House of Versace, su Sky Cinema 1 il film-tv che racconta l'ascesa di Donatella Versace

Su Sky Cinema 1 House of Versace, film-tv che racconta la storia di Donatella Versace, alla guida dell'azienda di famiglia dopo la scomparsa del fratello Gianni, alle prese con la depressione e la dipendenza, che però riesce a superare

La vita controversa e chiacchierata di uno dei personaggi più noti del settore della moda italiana è al centro di un film-tv americano: House of Versace, in onda questa sera alle 21:10 su Sky Cinema 1, racconta infatti le vicende di Donatella Versace dopo la morte del fratello Gianni, che la costrinse a prendere controllo dell'azienda di famiglia.

Donatella (Gina Gershom), dopo la scomparsa di Gianni (Enrico Colantoni, Veronica Mars), deve occuparsi della gestione della maison, ritrovandosi ad avere una serie di responsabilità molto pesanti. La donna teme di fallire, e cade in depressione, facendo uso di droghe e rischiando di far finire l'azienda in bancarotta.

House of Versace

Grazie all'aiuto del fratello Santo (Colm Feore), però, Donatella riesce ad uscire da quel periodo, portando il gruppo a diventare una delle più famose e prestigiose nel campo della moda, affermandosi come imprenditrice di successo.

Il film-tv è tratto dal libro "House of Versace: The Untold Story of Genius, Murder, and Survival" di Deborah Ball, e nel cast compaiono anche Stefano DiMatteo nei panni di Antonio D'Amico e Raquel Welch in quelli di zia Lucia. Una storia di intrighi familiari, liti e competizione all'interno della famiglia italiana che ha saputo portare la propria firma all'estero diventando simbolo della moda italiana.

House of Versace, diretto da Sara Sugarman e scritto da Rama Stagner, in America è andato in onda prima di un documentario, dal titolo “Versace: Beyond the Headlines”, che ha raccontato la carriera di Gianni Versace, dagli esordi alla popolarità, ampliando in questo modo la rappresentazione della famiglia.

Nonostanto questo, Donatella Versace non ha autorizzato la produzione del film-tv, ed attraverso il suo entourage ha fatto sapere di non aver partecipato alla sua realizzazione, considerandolo un'opera di finzione.

  • shares
  • Mail