The Voice 2015, Piero Pelù: "Di vincere non mi importa una mazza!" (Video)

The Voice 2015, Piero Pelù si racconta a Blogo alla vigilia dei Live Show!

Si è tenuta a Milano la conferenza stampa di presentazione della fase di The Voice. Da questa sera, 28 aprile 2015, vedremo coach e concorrenti sfidarsi live all'ultimo battibecco (e all'ultima nota) fino ad arrivare alla proclamazione del vincitore della terza edizione del talent di Rai2. A margine dell'incontro con la stampa abbiamo intercettato, dopo il TeamFach, anche Piero Pelù seduto sulla sua poltrona rossa d'ordinanza insieme al vocal coach della sua squadra, Gabriele Mori. Per il frontman dei Litfiba la fase live di The Voice è "tremenda"...Ma non certo per il pubblico! Subito dopo la foto, scoprirete perché...

Schermata 2015-04-29 alle 01.40.36

Purtroppo lo è perché noi coach sappiamo il valore dei ragazzi che sono rimasti nei team e quindi doverne eliminare uno per ogni puntata non sarà facile. Però sappiamo che per loro è stato un grande risultato già arrivare qui. Inoltre nel team Pelù c'è una "sottotraccia": anche chi è stato escluso potrà farsi valere perché se scrive delle belle canzoni potrà essere ripescato in veste di autore di brani per i finalisti.

Ma Piero Pelù sarà competitivo? O meglio...pensa di avere le carte (e soprattutto le voci) per essere il possibile coach vincitore di questa edizione?

Guarda, con me caschi proprio nel pentolone sbagliato! Io sono uno che partecipa per il gusto di partecipare ma di vincere non me ne è mai fregato una mazza! I miei ragazzi l'hanno capito perché a noi quello che interessa è lasciare un segno. Alla fine quest'anno ci saranno quattro vincitori perché ad ognuno dei quattro finalisti la Universal darà la grande opportunità di pubblicare un mini lp (due inediti e quattro tra le cover meglio riuscite durante il talent, ndr). Questa è una cosa per cui ho lavorato molto anche nelle edizioni passate perché un solo vincitore evidentemente non soddisfa nessuno.

E a proposito di vincitori "insoddisfacenti" durante la conferenza stampa Pelù aveva sganciato una piccola bomba sulla passata edizione che vide il trionfo di Suor Cristina del Team J-Ax:

Giacomo Voli è stato sicuramente quello che ha lasciato il segno più importante nell'edizione passata come nelle edizioni precedenti Timothy Cavicchini e Francesco Guasti. Infatti loro continuano ad andare avanti con i loro mini lp e le loro tournée insieme a un pubblico che li ama sempre di più.

In apertura vi aspetta la nostra videointervista a Piero Pelù. Buona visione!

  • shares
  • Mail