Valeria Graci a Blogo: "Nessuna censura sull'imitazione di Federica Panicucci. Perchè lei? La D'Urso era troppo scontata (ma forse per par condicio, l'anno prossimo...)"

Blogo ha intervistato Valeria Graci, che a Colorado imita Federica Panicucci, e che ha spiegato che non c'è stata nessuna censura sull'imitazione

Valeria Graci

E' finita nell'occhio del ciclone negli scorsi giorni per un caso che, in realtà, si è subito sgonfiato: stiamo parlando di Valeria Graci, l'attrice comica che in queste settimane sta divertendo il pubblico di Italia 1 con la sua imitazione di Federica Panicucci a Colorado.

Quando, due settimane fa, non era presente in puntata, in rete hanno iniziato a circolare le voci di una possibile censura, dovuta al fatto che la diretta interessata non avesse mai commentato l'imitazione. A mettere a tacere le voci è stato Lucio Presta, agente della Panicucci, che la settimana scorsa ha scritto su Twitter che non c'è nessuna censura, complimentandosi con la Graci per l'imitazione.

TvBlog ha contattato Valeria Graci, per chiederle se si aspettava questo clamore, se la Panicucci l'ha chiamata in privato, ed avere qualche retroscena di questa imitazione, che sembra potrebbe avere una sorta di seguito con un'altra imitazione, di un personaggio del daytime molto noto e che potrebbe permetterle di tornare a far parlare... Infine, le abbiamo anche chiesto del suo lavoro a Striscia la notizia e di una possibile reunion con Katia, di cui si dice possibilista.

Te l'aspettavi tanto clamore, se così possiamo definirlo?

"Guarda, io trovo grottesco che esattamente un anno fa io sono stata diffidata dalla signora Michelle Bonev perchè facevo la sua parodia a Made in Sud. Mi ha pubblicamente ricoperto di complimenti, e poi mi ha diffidata, mi ha fatto scrivere dal suo avvocato e mi ha convocata a fine trasmissione in Tribunale, chiedendo un risarcimento. Se mai ci sarà una causa, speriamo di no, si farà. Un anno fa sono stata avvicinata dalla signora Bonev e non ne ha parlato nessuno, invece quest'anno, che non è successo assolutamente nulla, perchè nessuno ha censurato nessuno, nessuno ha diffidato, nessuno ha detto niente... Federica non si è mai esposta, non ha mai detto niente su questa imitazione, e la cosa sinceramente mi lascia totalmente indifferente, non si può piacere a tutti, mi auguro si sia divertita, ma se così non fosse mi interessa ben poco. Non è successo niente, non si fa che parlare d'altro da quattro giorni, a me fa tanto ridere questa cosa! (ride)"

Forse a far circolare queste voci è stata la tua mancanza ad una puntata di Colorado di due settimane fa...

"Però sono mancata anche a Made in Sud un anno fa e nessuno ha detto niente. Forse quest'imitazione è piaciuta di più, forse Colorado è seguito di più, non so... Avendo fatto anche Zelig, anche lì capitava che Katia ed io mancassimo un paio di puntate, è una cosa assolutamente normale per chi fa un programma comico. Il fatto che io sia mancata evidentemente ha fatto pensare chissà che cosa. Dagospia spiega bene questa cosa: tu non hai detto niente, ma il fatto che lei sia mancata e che qualcuno abbia diffuso in rete questa voce ha autorizzato a pensare che sia stata censurata. Io sono quattro giorni che rido".

Federica Panicucci ti ha contattata?

"No, Federica personalmente non ha mai commentato, quindi non so se la cosa le sia piaciuta, sia di suo gradimento oppure no. Mi ha fatto un bel complimento Lucio Presta, che ci tengo a ringraziare, ed il fatto che l'ha fatto lui che è il suo agente mi autorizza a pensare che abbia parlato per lei. In realtà Federica non l'ho mai sentita, non l'ho mai incontrata se non a Scherzi a parte tempo fa. Immagino che si diverta, visto che diverte tutta l'Italia questa cosa. Poi, ti ripeto, non si può piacere a tutti, poi no so. Speriamo di averla ospite da noi!"

Perchè hai deciso di imitarla? La Panicucci per quanto popolare non è un personaggio che suscita particolare clamore...

"La D'Urso era troppo scontata (ride). Ho fatto delle citazioni proprio di Barbara D'Urso che solo gli addetti ai lavori hanno colto... Quando io dico 'Col cuore' è tipicamente l'atteggiamento di Barbarona ed io lo faccio di proposito, per mischiare gli elementi. E' nata per caso con il mio autore Davide Lubrano, con cui scrivo per Striscia, per il mio spettacolo, ed è nata mentre mi preparavo per Peppa Pig, al trucco al Palatino, dove mi vado a truccare insieme alle telegiornaliste (e questo fa molto ridere, loro devono fare la lettura del telegiornale, tutte giustamente seriose e professionali, poi arrivo io e mi faccio mettere il naso da maiala), c'era la televisione accesa al trucco come spesso capita e c'era Mattino Cinque, ed io continuavo a prendere in giro Federica, e faceva ridere le truccatrici. Così ho detto al mio autore 'Cosa ne pensi di Federica Panicucci come personaggio?', e lui ha detto 'Proviamo'. Poi non ci ho più pensato. A me diverte molto interpretare i personaggi, io faccio l'attrice, l'interprete, mi piace cogliere le sfumature di un personaggio ed estremizzarle, ovviamente Federica non parla così, è più seriosa".

Da dove hai preso l'ispirazione? Solo da ciò che vediamo in tv o anche da quello che si dice in giro, in particolare mi riferisco al rapporto tra lei e la D'Urso... C'è qualcosa che hai saputo?

"Io non ho saputo niente, ma mi documento moltissimo, guardo molta televisione, leggo molto, alcuni personaggi li seguo sui social network solo ed esclusivamente per questo motivo. Io colgo questi elementi dalla televisione, com'era ai tempi per le Miss Italia, com'era per le troniste... Se non avessi visto Maria De Filippi e Uomini e donne non mi sarebbe mai venuto in mente di fare quella parodia, perchè è una parodia, non un'imitazione. Con Michelle Bonev, mi aveva colpito che aveva pubblicato in rete dei video di denuncia molto forti contro Berlusconi, la Pascale, il sistema lavorativo... Io avevo trovato in quelle cose delle cose geniali e l'ho trasformato in interpretazione".

Non è il primo personaggio famoso che imiti. Come si arriva ad un'imitazione, quali sono gli step che deve fare un attore?

"Guarda, in realtà Michelle Bonev non era così famosa al grande pubblico, al pubblico nazional-popolare. Ne ho fatto parlare io, nel senso che ho trovato qualcosa di divertente. Con Federica mi sono ispirata al suo sguardo, al suo essere molto fashion anche alle nove di mattina, il suo essere sempre perfetta, beata lei, è una bella donna, è una brava conduttrice, ci mancherebbe altro. Non aveva delle cose comiche, ne ha di più Barbara D'Urso. Io ho estremizzato questo personaggio".

Continui a citare Barbara D'Urso... Non è che volevi imitare lei ma poi hai preferito evitare ulteriori problemi?

"No, problemi non me ne sono creati, semplicemente potrebbe essere un'ispirazione per l'anno prossimo, per par condicio, dopo Mattino Cinque potrei fare Pomeriggio Cinque..."

Lo stai già preparando?

"No, al momento mi sto concentrando su Federica nelle ultime puntate di Colorado".

Quindi ti vedremo a Colorado fino a fine edizione?

"Andrà in onda fino a metà maggio, più o meno, abbiamo altre puntate da registrare, io credo di esserci, speriamo".

Certo, censure permettendo...

"Ma no, ti dico che non c'è stata nessuna censura, e ci teniamo tutti quanti a dirlo, ci tengo io in primis, ci tiene Lucio Presta, ci tiene Colorado... Proprio perchè non c'è nessuna censura, certo che ci sarò".

Sarai anche a Striscia la notizia, dove fai la parodia di Peppa Pig?

"La cosa che ha interessato di più in questi giorni era questo caso Graci-Panicucci, ma in realtà c'è una storia con Pippo Civati, quindi non posso non andare avanti con Striscia!"

Tra Peppa Pig e Federica Panicucci, a chi ti senti più legata?

"Guarda, a me piace interpretare personaggi diversi, perchè Peppa ha una corda e Federica un'altra, è l'antitesi proprio, e questa cosa da attrice mi eccita tantissimo, mi piace, mi appassiona, perchè il lavoro di un attore è riuscire ad interpretare cose diverse tra di loro. Facendo Peppa Pig devo ammettere di divertirmi tanto, anche se all'inizio non è stato semplice. Quando Ricci ha avuto quest'idea, sono tornata a casa chiedendomi 'Ma riuscirò a fare questa cosa?'. Solo lui poteva pensare che una persona vestita da maiala potesse prendere in giro i politici. E ci ha visto lungo, perchè adesso ci sono alcuni che adorano questo momento e si divertono con me, ridono con me, in primis Pippo Civati che ormai prova imbarazzo anche lui perchè scattano questi sguardi languidi... In una delle ultime puntate non riuscivo neanche a dire le battute perchè mi veniva da ridere e lui la stessa cosa, mi guarda, poi guarda alla camera e, padrone della situazione, dice 'Questa è irrecuperabile'. Ormai è un siparietto, che non dico che l'Italia aspetta... Come quando dico 'Facciamo il selfie": è una moda che abbiamo lanciato noi di Striscia di fare il selfie con il politico, è paradossale questa cosa, è grottesca, se pensi che loro fanno i politici... Io ci lavoro con questa cosa, mi mantengo, vado, faccio quello che devo fare, poi torno alla vita di sempre, i figli, la scuola, la spesa, le lavatrici, preparare da mangiare, preparare la valigia e ripartire. Poi quando vado lì si accende la telecamera o sono sul palco, nel caso di Colorado, o a Montecitorio, ed entro nel personaggio. Se non avessi la maschera sarebbe più difficile. Ormai faccio delle cose che non riconosco neanch'io. Una volta ho intervistato Boccia e l'ho fatto ballare!"

A TvTalk, attraverso una domanda di un lettore di TvBlog, Katia ha detto che una reunion sarebbe possibile. Sei d'accordo?

"Laddove c'è un progetto valido per entrambe sono possibilista anche io. Nella vita, soprattutto in questo mestiere, mai dire mai. Non ho mai, mai mai in questi anni negato che spero di fare delle cose con lei ed ho sempre detto che avrei voluto fare delle altre cose perchè non credo che un attore si debba fermare ad una cosa ma che ne debba fare delle altre per sperimentare e non l'ho mai sostituita, infatti quando ho avuto l'idea giusta sono tornata in televisione ed ho fatto delle cose che hanno avuto il successo, posso permettermi di dire, che hanno adesso. Peppa Pig ha avuto l'evoluzione più giusta per quel personaggio, e questo lo devo ad Antonio Ricci assolutamente. Io sono veramente felice di questo, nessuno mi ha mai detto 'Tu farai questo e lo porterai avanti', io mi sono ritrovata a fare questa cosa in maniera del tutto inconsapevole... Io non l'ho mai sostituita e mai la sostituirò, per questo preferisco fare da sola. Se ci dovesse essere un progetto bello per tutte e due, consone a quello che siamo noi, perchè no? Noi non siamo più due ragazzine, siamo mamme, siamo donne, abbiamo tutte e due strade diverse. Io ho continuato a fare le stesse cose di prima, però le faccio da sola. Continuo comunque, ci tengo a dirlo, a portare avanti i miei sogni, che sono fatti anche di fiction, cinema, teatro, progetti alternativi alla televisione. Quando l'anno scorso è arrivata la telefonata di Tarallo che mi ha proposto un ruolo drammatico per una fiction di Canale 5 che tra l'altro è andata molto bene, io ho fatto i salti di gioia, nonostante si trattasse di un ruolo piccolo. E' stato un produttore che ha saputo rischiare nel dire 'Tu sei tanto brava a fare la comicità, perchè tutta l'Italia ti conosce per le cose che hai fatto, io sono sicuro che tu sei una di quelle attrici molto capaci anche di fare il dramma'. E quindi nel mio piccolo ho avuto questo ruolo, e quando l'ho visto poi mi sono emozionata, anche se sono ipercritica nei confronti di me stessa, per correggermi. In più porto avanti queste cose, l'ultimo film l'ho fatto con Neri Parenti ed ho recitato con un mostro sacro che è Gigi Proietti. Il mio motto è 'non smettere mai di crederci'. Le cose piano piano, c'è a chi arrivano prima, c'è chi se le deve sudare di più... Io sono una di quelle che se le deve sudare di più!"

Grazie ed in bocca al lupo!

"Grazie a voi!"

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: