Lineablu, conferenza stampa con Donatella Bianchi

Dichiarazioni e commenti dei protagonisti di Lineablu, edizione 2015

donatella bianchi

13.27 Finisce la conferenza.
13.24 Bianchi: "Saliremo a bordo di unità della Marina, seguiremo le esercitazioni, ma saranno scelte fatte in base alla cronaca e ai fatti; non c'è niente di prevedibile. Mi piacerebbe, ma non è detto che ci si riesca, raccontare le nuove unità, i nuovi sommergibili della Marina. E tornare a parlare della figura del sommergibilista".
13.22 Non mancherà la diretta dal Salone nautico di Genova, una settimana prima della Barcolana di Trieste.
13.20 Bianchi spiega che si tenterà anche di raccontare il mondo della pesca, grazie alla collaborazione con Fipsas (rapporto consolidato negli ultimi anni). La giornalista nega che Lineablu sia contro i pescatori sportivi: "Linea è con i pescatori consapevoli e responsabili".
13.18 La prossima settimana una puntata sulla costa dell'agrigentino per affrontare anche il tema degli sbarchi. Poi ci sarà il racconto del Nord della Sardegna e dell'Asinara.
13.15 L'ammiraglio parla anche delle "specie esotiche che invadono il nostro mare".
13.11 Sui problemi nel Mediterraneo, il Capo di Stato Maggiore: "Ci sono conflitti latenti che continuano a riemergere e altre vicende più recenti che costituiscono una delle problematiche più gravi. E poi ci sono gli effetti da parte di luoghi lontanissimi, per via della globalizzazione".
13.10 Il primo maggio 2015 puntata speciale di Lineablu, dedicata al lavoro (ma anche ad Expo, che aprirà quel giorno).
13.07 Bianchi: "Il meteo è difficilissimo da comprendere, veniamo dalla registrazione delle prime puntate; non sarà facile. Saremo presenti su Expo".
13.04 La barca di Lineablu sarà lunga 24 metri (ovviamente sarà prestata da Barcolana al programma, e non di proprietà della Rai). Timoniere sarà il velista Mauro Pelaschiar.
13.01 Presente il presidente di Barcolana, "la più affollata regata del mondo" (da 46 anni si corre a Trieste, la seconda domenica di ottobre).
12.59 Ci saranno alcune dirette di Lineablu, tra cui quella per raccontare la Barcolana 2015 di Trieste. Bianchi: "Ci sarà un equipaggio di Lineablu alla Barcolana". E annuncia che nel corso delle puntate, fino alla Barcolana, ci saranno dei corsi di vela.
12.59 Ci sarà Fabio Gallo, "l'anima giovane", così viene presentato dalla Bianchi:

Cercheremo di essere vicini anche ai giovanissimi. Nella prima puntata il mio servizio sarà girato sulla riva del Lago di Garda.

12.58 Ci saranno esperti nel programma. Tra questi, per quanto riguarda l'alimentazione, Giorgio Calabrese: "La mia trasmissione è Lineablu, anche se partecipo anche ad altre. Il sabato pomeriggio è l'orario perfetto. Donatella tranquillizza il pubblico".
12.56 Bianchi anticipa che nella puntata di domani sarà mostrata la Secca della formica.
12.54 Viene mostrata una breve clip della prima puntata, girata al mercato di Ballarò a Palermo.
12.53 Bianchi: "Racconteremo lo street food nell'anno di Expo; rilanceremo il tema del sostentamento del pianeta".
12.49 Donatella Bianchi: "Non conoscevo questi dati, li apprendo oggi e mi fanno piacere. Questa trasmissione è un po' fuori dagli schemi perché in mare non si possono dare appuntamenti; tutte le forze armate sono un supporto per noi; il nostro è un lavoro di squadra. Ricordo che Lineablu è un format aziendale, della Rai. Se questa trasmissione continua ad andare bene lo devo a un gruppo che si spende e che ormai si è consolidato. La nostra missione è raccontare il mare. La novità più importante è la partenza ad aprile; negli ultimi anni partivamo a giugno e questo ci toglieva il periodo primaverile. Quest'anno racconteremo cosa rappresenta il mare per il nostro Paese, anche dal punto di vista del Pil".
12.48 Lineablu andrà in onda da sabato prossimo fino a dicembre 2015.
12.48 La capostruttura Rai, responsabile del programma, annuncia novità e definisce il programma "una delle eccellenze" della tv pubblica. L'anno scorso in onda 29 puntate per 35 ore di trasmissione; share medio del 14,3%, 2 milioni 200 mila spettatori. Secondo Qualitel Lineablu è uno dei programmi più apprezzati della Rai.
12.44 Presenti anche il Capo di Stato della Marina Giuseppe De Giorgi e Raffaella Santilli, capostruttura Raiuno. L'ammiraglio racconta il legame tra la Marina militare e la trasmissione storica di Raiuno.
12.43 Inizia la conferenza. 22esima edizione di Lineablu.

concxn

Tra pochi minuti inizierà al Circolo Ufficiali Marina Militare in Roma la conferenza stampa della nuova edizione di Lineablu. Blogo la seguirà in tempo reale. Tra i presenti la conduttrice Donatella Bianchi.

Il programma, in onda da ventuno edizioni (oltre 600 puntate, più di 6000 km di coste percorse, 420 località visitate, oltre 200 specie di pesci incontrati, 20 relitti esplorati, 10 siti archeologici, 120 km di reti salpate, 150 pescatori intervistati, 80 ricette proposte, 21 aree marine e riserve naturali), tornerà sabato 11 aprile 2015 su Raiuno a partire dalle ore 14.30.

Lineablu anche quest'anno proporrà un viaggio lungo le coste Italiane e del Mediterraneo, con uno sguardo attento e avventuroso attraverso i segreti e le bellezze del blu.

Nell’anno degli oceani e dei mari Lineablu lancia la sfida di scendere in profondità, riuscire a disegnare nuovi orizzonti attraverso grandi temi che forniscano la dimensione di cosa il mare rappresenta davvero per tutti noi. Con l’aiuto di esperti si analizzeranno i cambiamenti climatici, le ricchezze della biodiversità marina, le frontiere della ricerca, sostenibilità e tutela dell’ambiente, le opportunità dell’ “economia blu”, argomenti-guida legati al “Nostro” Mediterraneo, che pur rappresentando solo l’1 per cento della superficie blu del pianeta, conserva un capitale inestimabile di biodiversità, il cui valore è ancora da comprendere.

Come recita il comunicato stampa Rai, nel 2015 tante le nuove rotte da esplorare per l’equipaggio di Lineablu, passando dal grande appuntamento con il food di Expo Milano, della sostenibilità e della sicurezza alimentare con due inviati d’eccezione Giorgio Calabrese e Corrado Piccinetti, solcando mari a bordo della flotta italiana con Nicolò Carnimeo, o cercando storie sportive, record, curiosità con la immutata vitalità e spontaneità del giovanissimo Fabio Gallo.

Sopra, sotto, intorno al mare è il fil rouge di Lineablu dove protagonisti saranno ancora una volta i fondali marini con documentari e riprese subacquee “d’autore”.

Nella prima puntata il viaggio lungo le coste occidentali della Sicilia a partire da Palermo.

  • shares
  • Mail