto a lei (anche se sarebbe meglio dire il contrario) anche Michele Placido e Maurizio Casagrande, il trampolino ideale per provare a sfondare nel mondo del cinema.

Micol Ronchi - Foto GalleryMicol Ronchi - Foto GalleryMicol Ronchi - Foto GalleryMicol Ronchi

Continua a leggere: Micol Ronchi sbarca al cinema con Michele Placido

....
condividi 3 Commenti

Speciale Polanski su SkyUno: questa sera la vicenda giudiziaria del regista in un documentario

pubblicato da Stefano Sgambati

Speciale Polanski su SkyUno: questa sera la vicenda giudiziaria del regista in un documentario

E’ oggi un giorno importante per l’affaire Roman Polanski: il regista 76enne è detenuto in Svizzera dallo scorso 26 settembre per le conseguenze di un mandato di cattura internazionale emesso dalla magistratura americana per aver violentato una ragazza di 13 anni nel 1977. In queste ore sta avendo luogo la prima udienza del processo come fissato dal tribunale di Los Angeles: per l’occasione SkyUno trasmetterà questa sera, alle ore 22, un approfondimento speciale che ripercorrerà le tracce di questo poliedrico artista la cui vita personale è già stata toccata dalla violenza e della tragedia in occasione della morte della moglie incinta per opera della sanguinaria setta di Manson. Il documentario ripercorrerà, naturalmente, anche quest’ultima vicenda giudiziaria per dar modo a chi ne sa di meno di capire eventuali colpe e responsabilità. Uno dei suoi difensori più accesi, a proposito di televisione, sarà Luca Barbareschi, amico e conoscitore della situazione dell’uomo; poi Nicole Grimaudo e Sydne Rome che hanno lavorato con lui. In più gli interventi delle giornaliste Natalia Aspesi e Piera Detassis e dell’americana Anne Thompson, firma di Variety. Presenti, nel programma, anche le voci di chi ha firmato la petizione pro Polanski, come Asia Argento, Giuseppe Tornatore e Michele Placido. Un’occasione, anche per SkyUno, di provare a coinvolgere una nuova fetta di pubblico con un prodotto meno “generalista” ma di sicuro impatto televisivo.

....
condividi 3 Commenti

Il sangue dei vinti: su Raiuno dal libro di Pansa alla fiction, passando per il cinema (e le polemiche)

pubblicato da Paolino

Il sangue dei vintiStasera alle 21:30 (e domani alle 21:10) Raiuno manderà in onda la miniserie in due puntate “Il sangue dei vinti”, diretta da Michele Soavi -già regista di “Uno Bianca” e “Nassiriya”-, liberamente tratto dall’omonimo libro di Giampaolo Pansa e con protagonisti Michele Placido, Alessandro Preziosi, Barbara Bobulova e Giovanna Ralli.

E proprio come il libro, anche questo film (presentato al Festival di Roma 2008 fuori concorso, a maggio di quest’anno è arrivato al cinema -qui la recensione di Cineblog-) ha suscitato alla prima visione numerose polemiche, per via del delicato tema trattato, fino ad ottenere la bocciatura dell’Anpi, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

Tutto questo, nonostante gli sceneggiatori Dardano Sacchetti e Massimo Sebastiani abbiano inserito nel film alcuni elementi non presenti nel libro, come il personaggio di Francesco Dogliani (interpretato da Placido), poliziotto alle prese con un caso di omicidio di una prostituta (la Bobulova, nei panni anche della sorella della donna), che ci porterà dentro la storia della fine della Seconda Guerra Mondiale, della Resistenza e della Liberazione d’Italia.

Il sangue dei vinti

Il sangue dei vinti Il sangue dei vinti Il sangue dei vinti

Continua a leggere: Il sangue dei vinti: su Raiuno dal libro di Pansa alla fiction, passando per il cinema (e le polemiche)

Silvio Berlusconi strozzerebbe gli autori de La Piovra

pubblicato da Malaparte

Michele Placido ne La Piovra 4

Nel 1989, la morte del commissario Cattani, impersonato da Michele Placido, ne La Piovra 4, fu un evento televisivamente sconvolgente (gallery di immagini della famosa scena di chiusura de La Piovra 4. Il video, dopo il salto). Me lo ricordo bene come un piccolo dramma, in quegli anni in cui la mafia faceva paura. Non che adesso faccia meno paura, sia chiaro. Ma allora, almeno, nessuno osava affermare che la mafia non esiste.

Ora, in maniera del tutto scoordinata e fuori tempo, ecco la reazione di Silvio Berlusconi a recenti notizie di cronaca, che peraltro lo vedono non iscritto nel registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sulle stragi di mafia del 1993:

Se trovo chi ha fatto le serie de La Piovra e chi scrive libri sulla mafia facendoci fare brutta figura nel mondo, giuro che lo strozzo.

E non tarda la replica di Stefano Rulli (sceneggiatore de La Piovra insieme a Sandro Petraglia):

Un uomo attento ai sondaggi come il premier spero ricordi che a vedere la puntata in cui moriva il commissario Cattani furono 17 milioni di italiani. La frase, anche se detta in modo scherzoso, dimostra comunque insofferenza e scarsa considerazione verso gli artisti.

Interviene, in merito, anche Michele Placido.

La Piovra 4 - Morte di Carlo CattaniLa Piovra 4 - Morte di Carlo CattaniLa Piovra 4 - Morte di Carlo CattaniLa Piovra 4 - Morte di Carlo Cattani

Continua a leggere: Silvio Berlusconi strozzerebbe gli autori de La Piovra

Parla con me ricomincia stasera. Con Elio e le Storie Tese

pubblicato da Malaparte

Parla con me

Ritorna da questa sera su RaiTre, dal martedì al venerdì in seconda serata, Parla con me, condotto da Serena Dandini. Il programma, che ha fatto di quel che rimane della satira - vi ricordiamo, fra l’altro, il premio a Zoro, consegnatogli a Forte dei Marmi - una ragion d’essere insieme alla musica, avrà ancora a che fare con la Banda Osiris, ma per quest’anno ci saranno gruppi diversi a esibirsi e proporre le loro performance-colonna sonora.

Questa sera, tocca a Elio e le storie tese, per la gioia di grandi e piccini che - come il sottoscritto - amano ogni loro performance televisiva arrivando al punto di idolatrare il Dopofestival 2008, in cui il gruppo diede il meglio di sé.

Le interviste al citofono di Andrea Rivera cominceranno dall’Aquila (per vedere se i citofoni ci sono) e torneranno ovviamente i vari Dario Vergassola, Ascanio Celestini, Max Paiella e il già citto Zoro. Il reality Lost in Wc avrà a che fare - senza mai nominarlo - con alcuni recenti eventi di Palazzo Grazioli e il Trio Medusa sarà il baluardo della satira interrete, colpendo duramente il Tg1 minzoliniano, ma in maniera leggera, sia chiaro: i tre zozzoni cercheranno di aiutare i giornalisti del telegiornale del Primo Canale a dare le notizie.

Ospiti di questa prima settimana: Umberto Ambrosoli, Quentin Tarantino - per la gioia degli amici di Cineblog che aspetteranno, come mezza Italia, l’uscita del nuovo film del genio di Pulp Fiction, Le Iene, Kill Bill, Jackie Brown: Inglorious Bastards - e Michele Placido.

Continua a leggere: Parla con me ricomincia stasera. Con Elio e le Storie Tese

L'accusa dei magistrati Ingroia, Scarpinato e Marino: "Le fiction tv fanno la mafia bella"

pubblicato da Marina Perotta

Et voilà, la polemica servita su un piatto d’argento: secondo i PM Roberto Scarpinato, Antonio Ingroia (alla Procura di Palermo) e Raffaele Marino (alla Procura di Torre Annunziata), magistrati che per mestiere conoscono la mafia vera, le fiction tv strizzano un po’ troppo l’occhio alla cupola tanto da renderla bella, affascinante e desiderabile.

L’accusa partirà dalle pagine della rivista i duellanti che ha dedicato uno speciale all’argomento in edicola dal 2 settembre. Lo speciale è il risultato degli atti di un convegno tenuto lo scorso giugno a Palermo e sta iniziando ad accendere con discussioni e pareri questa coda d’estate, limbo d’attesa alla nuova stagione televisiva fatta di distretti di polizia, carabinieri, squadre, malavitosi, mafiosi e camorristi, senza dimenticare ‘ndrangheta e sacra corona.

Leggo sul sito de I duellanti:

Uno dei problemi maggiori riscontrati da Antonio Ingroia è l’errore compiuto dagli stessi sceneggiatori, che tendono a rendere le “figure del male” accattivanti e affascinanti. E fa l’esempio della fiction Il Capo dei Capi (su Riina), che veicola «una certa idea dell’immutabilità e dell’eternità della mafia stessa, difficile da vincere in una terra incline al fatalismo come la Sicilia». Tuttavia lo stesso Ingroia è costretto a riconoscere che comunque una parte di cinema si sia impegnato a restituire « la complessità e la ferocia dei comportamenti mafiosi senza cedere a indulgenze celebrative o facili ammiccamenti». Il merito va riconosciuto a due film recenti, Gomorra e Il Divo che - secondo il pm - sono riusciti a cogliere questo intento. «Basta volerlo, assumersi qualche rischio e qualche responsabilità».

Continua a leggere: L'accusa dei magistrati Ingroia, Scarpinato e Marino: "Le fiction tv fanno la mafia bella"

....
condividi 5 Commenti

Romanzo criminale: da lunedì 7 settembre alle 23.10 su Italia1 (contro la fine di Intelligence?). Arrivano in daytime Gossip Girl, Così fan tutte e Il colore dei soldi

pubblicato da Lord Lucas

romanzo criminaleAd un anno dall’acclamata messa in onda su Sky, arriva su Italia1 la serie più anticonformista e coraggiosa della tv italiana: Romanzo Criminale. La seconda miniserie prodotta da Sky Cinema (e Cattleya in associazione con RTI-Mediaset) dopo Quo Vadis, Baby?, a sua volta tratta da un omonimo film, debutta sulla generalista lunedì 7 settembre, in cui andrà in onda per sei venerdì a partire dalle 23.10.

Mediaset preferisce, dunque, andare sul sicuro con una seconda serata, confermando la strategia già adottata con la riproposizione - a dire la verità non troppo felice - di Quo Vadis, Baby?. La storia, tratta dall’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo, narra, come è noto, di una banda di delinquenti romani che, negli anni ’70, si posero l’obiettivo di diventare i padroni della malavita capitolina, ‘conquistando’ Roma attraverso il controllo dello spaccio della droga. La regia è di Stefano Sollima che è stato coadiuvato dalla consulenza artistica di Michele Placido, regista a sua volta dell’omonimo film uscito nelle sale.

Quel che stupisce, della scelta di programmazione, è, in realtà una sovrapposizione decisamente penalizzante. I primi episodi di Romanzo Criminale, infatti, inizieranno in contemporanea con la fine di Intelligence su Canale 5. In questo caso stiamo parlando della fiction Mediaset più ambiziosa (e costosa) della prossima stagione, che guarda caso si occupa di servizi segreti, spionaggio e azione adrenalinica, contenuti affini a quelli di Romanzo Criminale. Il pubblico non rischierà di disperdersi tra le due reti, con l’ovvio svantaggio per Romanzo Criminale di arrivare dopo? In compenso, visto che si tratta di dodici episodi da cinquanta minuti l’uno distribuiti in sei serate, Romanzo Criminale sarà finito prima dell’inizio di Grande Fratello su Canale 5, previsto per il lunedì 19 ottobre.

Continua a leggere: Romanzo criminale: da lunedì 7 settembre alle 23.10 su Italia1 (contro la fine di Intelligence?). Arrivano in daytime Gossip Girl, Così fan tutte e Il colore dei soldi

Sanremo 2009 - La quarta puntata in liveblogging. Eliminati Dolcenera e Gemelli Diversi. Arisa è la vincitrice delle Nuove Proposte

pubblicato da Lord Lucas

malika arisa

paolo bonolis sanremo 2009 Festival di Sanremo: è la volta della quarta e penultima puntata. Paolo Bonolis presenta i 12 artisti di fama rimasti in gara, che si esibiscono accompagnati da ospiti speciali. I brani vengono votati con il televoto (e una giuria formata dai direttori d’orchestra). I primi 10 partecipano alla serata finale di domani. Le 10 canzoni delle Proposte vengono votate da una giuria di giornalisti, da una di rappresentanti delle radio e con il televoto. Ed è subito proclamata la vincitrice.

Ad aprire la serata saranno il soprano Dimitra Theodossiou ed il tenore Gianluca Terranova nel segno dell’amore per la lirica divenuto cifra stilistica dell’intero Festival. Ospiti internazionali saranno il fondatore di Playboy Hugh Hefner che porterà con sé le sue Conigliette ed il ballerino Daniel Ezralow (noto al grande pubblico come speciale coreografo di Amici). Il modello e volto di All Music Ivan Olita sarà invece l’incarnazione della bellezza maschile, finalmente tutta italiana e parlante.

Ogni Big, infatti, si esibirà in questo terzo appuntamento della 59esima edizione del Festival di Sanremo con un ospite d’eccezione.
Marco Carta con i Tazenda. Dolcenera con Syria. I Gemelli Diversi con la BMB Marching Band. Fausto Leali con Fabrizio Moro che sul palco dell’Ariston ha visto nascere la sua fortuna.

Patty Pravo con musicisti statunitensi Todd Rundgren, Nathan East e Dave Weckl. Il trio Pupo-Belli- Youssou N’Dour con Gianni Morandi. Alexia e Mario Lavezzi con Teo Teocoli. Francesco Renga con Daniela Dessì. Marco Masini con la compositrice belga Lara Fabian con Francesco Benigno. Povia con il disegnatore Alessandro Matta. Ripescati grazie al televoto: Al Bano Carrisi con l’attore Michele Placido, Sal Da Vinci con l’autore della sua canzone Gigi D’Alessio.

apertura quarta puntata sanremo

daniel ezralow21.09 Apertura, come annunciato, prima ispirata dal mitico Federico Fellini e poi all’insegna della grande lirica. Benvenuti a una nuova serata di estasi musicale regalataci dal babelico Bonolis, che ha dimostrato di padroneggiare i più svariati linguaggi della comunicazione e dello spettacolo di qualità. Da Memory a We are the Champions: a coreografare ed esibirsi è il grande Daniel Ezralow, che ha vera fama internazionale (altro che Amici): è lui ad aver costruito il mitico Across dei Universe, film con la colonna sonora dei Beatles. Da notare il look più casual di Bonolis, previsto per questa serata di consacrazione del “giovane” vincitore.

artisti televoto

21.15 Bonolis annuncia i codici per i Big che concorrono alla gara. Due verranno fatti fuori e non arriveranno a domani.

morandi belli ndour pupo

21.19 Solo posti in piedi sul palco dell’Ariston. Al trio dei patetici Pupo Belli e N’Dour ci mancava solo Gianni Morandi (storico amico e creditore del prossimo conduttore dei Raccomandati). All’oratorio apprezzeranno di sicuro. NON LI SALVO e come voto do un 4. Più che ‘Si può dare di più’ non potevamo vederci più?

patty pravo

21.28 Patty Pravo continua a stonare e deludere, con la differenza che musicisti internazionali della portata di Todd Rundgren, Nathan East e Dave Wecklper devono prestarsi a questa lagna tremenda. Voto 4.5 (la ragazza del Piper non doveva farci questo).

conigliette playboy

21.36 Bonolis e Laurenti questa sera hanno il tipico spirito godereccio di chi va a putt… ehm a conigliette. Sulle note di Like a Virgin, fin troppo vestite, arrivano le playboncine… E che bocconcine. Si chiamano Sarah Nile, Micol Ronchi e Cristina De Pin ma per ora non conta: neanche le microfonano. C’è qualche intoppo con l’audio e Bonolis ne approfitta per scherzarci su con la solita ironia da vero professionista. Poi dà alla moglie della miglior coniglietta che ci sia: mai complimento fu più sexy.

Continua a leggere: Sanremo 2009 - La quarta puntata in liveblogging. Eliminati Dolcenera e Gemelli Diversi. Arisa è la vincitrice delle Nuove Proposte